Martedì, 26 Marzo 2019 11:17

Ion Sălișteanu: 90 anni dalla nascita In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Prosegue fino a giovedì 25 aprile 2019 la mostra d'arte contemporanea Ion Sălișteanu: 90 anni dalla nascita, organizzata dall'Accademia di Romania presso la  Galleria d'arte dell'Accademia, viale delle Belle Arti 110.

Prosegue fino a giovedì 25 aprile 2019 la mostra d'arte contemporanea Ion Sălișteanu: 90 anni dalla nascita, organizzata dall'Accademia di Romania presso la  Galleria d'arte dell'Accademia, viale delle Belle Arti 110.


ION SĂLIŞTEANU (1929-2011) Nato il 6 ottobre 1929 a Pitesti, Romania. Dopo la laurea all’Istituto di Belle Arti “Nicolae Grigorescu” di Bucarest, nel 1955, inizia la carriera didattica nella sezione di Pittura della stessa prestigiosa accademia di arte. Nello stesso anno diventa membro dell’Unione degli Artisti Plastici, e nel 1968 viene eletto come vicepresidente di questa. Nel 1999 viene eletto a Presidente Onorario dell’UAP. Dal 1954, anno del suo esordio come pittore, espone regolarmente nelle grandi manifestazioni artistiche in Romania e all’estero. É interessato al rapporto tra l’arte e lo spazio sociale, all’arte medievale e bizantina, alle ipostasi della pittura moderna e contemporanea. É autore di oltre 4000 lavori, avendo come tecnica prediletta il dipinto in acrilico su tela e su carta; molti di questi sono stati esposti in oltre 200 mostre di arte romena in tutta l’Europa e negli Stati Uniti. Lavora su grandi cicli tematici, interessato al rigore delle forme della natura, sotto il forte impulso della sete d’ordine, di colore, di luce. Tra questi cicli, nella sua ultima mostra personale (Bucarest, Gallerie Apollo, gennaio 2010) vanno ricordati: „Energie minerali”, „Frutti e semi”, „Vitalità vegetale”, „Spunti etnografici”, „Ignoto pianeta”, „Lo spazio degli angeli” e „Rappello del sacro”. Viene invitato a esporre nell’ambito delle grandi manifestazioni culturali romene e all’estero, con numerose presenze in musei d’arte, gallerie, tra cui vanno ricordati: La Biennale Internazionale di Venezia (1970); la Galleria di Klagenfurt (1973); le mostre personali delle Sale Dalles (1975, 1979 e 1980); il Museo Nazionale d’Arte di Bucarest (1989); La Triennale di Sofia (1996); l’apertura del Centro Culturale Kalinderu, Bucarest (2000); la Biennale Internazionale di Pechino (2002); la mostra al Palazzo del Parlamento Europeo di Bruxelles (2004); la mostra permanente al Museo “Ion Sălişteanu” di He-Ze, Cina (2002); i saloni d’arte di Grand Palais, Parigi (2008) e Sarria, Spania (2008).
L’artista si spegne sereno all’età di 81 anni, il 25 maggio 2011 nella sua abitazione di Bucarest, come serena è stata la sua intera vita. Per cura e generosità della famiglia, dopo la scomparsa dell’artista sono state inaugurate sette mostre temporanee IN MEMORIAM ION SĂLIȘTEANU presso musei d’arte in Romania e non soltanto (ott. 2011 Călărași; marzo 2012 Galați;aprile 2012 Curtea-de-Argeș; maggio 2012 Timișoara; ott. 2012 Ruse, Bulgaria; nov. 2012 Giurgiu; febbr. 2017 Slobozia) e sono state aperte sei sale ION SĂLIȘTEANU ad esposizione permanente nei musei di Pitești, Reșița, Caransebeș, Călărași, Bistrița, nonché nell’atrio del Teatro Nazionale di Bucarest. Nell’anno in cui l’artista avrebbe compiuto 90 anni, l’Accademia di Romania in Roma riceve in dono una serie di lavori rappresentativi per varie tematiche, tecniche e tappe di lavoro dell’opera dell’artista.


Galleria d'arte dell'Accademia
Viale delle Belle Arti, 110

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Martedì, 26 Marzo 2019
  • data fine: Giovedì, 25 Aprile 2019
  • Indirizzo: Viale delle Belle Arti 110, roma
  • Depubblicazione homepage: Venerdì, 26 Aprile 2019
Letto 152 volte
Show Street View
Leila D

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altro in questa categoria: « Albania casa mia Sulla lama del coltello »