Mercoledì, 18 Giugno 2014 10:25

Palazzo Selam - Città Invisibile. Rapporto sulle attività dello sportello socio-sanitario di Cittadini del Mondo presso il Palazzo Selam

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Giovedì 19 giugno 2014 alle ore 10.30 presso Palazzo Selam, via Arrigo Cavaglieri 8, Cittadini del Mondo presenta in conferenza stampa Palazzo Selam - Città Invisibile. Rapporto sulle attività dello sportello socio-sanitario di Cittadini del Mondo presso il Palazzo Selam. Il Palazzo Selam è la più grande occupazione di titolari di protezione internazionale a Roma: 1200 persone, uomini, donne e bambini, provenienti dal Corno d'Africa, vivono dal 2006 in condizioni igienico-sanitarie precarie. La città che li circonda ignora la loro presenza. Dall'inizio dell'occupazione Cittadini del Mondo porta avanti un intervento di orientamento sociale e sanitario all'interno del palazzo. Nel report Selam Città invisibile vengono presentati i dati raccolti durante l'ultimo anno di attività e descritte le principali problematiche sociali e sanitarie che  determinano l'emarginazione degli abitanti di Palazzo Selam e dimostrano l'inconsistenza dei sistemi di tutela dei diritti dei rifugiati politici.

Giovedì 19 giugno 2014 alle ore 10.30 presso Palazzo Selam, via Arrigo Cavaglieri 8, Cittadini del Mondo presenta in conferenza stampa Palazzo Selam - Città Invisibile. Rapporto sulle attività dello sportello socio-sanitario di Cittadini del Mondo presso il Palazzo Selam.
Il Palazzo Selam è la più grande occupazione di titolari di protezione internazionale a Roma: 1200 persone, uomini, donne e bambini, provenienti dal Corno d'Africa, vivono dal 2006 in condizioni igienico-sanitarie precarie. La città che li circonda ignora la loro presenza.
Dall'inizio dell'occupazione Cittadini del Mondo porta avanti un intervento di orientamento sociale e sanitario all'interno del palazzo. Nel report Selam Città invisibile vengono presentati i dati raccolti durante l'ultimo anno di attività e descritte le principali problematiche sociali e sanitarie che  determinano l'emarginazione degli abitanti di Palazzo Selam e dimostrano l'inconsistenza dei sistemi di tutela dei diritti dei rifugiati politici.
Quali servizi sociali e sanitari risultano essere inaccessibili per i rifugiati politici della Capitale? Quali sono le ripercussioni dell'emarginazione sulla salute delle persone? Che ruolo hanno le istituzioni, e come potrebbe essere affrontata diversamente la situazione?
Verranno inoltre presentati i dati raccolti nel corso della gestione dell' "Emergenza Selam Palace", che ha visto il palazzo al collasso nell'accogliere centinaia e centinaia di giovanissimi nuovi arrivati: potenziali titolari di protezione internazionale che non vengono identificati alla frontiera e si trovano nel palazzo Selam nell'attesa di proseguire il loro viaggio verso un altro paese europeo. Nel frattempo sono soli, spaventati, in condizioni di salute precarie.

Il rapporto è stato realizzato grazie al contributo di Open Society Foundations.

Palazzo Selam
via Arrigo Cavaglieri 8

Info e contatti:
cell 339 1958778 - 347 8186141
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Giovedì, 19 Giugno 2014
  • data fine: Giovedì, 19 Giugno 2014
  • Indirizzo: via Arrigo Cavaglieri 8 - Roma
Letto 1367 volte Ultima modifica il Venerdì, 20 Giugno 2014 13:24
Show Street View
Giorgia DM

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.