Giovedì 25 maggio 2017 alle ore 17,30 presso la Biblioteca Vallicelliana, Salone Borrominiano, piazza della Chiesa Nuova 18, si svolgerà la premiazione del Premio Hrant Dink per la libertà d'informazione. Il Premio è intitolato al giornalista armeno di cittadinanza turca ucciso ad Istanbul il 19 gennaio 2007 e si propone due obiettivi: ricordare la figura del giornalista e sottolineare l’importanza della libertà d’informazione.

Pubblicato in Eventi

Domenica 10 dicembre 2017 ore 16.30 presso la Sala di Santa Cecilia, piazza di Santa Cecilia 22, l'Associazione culturale Santa Cecilia in Trastevere e Assoarmeni organizzano alle 16.30 una conferenza della proff.ssa Maria Adelaide Lala Comneno su 'Presenza armena in...'. Seguiranno melodie armene con Narine Jasghatspanyan e Marine Grigoryan. Ci sarà anche un Mercatino di prodotti artigianali, lotteria e rinfresco.

Pubblicato in Eventi

Domenica 14 gennaio 2018 alle ore 17 nella Chiesa di San Nicola da Tolentino, Salita di San Nicola da tolentino, 17 si terrà il Concerto di Musica armena e Occidentale di Emma Jotyan e Klara Karapetyan.

Pubblicato in Eventi

Nell’ambito di “In Musica” Roma International Music Festival and Piano Competition che si terrà a Roma dal 9 al 17 luglio, l’Unione dei Talenti Armeni d’Italia in collaborazione con l’European Foundation for Support of Culture e l’Associazione Musicale e Culturale Artensemble invita mercoledì 11 luglio 2018 alle ore 21 presso il Teatro Argentina, largo di Torre Argentina, 52 al Concerto Sinfonico di Roma Tre Orchestra sotto la guida del Maestro Sergey Smbatyan.

Pubblicato in Eventi

Martedì 6 novembre 2018 dalle ore 9 alle 13 Assoarmeni e il Dams dell'Università Roma Tre invitano al workshop Armeni. Il silenzio dei "vinti". Nell'ambito dell'incontro sarà proiettato il film Turkey, the Legacy of Silence. Si tratta di una vicenda che per decenni è stata solo sussurrata: le sorti degli armeni scampati al genocidio del 1915-1922, grazie alla loro conversione spontanea o forzata all’islam.
Nel documentario parlano alcuni dei loro discendenti, che hanno lungamente taciuto sulla loro identità armena o che l’hanno scoperta di recente. I sottotitoli in italiano, sono stati realizzati con il contributo tecnico della Fondazione armena Kochar.

Pubblicato in Eventi

Domenica 9 dicembre 2018 alle ore 16.30 presso la Sala di Santa Cecilia in piazza Santa Cecilia 22 Assoarmeni e Associazione Culturale Santa Cecilia in Trastevere invitano alla tradizionale Manifestazione per l'Armenia. Durante l'evento lotteria di benefecenza, mercatino di artigianato armeno e rinfresco con brindisi augurale.

Pubblicato in Eventi

Domenica 17 marzo 2019 alle ore 18 presso lo SCUP in via della Stazione Tuscolana, 84 la musica Jazz si sposa con la solidarietà grazie a Luca Velotti Quartet che si esibirà in concerto a sostegno di Famiglia Insieme Onlus e del progetto di cooperazione “Tessere per Essere” che si sta realizzando in Armenia. Del quartetto fanno parte anche gli straordinari Gerardo Bartoccini (contrabbasso), Michele Ariodante (chitarra a sette corde e voce) e Carlo Battisti (batteria).

Pubblicato in Eventi

Giovedì 23 maggio 2019 ore 20 in via dell’Arco De’ Tolomei 1 si terrà l'incontro Il Cimitero ebraico di Yeghegis un insediamento multi-religioso dell'Armenia Medievale sulla via della seta. Una ricognizione archeologica presso le tombe del XIII-XIV secc. in granito, in una località a sud est della capitale Yerevan, tra le montagne del Basso Caucaso.

Pubblicato in Eventi

Assoarmeni e Associazione Culturale Santa Cecilia in Trastevere invitano domenica 1 dicembre 2019 alle ore 16.30 presso la Sala di Santa Cecilia in piazza Santa Cecilia 22, all'incontro Tracce dell'arte armena in Tuscia. Ingresso libero.

Pubblicato in Eventi

Giovedì 12 dicembre 2019 alle ore 17.30 presso la Basilica di Santa Maria in Trastevere in piazza di Santa Maria in Trastevere è previsto il concerto del Coro dei Diaconi della Sede Madre di Santa Echmiadzin, per celebrare il genio di Komitas Vardapet, illustre etnomusicologo, maestro di coro e compositore armeno.
Un repertorio di canti religiosi e popolari della ricca e antica tradizione armena echeggerà in un viaggio nel tempo per portarci nelle aree lontane, quando quelle melodie cosi intime e melanconiche, venivano tramandate verbalmente da una generazione all’altra, fino all’arrivo del genio di Komitas che fece appena in tempo a salvarle dall’eterna distruzione e dall’oblio, prendendole in custodia per restituirle alle future generazioni.

Pubblicato in Eventi
Pagina 2 di 5