Una coraggiosa esplorazione sulle due sponde del Mare Mediterraneo lungo le rotte dei viaggiatori di ieri e di oggi, di donne, uomini e non di rado bambini che cercano un futuro e trovano una barriera di acciaio e pregiudizio, alla mercè di mercanti di esseri umani, feroci carcerieri e crudeli accordi internazionali, come quello tra Italia e Libia. Sant’Agostino era africano. Oggi che ne sarebbe di lui? Forse respinto in Libia. Oppure disperso in mare. Magari rinchiuso in un centro di espulsione…Tre anni di inchieste, un viaggio tra memoria e attualità che vi farà trattenere il fiato dalla prima all’ultima pagina. Una raccolta di testimonianze e storie che fanno la storia. La nostra storia. E quella di un Mediterraneo sempre più blindato dalla paura dell’altro.

Pubblicato in Gabriele Del Grande
A chi mi posso rivolgere se vengo aggredito? Posso viaggiare in altri Paesi europei? Dove posso chiedere la residenza? Se non ho il permesso di soggiorno posso iscrivere mio figlio a scuola? Ho diritto alla tessera sanitaria? Da venerdì 15 febbraio su Amisnet apre Efiubò, una rubrica radiofonica per provare a dare risposta alle difficoltà quotidiane dei migranti in Italia. Diritto di soggiorno, tutela contro le discriminazioni, diritto alla salute e al lavoro. Ogni quindici giorni gli esperti dell'Associazione Studi Giuridici sull'Immigrazione (ASGI) si confronteranno con i dubbi e le domande raccolte da Amisnet insieme ai rifugiati e richiedenti asilo di Laboratorio 53.
Pubblicato in Radio e TV

Sabato 30 gennaio 2016 alle ore 9,15 si svolgerà una passeggiata alla scoperta della comunità bengalese a Roma, guidata dalla mediatrice culturale Katiuscia Carnà. Si partirà dalla metro Porta Furba fino al Parco Sangalli, luogo di incontro anche di tante comunità straniere e da lì a Torpignattara, spesso chiamata Bangla Town, proprio a causa della nutrita presenza di bengalesi.

Pubblicato in Subcontinente indiano

Domenica 25 marzo 2018 alle 18.30 in via di santa Cecilia, 1/a  GRIOT ospita la presentazione di Kotha. Donne bangladesi nella Roma che cambia di Katiuscia Carnà e Sara Rossetti (2018, Ediesse). Insieme alle autrici parteciperà Franca Eckert Coen (Religions for Peace Italia “Donne in Dialogo”). Uscito per la collana “Sessismo e Razzismo” della casa editrice Ediesse, “Kotha” è uno studio sulle donne provenienti dal Bangladesh e residenti a Roma. Sullo sfondo di una città complessa e in via di trasformazione le due autrici, Carnà e Rossetti, raccontano esperienze di vita di migranti musulmane, indù e cristiane, casalinghe e imprenditrici, madri e giovani nuove italiane, che hanno conosciuto durante il loro lavoro di ricerca e per motivi personali.

Pubblicato in Subcontinente indiano

In attesa dell’apertura della mostra [S]oggetti migranti che si terrà al Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini” dal 20 settembre 2012 al 4 aprile 2013 e che concluderà il progetto europeo Réseau européen des Associations de Diasporas & Musées d’Ethnographie [READ-ME 2], la sezione etnografica del Museo Pigorini, l’Associazione Amici del Museo Pigorini, Espera srl e Art.ura Onlus propongono nel mese di luglio una mini rassegna di cortometraggi sui temi della migrazione per inaugurare una serie di attività che avranno luogo nel periodo di svolgimento della mostra.

Pubblicato in Cinema

Primo e unico premio in Italia dedicato al cinema migrante, il premio Mutti Amm è stato creato nel 2008 da Officina Cinema sud-est, Cineteca di Bologna e Associazione Amici di Giana. Dal 2012 è promosso in collaborazione con l’Archivio delle memorie migranti - grazie al sostegno di Osi e Fondazione lettera27 - e si arricchisce di una nuova sezione: oltre a un contributo di 15 mila euro per la realizzazione di un progetto filmico (fiction, documentario, animazione) presentato da un regista migrante residente in Italia da almeno un anno, il Premio Mutti-AMM prevede da quest’anno un riconoscimento di 5 mila euro per il miglior film realizzato da un regista under 30 sul tema dell’immigrazione in Italia. La scadenza per la presentazione delle domande è il 28 febbraio 2013.

Pubblicato in Cinema

Partirà mercoledì 20 novembre 2013 il secondo ciclo di appuntamenti di Cantiere Impero, cinque giorni di cinema e incontri con gli autori a Torpignattara, Casa della Cultura c/o Villa De Sanctis, via Casilina 665. L'iniziativa è ospitata da Caravan, Festa itinerante nelle terre di Torpignattara, e fa parte del percorso per la riapertura dell'ex cinema di via Acqua Bullicante. Ultimo appuntamento domenica 24 novembre 2013.

Pubblicato in Cinema

Martedì 19 novembre 2013 alle ore 21 al Teatro Valle Occupato, Via del Teatro Valle 21, Cinemavalle presenta l'anteprima nazionale del film/inchiesta Schiavi. Le rotte di nuove forme di sfruttamento, di Stefano Mencherini. A seguire il concerto dei Sunu_Africa, musiche dal Senegal. Nel film parlano le storie, come quella di Mohammad, giovane della Costa d’Avorio fuggito dopo l’uccisione del padre, che è drammaticamente simile a quella di tanti suoi compagni di sventura africani e che inizia quando il giovane migrante è stato venduto a un padrone libico...

Pubblicato in Cinema

Giovedì 5 dicembre 2013 alle ore 17 presso la Scuola di cinema documentario Cesare Zavattini, via Ostiense 106, si terrà la presentazione del libro di Andrea Corrado e Igor Mariottini, Cinema e autori sulle tracce delle migrazioni (Ediesse, Collana Arte e lavoro). Interviene Francesco Rosi. Gli autori ne parlano con Laura Delli Colli, Presidente del Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani; Franco Montini, Presidente del Sindacato nazionale critici cinematografici italiani; Costanza Quatriglio, regista. Conduce Gabriella Gallozzi, giornalista de l’Unità.

Pubblicato in Cinema

Lunedì 9 dicembre 2013 alle ore 21 presso il Cinema Alcazar in via Merry Del Val, 14 sarà presentato in antemprima nazionale il Và pensiero. Storie ambulanti di Dagmawi Yimer. Il film racconta il difficile tentativo di tornare a una vita normale da parte di migranti sopravvissuti a gravi episodi di violenza: Mohammed Ba, accoltellato nel centro di Milano da uno sconosciuto, e Mor Sougou e Cheike Mbengue, gravemente feriti a Firenze il 13 dicembre 2011 in pieno giorno, in occasione dell’eccidio di Piazza Dalmazia.

Pubblicato in Cinema
Pagina 80 di 92