Piuculture.it è un giornale online che racconta i migranti che vivono nel Municipio II di Roma e gli eventi dedicati all’intercultura.
Il giornale  nasce dall’esigenza di promuovere la conoscenza e l’integrazione delle diverse comunità straniere attraverso la diffusione delle loro storie, vite, problematiche, culture.

http://www.piuculture.it/

Pubblicato in Intercultura

Islam” e “musulmani” sono temi ormai sempre più attuali nei dibattiti pubblici in Europa, in grado di generare un forte impatto emotivo, anche e soprattutto in Italia. L’autore in questa ricerca propone un’analisi ragionata sull’impatto e sul significato della presenza delle comunità islamiche nella città di Roma, cercando di rispondere ad alcune domande: da quali Paesi provengono i musulmani presenti nella Capitale? Quanti sono? Come si ridistribuiscono all’interno del territorio romano? Quale impatto socio-urbano produce la minoranza religiosa islamica sulla città?
Il quadro che ne emerge è quello di un “piccolo” Islam su scala, multietnico e multinazionale, composto da oltre centomila soggetti e quaranta nazioni: una comunità di fedeli, la umma, molto eterogenea a causa di fattori etnici e culturali. La presente ricerca mira a fornire al lettore una “bussola” su un tema complesso, che coinvolge aspetti sociali, urbanistici, religiosi e identitari.

Pubblicato in Fabrizio Ciocca

Rete scuolemigranti è un’iniziativa che ha messo in collegamento alcune tra le più importanti le scuole di italiano per migranti, operanti all’interno delle Associazioni di volontariato e del privato sociale che agiscono nell’area della capitale. Caratteristiche di queste scuole per migranti sono: la gratuità dei corsi, la riproduzione a cicli ricorrenti o continuati durante l’anno, la finalizzazione all’integrazione sociale, all’utilizzo dei servizi di base, all’esercizio dei diritti fondamentali.

www.scuolemigranti.org

Pubblicato in Italiano per stranieri

La storia inizia da qualche parte, lontano, laggiù.
Un’anziana donna di nome Ramakeele, un po’ maga, il più delle volte solo una che racconta storie, ha un’idea che potrebbe permettere ai suoi cari di sopravvivere a morte sicura.
Il piano consiste nel bere una pozione da lei preparata, grazie alla quale la gente al di là del mare vedrà loro, i neri, come bianchi.
Ovvero, vedrà solo quel che vorrà vedere.

Sito dedicato alla letteratura della migrazione in lingua italiana. Vi si trovano le schede bio-bibliografiche di ogni autore, la scheda tecnica e le recensioni di ogni opera registrata e altri documenti come interviste, foto, documenti sonori.

http://www.letterranza.org/

Tsegehans Weldeslassie, Ziggy per gli amici, è nato il 30 settembre 1980 ad Asmara. Dopo essersi laureato, come tutti i suoi coetanei viene destinato a uno dei campi militari che si trovano in Eritrea. Non ha scelta, per la dittatura infatti è un incarico obbligatorio e a tempo indeterminato. Chi lo rifiuta finisce in prigione come disertore. Ziggy però non ci sta. Non vuole rinunciare al suo futuro e sceglie la strada più incerta e pericolosa: la fuga verso l’Europa.

Pubblicato in Erminia Dell'Oro
Sito web in lingua italiana e ucraina che raccoglie informazioni destinate alle donne ucraine immigrate in Italia e a quelle interessate ad un percorso migratorio in Italia ancora residenti nel paese di origine.

Pubblicato in Link

Sito dell'Oim-Iom, agenzia intergovernativa che si occupa di campagne per l'informazione, migrazioni per lavoro, cooperazione tecnica, lotta alla tratta di esseri umani, ritorni assistiti, movimenti, servizi medici.

http://www.italy.iom.int/

Pubblicato in Organismi internazionali

Giovedì 18 ottobre 2018 alle ore 17 presso The Lay Centre at Foyer Unitas, largo della Sanità Militare 60, si tiene una conferenza dal titolo Who is my neighbor?, tenuta da P. Aloysious Mowe, direttore internazionale per la comunicazione e l'advocacy del Jesuit Refugee Service. La riflessione sarà chiaramente guidata dalla sua esperienza nel campo dei migranti e rifugiati.

Pubblicato in Eventi

Dopo il successo della scorsa edizione, riparte #SiamoUmani di Siamo Coop, con il supporto di UNHCR e INTERSOS. L’obiettivo è creare un percorso di empowerment condiviso tra giovani rifugiati e italiani. 15 ragazzi studieranno e lavoreranno insieme, condividendo abilità, esperienze, sogni e difficoltà, per vivere un'esperienza concreta di imprenditorialità e integrazione. Appuntamento venerdì 28 giugno 2019 dalle 19,30 per l'evento di lancio nella Basilica del Sacro Cuore in via Marsala 42 ed è organizzato in concomitanza con la festa del S. Cuore.

Pubblicato in Eventi
Pagina 13 di 78