Giorgia DM
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'amore è una trappola per topi. Serafina lo ha sempre detto, Delfina ne è convinta, Maria das Dores lo scoprirà presto. Tre generazioni di donne per raccontare storie di amanti, madri, figlie, sorelle, puttane e mogli che hanno dovuto scegliere tra la libertà e il dolore, tra la fame e l'ipocrisia, per dimostrare al mondo che il paradiso è sempre tra le braccia di una madre.
Paulina Chiziane ci porta di nuovo in Zambesia, nel Mozambico degli anni Cinquanta, durante il regime coloniale portoghese e, ancora una volta, svela ai suoi lettori tutta la magia e la forza di una terra sconosciuta e affascinante.

La sigla è di quelle che più anonime non si può. Ma dietro il ddl 733 B si cela una delle leggi tra le più retrive pensate dal governo Berlusconi, cinicamente detta “pacchetto sicurezza”.
Dal 2 giugno 2009, giorno della sua entrata in vigore, la clandestinità è un reato penale. Fuggire da un Paese in guerra, dalle torture, dalla fame e scegliere l’Italia come approdo porta dritti in quei lager che sono i Centri di identificazione ed espulsione. Oppure in galera.
I racconti contenuti in questa antologia sono stati scritti da autori migranti e italiani.

Mehran Malik racconta la sua storia. Aamer Hussein ripercorre la sua vita. E le loro strade si sovrappongono in questo romanzo autobiografico e postcoloniale. Visione esotica dell’Occidente, nostalgia perenne della propria terra o forse desiderio di sentire il senso di appartenenza per un luogo. Amori impossibili e difficili, affetti che spariscono, linguaggi che si annodano in una danza delicata e l’incrocio di storie e culture che delineano la multiculturalità dell’opera.

Una raccolta di racconti con cui l'autore offre cinque vividissimi scorci del suo paese. L'Angola si mostra attraverso la vita ostinata di un popolo che sfida quarant'anni di guerre e di devastazione, in una società in cui l'avanzare imperterrito della modernità contrasta con l'arretratezza delle campagne e delle periferie urbane. Manuel Rui ricuce le trame sfilacciate dei destini della sua gente proponendo una carrellata di personaggi straordinariamente umani, tragici, comici, magici, sprovveduti e lestofanti. I protagonisti dei suoi racconti s'incontrano in storie sul limite della Storia, all'interno di una lingua prodigiosa che porta in sé le tracce e le voci di una realtà sorprendente.

La Cooperativa Sociale Apriti Sesamo realizza progetti di educazione interculturale nelle scuole, collaborando con docenti e dirigenti nella progettazione e realizzazione di attività mirate a facilitare l’accoglienza, l’integrazione e la partecipazione di alunni e famiglie straniere.
L'obiettivo è quello di contribuire a trasformare una situazione di emergenza in un sistema educativo flessibile e preparato a lavorare con alunni con competenze e appartenenze culturali diversificate.
Il principio che guida il lavoro dell’area progetti interculturali della cooperativa è quello di prestare una consulenza specialistica proponendo progetti che si adattano di volta in volta alle necessità reali di ogni singolo contesto scolastico, con le sue caratteristiche specifiche.

Suoni Senza Confini è un concorso musicale promosso dalla Fondazione Pubblicità Progresso con la collaborazione di Crossmode .it e il supporto di MArteLive. Possono partecipare tutti i gruppi che abbiano tra i componenti almeno un musicista di origine straniera (immigrato di prima o seconda generazione). La band vincitrice avrà la possibilità di esibirsi a Roma durante le finali nazionali del Festival MArteLive con musicisti di fama internazionale. Per prendere visione del regolamento e iscriversi: Crossmode.it e Fondazione Pubblicità Progresso.

 

In occasione della Giornata Mondiale del libro e del diritto d'autore (23 aprile), che ha come tema il riavvicinamento delle culture diverse, BiblioCaffè Letterario ha organizzato martedì 27 aprile 2010 in via Ostiense, 95 l'evento Afriche in movimento con un aperitivo solidale per sostenere la Campagna Biblioteche Solidali per il diritto alla lettura nei Paesi del Sud del Mondo; con la proiezione del film C.A.R.A. Italia del regista etiope Dagmawi Yimer, letture della scrittrice Cristina Ali Farah e infine concerto-spettacolo dell’artista senegalese Moustapha Mbengue che si esibirà con il suo gruppo Tam Tam Morolà. 

Rogers, pubblicato in madrepatria nel 2007 è il suo secondo romanzo di successo. Partendo dall’album The Wall dei Pink Floyd, l’autore ha creato un’opera che si colloca nel reale metropolitano contemporaneo, pur mantenendo legami con elementi leggendari e fiabeschi.
Storie, desideri visioni causate dal consumo di hashish e alcol catapultano il lettore in luoghi irreali e in situazioni fantastiche. Il muro, the wall rappresenta l’incomunicabilità, l’alienazione, la follia.

Storie di Extracomunitaria Follia sono un caleidoscopio sulla vita che mette a fuoco le esistenze dei protagonisti così uniche, eppure simili, per quel farsi attraversare dal filo rosso della separazione…
Qui si fa spazio un’umanità respinta e marchiata col ferro e col fuoco dello stereotipo, ma anche sapori e odori nuovi che invadono le strade, travestiti protetti da angeli custodi e bambini vivaci tenacemente innamorati della lingua italiana.


Le associazioni Methexis, Rare Tracce e Lab 53 presentano fino al 16 maggio alle ore 18 la rassegna cinematografica dal titolo Con occhi diversi, presso il Lab.Soc.Aut.100celle (ex Casale Falchetti) di viale della Primavera 319b. Contenuto portante è quello della diversità, declinato secondo differenze etniche, sessuali, sociali, religiose. Differenze con le quali abbiamo a che fare ogni giorno ma che spesso, anziché essere fonti di arricchimento umano e di libertà di scelta ed espressione individuali, sono percepite come ostacolo insormontabile.

 

Pagina 291 di 314