Martedì 23 novembre dalle ore 19 alle 21 presso Galapagos Café, Largo P.F. Scarampi 2 (Metro Cornelia) inizia il laboratorio teatrale Cerchio narrativo "Regina di Saba", realizzato con il contributo del Comune di Roma Ufficio Relazioni Internazionali del Gabinetto del Sindaco nell'ambito del progetto Contributo ala tutela dei vulnerable children in Etiopia.

Pubblicato in Teatro

Sabato 5 aprile 2014 alle ore 17 e alle ore 21 presso il Teatro Antigone in Via Amerigo Vespucci, 42 si terrà la prima dello spettacolo Se questa è una donna tratto dall'omonimo libro di Luca Attanasio. Due monologhi e un'epistola di Mariangela Imbrenda e musiche inedite ed appositamente composte da Gabriele Sisci.
Può ancora chiamarsi donna un essere umano costretto alla fuga per le violenze o i soprusi subiti? Forzato a viaggi inimmaginabili per deserti, mari, città, montagne, che lo portano ripetutamente vicino alla morte? Può dirsi donna una ragazzina sottoposta a ripetute torture, sola, lontana da affetti, famiglia, conforto? Che di rado ha sfiorato amore e comprensione?

Pubblicato in Teatro

Da martedì 15 a domenica 20 novembre 2016 (da martedì a sabato ore 21 e domenica ore 18) presso il Teatro dei Conciatori in Via dei Conciatori, 5 andrà in scena Safa e la sposa bambina di e con Isabel Russinova con il sostegno di Amnesty International Italia nell’ambito della campagna Mai più spose bambine. Ispirato alla storia vera di una donna siriana costretta a vivere l’incubo della guerra, Safa ha perso tutto, ma il destino le offre un’altra occasione per cui lottare: Awa, una bambina di 10 anni che, come tante, ha smesso da troppo tempo di sorridere.

Pubblicato in Teatro

Sabato 13 maggio alle ore 11 presso il Centro Interculturale Miguelim, e domenica 14 maggio 2017, alle 11.30 al Teatro Verde, Asinitas presenta lo spettacolo Narramondi: le cantastorie di qui e d'altrove. La compagnia è formata da 30 donne che, da gennaio, si incontrano al Centro Interculturale Miguelim a Torpignattara, lì dove abitano storie, lingue e culture diverse, quartiere dalle mille e una voce, finestra sulla città che verrà. Alcune sono italiane, altre vengono dal Bangladesh, dall’Egitto, dalla Palestina, dalla Cina, dal Marocco, dall’Afghanistan, dal Perù. Maestre e maestri d’eccezione le hanno guidate nella ricerca su voce, corpo e teatro di burattini: Andrea Calabretta, Arianna Consoli, Bruno Leone e Sushmita Sultana. Ingresso libero.

Pubblicato in Teatro

Sabato 23 giugno e domenica 24 giugno 2018 alle 19 presso il Teatro India, Lungotevere Vittorio Gassman 1, Asinitas Onlus presenta Narikhonto - Voci di donne oltre i confini: in uno spazio sospeso tra il reale e l’onirico, un gruppo di donne di diversa età e nazionalità raccontano i passaggi del femminile attraverso le fiabe. Lo spettacolo è un susseguirsi di immagini archetipiche, di suggestioni poetiche, di sussurrata o furiosa coralità, attraverso il linguaggio dei corpi, della narrazione, dei canti, ma anche del teatro d’ombra, e dell’immagine. Il laboratorio condotto da Emanuela Ponzano, si è realizzato nel centro interculturale Miguelim di Asinitas onlus.

Pubblicato in Teatro

Mercoledì 4 luglio 2018 e mercoledì 5 luglio 2018 alle 19 presso il Teatro Vascello in via Giacinto Carini, 78 Asinitas onlus e Fabbrica dell’attore presentano lo spettacolo NARIKHONTO-Voci oltre i confini: uno spettacolo onirico, una costruzione drammaturgica che procede soprattutto per immagini e voci intrecciate a immagini, video e teatro d’ombra. Va in scena un gruppo di donne di Torpignattara, di diversa nazionalità, età e formazione artistica, che si è incontrato da gennaio a giugno. Il lavoro si è dipanato a partire dalle fiabe del femminile, attraverso le ricerche di Marie Louise Von Franz e di Clarissa Pinkola Estes.

Pubblicato in Teatro

Venerdì 15 novembre 2019 ore 11 e sabato 16  ore 21 al teatro del Lido di Ostia, via delle Sirene 22,  per On stage! Festival Reloaded a cura di KIT Italia, The International Theatre, Kairos Italy Theater, si tiene lo spettacolo Dirty Paki Lingerie di e con Aizzah Fatima. Drammaturgia Cobina Gillitt, regia Erica Gould. In inglese con sopratitoli in italiano. Un’artista newyorkese di origini pakistane, affronta il tema dell’integrazione culturale attraverso sei personaggi femminili di diverse generazioni. Una visione autoironica e irriverente della cultura islamica, in collisione con il mondo occidentale.

Pubblicato in Teatro
Pagina 15 di 15