Sabato 1 giugno 2019 dalle 10 alle 19 per il secondo anno consecutivo, avrà luogo all’interno di una scuola di Roma, l’I.C. via delle Carine in via delle Carine, 2 la seconda parte del Carine Film Festival. Il festival presenterà film lungometraggi e cortometraggi di qualità editi e inediti, la cui originalità permette di entrare in problematiche sociali e psicologiche volte a far riflettere e sorridere gli spettatori. Verrà presentato anche il cortometraggio realizzato dai ragazzi del Laboratorio di cinematografia diretto dal prof. Enrico Castelli Gattinara. Le proiezioni, presentate dai ragazzi dello staff (alunni ed ex alunni della scuola), saranno sempre accompagnate da un intervento del regista, dal produttore o da un attore che ha partecipato alla realizzazione dell’opera. Sia il laboratorio che il festival, aperto a tutti e gratuito, sono stati quest’anno resi possibili da un finanziamento ottenuto grazie al “Piano Nazionale del Cinema per la Scuola” promosso dal MIUR e dal MiBACT e dalla collaborazione dell’Associazione arcobaleno di voci della Mazzini.

Pubblicato in Eventi

Karawan Fest, la festa del cinema itinerante e open air dedicata alla commedia, torna con la sua 8° edizione dal 20 al 23 giugno 2019 presso la Scuola Elementare Carlo Pisacane in Via Acqua Bullicante, 30. Nato nel 2012 a TorPignattara in quella che è una delle aree più multiculturali della Capitale, il festival quest'anno ruota intorno al tema del doppio: che sia un doppio sguardo, come un gioco di rimandi allo specchio tra due diverse visioni, la doppia sponda di un unico mare in cui si incrociano e consumano i destini, o un doppio sogno che unisce e divide due protagonisti, affiora dalle storie di questi film l'invito all'empatia. Non esistono barriere che non possano essere superate tra "noi" e "loro": basta uno sguardo a innamorarsi di chi vive dall'altra parte della città e incarna il nostro opposto, basta una canzone per trovare il coraggio di vivere il proprio sogno e sgretolare il muro di paure e ombre proiettate dalle aspettative degli altri, basta un mare ad unire due generazioni, due culture e due persone apparentemente lontane.

Pubblicato in Eventi

Villa Ada Roma Incontra Il Mondo e apre le porte ai diritti umani con quattro grandi convegni e sei presentazioni di libri e saggi per approfondire i temi salienti della nostra attualità con i principali protagonisti del terzo settore.  Di seguito il programma.

Pubblicato in Eventi

Martedì 12 novembre 2019 alle ore 17,30 presso il Macro Asilo di via Nizza 138 si tiene un incontro con Francesca Mannocchi, giornalista e autrice del libro Il Khaled vendo uomini e sono innocente (Einaudi) e con Lorenzo Tondo, corrispondente del Guardian e autore del libro Il generale (La Nav di Teseo). Introduce e modera il dibattito Chiara Peri, esperta di politiche europee sull'immigrazione. L'evento fa parte del MedFilm Festival.

Pubblicato in Eventi

Dal 22 novembre al 1 dicembre 2019 presso il Museo delle Civiltà - Museo Preistorico Etnografico "Luigi Pigorini" e Museo delle Arti e Tradizioni Popolari "Lamberto Loria" si tiene Resurface festival di sguardi postcoloniali. Alla sua prima edizione e curato da Viviana Gravano, Giulia Grechi e Salvo Lombardo, nasce dalla necessità di favorire un contesto di riflessione e uno spazio di condivisione esteso ad un pubblico il più ampio possibile, su concetti come identità, diversità, modernità, canone, stereotipo e conflitto, indagando in particolare immaginari prodotti nel periodo coloniale in Italia, dall’Unità fino al fascismo, che hanno veicolato rappresentazioni atte a forgiare l’identità culturale italiana nel profondo.

Pubblicato in Eventi

Sabato 30 novembre 2019 alle ore 16 all’UnAR (Union delle Associazioni Regionali) in via Ulisse Aldrovandi 16, si terrà il primo appuntamento del progetto RITMIAMO, promosso da Kel'Lam, CamRoL e Musintegra, una “Festa zero” nella quale è presentata l’idea e lo spirito del suo svolgimento. Il programma prevede un anno di incontri con artisti, musicisti, attori, registi, ballerini e coreografi,poeti, scrittori, pittori e altri protagonisti di tutti i tipi di arte, di tutte le etnie e culture, uniti nella proposizione di un interattivo gioco interculturale tra di loro e soprattutto con il pubblico, senza limiti d’inventiva, creatività, implicazione e coinvolgimento, in uno spazio aperto in cui è protagonista il ritmo in tutte le sue forme. Di seguito il programma.

Pubblicato in Eventi

Dal 1 al 4 ottobre 2020 dalle 17 presso i Giardini del Verano in Piazzale del Verano si tiene il Falastin Festival promosso dalla Comunità Palestinese di Roma e del Lazio, con musica, cultura, dibattiti e cucina.

Pubblicato in Eventi

Dal 1 al 4 ottobre 2020 si terrà Insieme, il festival nato da un'idea di Letterature, Libri Come e Più libri più liberi: quattro giorni e oltre 100 eventi, tra incontri con gli autori, reading e performance artistiche. Gli eventi saranno ospitati in tre sedi: Auditorium, Palatino (Via di San Gregorio, 30), Massenzio/Clivo di Venere Felice e saranno accessibili su prenotazione obbligatoria, fino a esaurimento dei posti.

Pubblicato in Eventi

Nell'ambito del MemorArteFest2020, il primo festival internazionale digitale della memoria e dell'arte dedicato alle vittime del conflitto armato colombiano, e che si tiene fino al 31 ottobre, è prevista una settimana dal 19 al 25 ottobre 2020, di interviste, documentari, arte plastica e danza contemporanea. Di seguito il programma.

Pubblicato in Eventi

Il 29 e il 30 ottobre 2020, dalle ore 15:00 alle ore 18:30, sia sulla pagina Facebook dell’associazione culturale ARPRO: https://www.facebook.com/asscultarpro, sia sulla pagina Facebook dell’Accademia di Romania in Roma: https://www.facebook.com/AccademiaDiRomania/, si potrà assistere alla quarta edizione del Festival Internazionale di Musica Corale Roots Fest - festival organizzato dall’associazione culturale ARPRO di Roma, in partenariato con l’Accademia di Romania in Roma e l’Istituto Culturale Romeno di Bucarest e con il patrocinio dell’Ambasciata di Romani in Italia e dell’Associazione Nazionale Corale in Romania (ANCR). I media partner dell’edizione Roots Fest 2020 sono: Radio Romania e Radio Romania Internazionale. L’edizione di quest’anno del festival Roots Fest rispetterà in tutto le regole vigenti e per questa volta non si svolgerà nella modalità consueta. L’arte corale è stata tra i settori più colpiti dall’inizio della pandemia, perciò si vuole cercare di mantenere viva l’attività corale e riportare tra gli artisti e i gruppi vocali la gioia dell’unione tramite la musica, in segno di solidarietà per coloro che della musica ne fanno passione e lavoro, e per creare un legame stretto tra la realtà corale romena e italiana. Per questo motivo, ogni coro partecipante condividerà la sua esperienza degli ultimi mesi.

Pubblicato in Eventi
Pagina 7 di 14