Sabato 1 giugno 2019 dalle ore 9,30 alle ore 17 allo Scout Center di Largo dello Scoutismo verrà presentato il programma Fare Sistema Oltre l'Accoglienza: obiettivi, azioni, risultati, che già dal 2016 ha avviato percorsi formativi e di inclusione socio-lavorativa.

Pubblicato in Convegni

UNINETTUNO, leader globale nel settore dell’e-learning, ha una ricca offerta formativa di Corsi di laurea on line, Master e singoli insegnamenti. Nell’area iscrizione tutte le informazioni relative alle procedure di immatricolazione, ai costi di iscrizione all'università, agli esoneri, alle borse di studio messe a disposizione dall'Ateneo e alle convenzioni con enti e aziende per  attività di tirocinio e per riduzioni sulle tasse universitarie. In particolare Uninettuno offre borse di studio per rifugiati e richiedenti asilo.

Pubblicato in Corsi vari

IL CIES ONLUS organizza un corso di pasticceria e gelateria per giovani richiedenti e titolari di protezione internazionale, con un’età compresa tra i 18 ai 29 anni. Il corso durerà 50 ore di lezione in aula e si svolgerà 3 volte a settimana presso MaTeMù, via Vittorio Amedeo II 14. Al termine del corso e superato l’esame finale i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione riconosciuto da importanti Associazioni Professionali di Categoria del settore turistico-alberghiero, infine accederanno ad un percorso di tirocinio retribuito. Per candidarsi e partecipare alle selezioni scrivere entro il 19 aprile 2019.

Pubblicato in Corsi vari

Il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre promuove, in collaborazione con il Servizio centrale del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR), il Master di I livello a distanza in “Accoglienza e inclusione dei richiedenti asilo e Rifugiati” (Direttore: Prof. Marco Catarci). La domanda di ammissione per l’a.a. 2018-2019 dovrà essere presentata entro il 15/01/2019.

Pubblicato in Master

«È gelida l'acqua. Mi entra nelle ossa. Non riesco a liberare la stazza dall'acqua. Uso tutta la mia forza e la mia agilità ma la lancia resta piena. E cado. Ho paura. È notte fonda e fa freddo.Siamo a quaranta miglia da Lampedusa e, se non riesco a farmi sentire subito, mi lasceranno qui e sarà la fine. Non voglio morire così. Non a sedici anni.Il panico sta per impadronirsi di me e comincio a urlare con quanto fiato ho in gola, cercando di rimanere a galla e di non farmi trascinare giù da questo mare che ci consente di sopravvivere ma che può anche decidere di abbandonarci per sempre. "Patri" urlo. "Patri." Lui è al timone e non mi sente. La fine si avvicina, penso. Poi qualcosa accade ...Ciò che non potevo sapere allora è che non solo quella notte sarebbe rimasta per sempre impressa nella mia mente ma che la mia esistenza sarebbe stata segnata da un mare che restituisce corpi e vite e che sarebbe toccato proprio a me salvare quelle vite e toccare per ultimo quei corpi.» Pietro Bartolo è il medico che da oltre venticinque anni accoglie i migranti a Lampedusa. Li accoglie, li cura e, soprattutto, li ascolta.

Pubblicato in Pietro Bartolo

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, l’Archivio delle Memorie Migranti, in collaborazione con l’Archivio Diaristico Nazionale e Cefa Onlus, e con il sostegno di Intersos e Unhcr, presenta sabato 22 giugno 2019 alle ore 18.30 alla Casa Internazionale delle Donne, in via della Lungara, 19 Perchè ci riguarda, due storie di viaggi e di arrivi dall’Africa attraverso la Libia. Perchè ci riguarda è una serata di parole e di ascolto di Joy Ehikioya, nigeriana, e di Dominique Boa, ivoriano, arrivati in Italia nel 2015-2016. Entrambi sono autori di diari che verranno presentati al pubblico insieme a letture, racconti e testimonianze. Joy e Dominique sono stati finalisti nel concorso Dimmi-Diari multimediali migranti di Pieve Santo Stefano nel 2017.

Pubblicato in Europa

Domenica 18 giugno 2017 alle ore 17, allo Stadio Tre Fontane di Roma, via di Tre Fontane 5, l'UNHCR Italia - Agenzia ONU per i Rifugiati organizza una partita di calcio speciale. A sfidarsi, Liberi Nantes, la squadra composta da rifugiati e richiedenti asilo, e una selezione di stelle del calcio capitanate da Sulley Muntari e altri ex campioni quali, tra gli altri, Simone Perrotta, Damiano Tommasi e volti noti dello spettacolo, tra i quali: Francesco Pannofino e Diego Bianchi. Ad Alessandro Gassmann il calcio di inizio. L'iniziativa fa parte della campagna/petizione #withrefugees. Noi stiamo dalla parte dei rifugiati.

Pubblicato in Eventi

Sabato 12 e domenica 13 novembre 2016 dalle ore 10 alle 20 in via Paolo Mercuri 8 si terrà la vendita di Natale di Refugee ScART - L'arte dei rifugiati. Dal 14 novembre tutti i giorni dalle 9 alle 17 sarà invece possibile andare al Laboratorio Refugee ScART, in piazzale dei Caduti della Montagnola.

Pubblicato in Eventi

Giovedì 18 ottobre 2018 alle ore 17 presso The Lay Centre at Foyer Unitas, largo della Sanità Militare 60, si tiene una conferenza dal titolo Who is my neighbor?, tenuta da P. Aloysious Mowe, direttore internazionale per la comunicazione e l'advocacy del Jesuit Refugee Service. La riflessione sarà chiaramente guidata dalla sua esperienza nel campo dei migranti e rifugiati.

Pubblicato in Eventi

Dopo il successo della scorsa edizione, riparte #SiamoUmani di Siamo Coop, con il supporto di UNHCR e INTERSOS. L’obiettivo è creare un percorso di empowerment condiviso tra giovani rifugiati e italiani. 15 ragazzi studieranno e lavoreranno insieme, condividendo abilità, esperienze, sogni e difficoltà, per vivere un'esperienza concreta di imprenditorialità e integrazione. Appuntamento venerdì 28 giugno 2019 dalle 19,30 per l'evento di lancio nella Basilica del Sacro Cuore in via Marsala 42 ed è organizzato in concomitanza con la festa del S. Cuore.

Pubblicato in Eventi
Pagina 6 di 35