• Giappone Alice Dente 6.jpg
  • Africa Montanari 4.jpg
  • Roma Alice Dente 3.jpg
  • Giappone Alice Dente 5.jpg
  • banner (4).jpg
  • America Latina Gabriella Sanna 3.jpg
  • foto sito romamultietnica 005.jpg
  • Cina Dente 1.jpg
  • Roma Mario Cirillo 3.jpg
  • Paesi Arabi Laura Montanari 2.jpg
  • Subcontinente indiano Gabriella Sanna 1.jpg
  • Paesi Arabi Anne Aubert.jpg
  • Roma daniela silvestri.jpg
  • banner (3).jpg
  • Paesi Arabi Laura Montanari 1.jpg
  • Giappone Alice Dente 11.jpg
  • Subcontinente indiano Gabriella Sanna 2.jpg
  • 2 africa gabri.jpg
  • Giappone Alice Dente 10.jpg
  • Roma Alice Dente 1.jpg
  • 4 africa gabri.jpg
  • Africa Montanari 3.jpg
  • banner (1).jpg
  • Africa Gabriella Sanna 5.jpg
  • Giappone Alice Dente 9.jpg
  • Giappone Alice Dente 13.jpg
  • Giornata-mondiale-6.jpg
  • Roma Alice Dente 2.jpg
  • Africa Gabriella Sanna 3.jpg
  • Giappone Alice Dente 14.jpg
  • Roma lucia perrotta.jpg
  • Africa Gabriella Sanna 4.jpg
  • Tibet Daniela Silvestri 1.jpg
  • Roma Mario Cirillo 2.jpg
  • Roma Enrico Incerti 3.jpg
  • Giappone Alice Dente 8.jpg
  • Giappone Alice Dente 7.jpg
  • Africa Montanari 2.jpg
  • banner (8).jpg
  • Subcontinente indiano Gabriella Sanna 3.jpg
  • America Latina Gabriella Sanna 1.jpg
  • Giappone Alice Dente 4.jpg
  • Paesi Arabi Lucia Perrotta.jpg
  • Tibet Daniela Silvestri 2.jpg
  • Roma Incerti 2.jpg
  • Giappone Alice Dente 16.jpg
  • Giappone Alice Dente 1.jpg
  • Africa Montanari 5.jpg
  • banner (7).jpg
  • banner (10).jpg
  • Roma Alice Dente 4.jpg
  • Cina Dente 2.jpg
  • Roma Enrico Incerti 5.jpg
Martedì, 17 Aprile 2018 11:58

Relazione interculturale: che shock! In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si chiudono il 1 febbraio 2019 le iscrizioni al corso Relazione interculturale: che shock!, che si tiene presso la Fondazione Intercammini, piazza D. Gnoli 6. Il corso si articola in tre moduli: il primo introduce ai temi chiave e alle metodologie utilizzate per lavorare sulla relazione interculturale, facilitando  particolarmente il decentramento culturale; il secondo permetterà di entrare nel vivo del lavoro su di sé nel  rapporto con l’altro approfondendo i temi centrali a questo riguardo, in  particolare la scoperta del quadro di riferimento dell’altro; il terzo permetterà di mettere a punto gli  atteggiamenti di base, gli  strumenti  e le metodologie per un lavoro continuativo su di sé per  gestire al meglio la relazione interculturale in particolare la  negoziazione e mediazione interculturale.

Si chiudono il 1 febbraio 2019 le iscrizioni al corso Relazione interculturale: che shock!, che si tiene presso la Fondazione Intercammini, piazza D. Gnoli 6. Il corso si articola in tre moduli: il primo introduce ai temi chiave e alle metodologie utilizzate per lavorare sulla relazione interculturale, facilitando  particolarmente il decentramento culturale; il secondo permetterà di entrare nel vivo del lavoro su di sé nel  rapporto con l’altro approfondendo i temi centrali a questo riguardo, in  particolare la scoperta del quadro di riferimento dell’altro; il terzo permetterà di mettere a punto gli  atteggiamenti di base, gli  strumenti  e le metodologie per un lavoro continuativo su di sé per  gestire al meglio la relazione interculturale in particolare la  negoziazione e mediazione interculturale.

 

Nel passaggio da una società multiculturale (in cui si constata la  compresenza di più culture diverse) a una società interculturale (in cui  le diverse culture entrano in relazione) è fondamentale lavorare sulla  gestione della relazione interculturale e affrontare gli shock culturali  come opportunità di riflessione e trasformazione personale per lavorare  su di essa come ci suggerisce M. Cohen Emerique. L’intercultura è  intesa, quindi, non come conoscenza a distanza di culture diverse ma  come pratica e attitudine personale e professionale nella relazione con  l’altro nell’allenamento agli atteggiamenti fondamentali per un corretto  ed efficace rapporto interculturale. L’affiancamento della metodologia  di analisi degli shock culturali creata da M. Cohen Emerique con altre  metodologie innovative (autobiografica e Teatro dell’oppresso) aiuta a  lavorare sul nostro vissuto e in particolare sulle zone sensibili  colpite dalla “minaccia identitaria” di culture diverse per gestire al  meglio il rapporto con l’altro a partire da noi stessi. Di conseguenza  ci aiuta ad aprirci senza paura al rapporto con l’altro diverso per  carattere, genere o cultura e imparare a saperlo gestire con armonia ed  efficacia: non si può aprire alla diversità chi ha paura di accettare le diversità che vivono all’interno di sé, non vive serenamente il rapporto  con se stesso e non ha gli strumenti per gestirlo.

 


Fondazione Intercammini
IBAN: IT 20 C 01005 03200 000000015033
BANCA NAZIONALE DEL LAVORO
(in alternativa, il contributo di partecipazione potrà essere versato in contanti presso la nostra sede a Roma, previo accordo).

http://www.intercammini.org/percorso-formativo-sulla-relazione-interculturale-relazione-interculturale-shock/

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Venerdì, 01 Febbraio 2019
  • data fine: Sabato, 06 Aprile 2019
  • Indirizzo: P.zza D. Gnoli 6 - Roma
  • Depubblicazione homepage: Venerdì, 15 Febbraio 2019
Letto 741 volte Ultima modifica il Martedì, 22 Gennaio 2019 13:50
Show Street View