Leila D
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

«È gelida l'acqua. Mi entra nelle ossa. Non riesco a liberare la stazza dall'acqua. Uso tutta la mia forza e la mia agilità ma la lancia resta piena. E cado. Ho paura. È notte fonda e fa freddo.Siamo a quaranta miglia da Lampedusa e, se non riesco a farmi sentire subito, mi lasceranno qui e sarà la fine. Non voglio morire così. Non a sedici anni.Il panico sta per impadronirsi di me e comincio a urlare con quanto fiato ho in gola, cercando di rimanere a galla e di non farmi trascinare giù da questo mare che ci consente di sopravvivere ma che può anche decidere di abbandonarci per sempre. "Patri" urlo. "Patri." Lui è al timone e non mi sente. La fine si avvicina, penso. Poi qualcosa accade ...Ciò che non potevo sapere allora è che non solo quella notte sarebbe rimasta per sempre impressa nella mia mente ma che la mia esistenza sarebbe stata segnata da un mare che restituisce corpi e vite e che sarebbe toccato proprio a me salvare quelle vite e toccare per ultimo quei corpi.» Pietro Bartolo è il medico che da oltre venticinque anni accoglie i migranti a Lampedusa. Li accoglie, li cura e, soprattutto, li ascolta. Queste pagine raccontano la sua storia: la storia di un ragazzo mingherlino e timido, cresciuto in una famiglia di pescatori, che si è duramente battuto per cambiare il proprio destino e quello della sua isola.E che, non dimenticando le difficoltà passate, ha deciso di vivere in prima persona quella che è stata definita la più grande emergenza umanitaria del nostro tempo. Alla sua storia si intrecciano quelle disperate e struggenti di alcuni dei tanti migranti scappati dalle guerre o dalla fame, sopravvissuti non si sa come a un viaggio terribile nel deserto, fra violenze e sopraffazioni inimmaginabili, che in mare hanno spesso visto morire i loro famigliari e, nonostante ciò, non si arrendono, determinati a iniziare una nuova esistenza in Europa.

 

Al centro MaTeMù, via Merulana 198, proseguono i corsi di L2 per tutto luglio con i seguenti orari: martedì e giovedì 14-15.30 livello A1 e Pre-alfabetizzazione; 16-17.30 livello A2. I corsi sono rivolti a ragazzi dagli 11 ai 23 anni. Le iscrizioni sono aperte a tutti e si riporcherà il programma dei vari livelli. I corsi estivi inizieranno martedì 27 giugno 2017.

Dopo i laboratori di teatro tenutisi durante l'anno, il progetto Enea in viaggio,vincitore del Bando MigrArti 2017 del MiBACT, si sposta ora nelle periferie di Tor Bella Monaca, Pietralata e Quarticciolo per portare le storie di un moderno Enea, attraverso il teatro. Migranti e attori del Teatro di Roma si sposteranno con un camion e si esibiranno, per raccontare in tante lingue diverse, di un Enea che ci somiglia, scendendo in strada, tracciando a terra i confini di una città, di una nuova comunità. Il pubblico potrà fermarsi, sedersi a terra, partecipare. Gli appuntamenti: Tor Bella Monaca (19 e 21 giugno Largo Menarono; 20 Pzza Mondavio), Pietralata (1-3 luglio Spazio antistante Metro B), Quarticciolo (5-7 luglio Parchetto di via Manfredonia). L’orario: sempre dalle 18.30 alle 20.

L'Associazione Museo Migrante invita al reading musicale intitolato Storie di bambini sui confini d'Europa, condotto da Laura Berti per la regia di Federico Cataldi, che si terrà lunedì 19 giugno 2017 alle ore 18 al MACRO di via Nizza 138. Verranno raccontate le storie di bambini che hanno affrontato montagne, deserto e mare per raggiungere l'Europa. Di quelli che ce l'hanno fatta. Le letture saranno accompagnate dalle musiche del violinista Alaa Arsheed e del chitarrista Isaac De Martin, e saranno interpretate da Erri De Luca, Edoardo Leo, Francesco Pannofino, Caterina Guzzanti, Libero De Rienzo, Susy Laude, Jerry Mastrodomenico, Amin Nour, e Filippo Carrozzo. Ogni storia sarà introdotta dai rappresentanti delle organizzazioni umanitarie che lavorano sul campo e dai giornalisti che hanno incontrato i bambini protagonisti dei racconti.

Giovedì 22 giugno 2017 dalle ore 15:30 alle 17:30 presso il CNEL, Aula del Parlamentino, viale David Lubin 2, si terrà la Presentazione del Corso di Specializzazione Migrazioni, integrazione e democrazia. Profili giuridici, sociali e culturali. L'iniziativa costituirà anche occasione per discutere del recente decreto Minniti, alla presenza dei rappresentanti degli enti patrocinatori.

Mercoledì 14 giugno 2017 presso la Sala dell’Istituto di Santa Maria in Aquiro, piazza Capranica 72, i promotori dell’appello “Una vera legge sulla tortura” sottoscritto da oltre 120 tra magistrati, giudici, avvocati, organizzano il convegno Legittimare la tortura?, per discutere dell accordo politico raggiunto in Parlamento sull’approvazione di una legge che introduce il crimine di tortura.

Per la Giornata Mondiale del Rifugiato, martedì 20 giugno 2017 l’Agenzia ONU per i Rifugiati (UNHCR), insieme a Food Sweet Food, organizzano all’interno Eataly Roma Ostiense, piazzale 12 Ottobre 1492, una cena insieme ad Altrove, il ristorante sociale di Roma nato da un progetto del Cies Onlus - Centro Informazione ed Educazione allo Sviluppo – che, tramite MaTeMù, il centro di aggregazione giovanile, ha dato vita ad un percorso gratuito di formazione per diventare aiuto-cuoco, aiuto-pasticcere e operatore di sala-bar. Sarà servita una cena a buffet che comprende cinque piatti "nazionali" - realizzati dai giovani cuochi rifugiati che hanno seguito il corso. A seguire saranno serviti assaggi del menu estivo e della pasticceria di Altrove, preparati e serviti dai ragazzi stessi.

Martedì 20 giugno 2017 alle ore 18 presso l'IILA, Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana, via G. Paisiello 24, si terrà la presentazione del libro Cajambre di Armando Romero. L’evento, in collaborazione con l’Ambasciata di Colombia, vedrà la presenza dell’autore e del traduttore Claudio Cinti, oltre a quella di Bibliotheka Edizioni.

Cittadini o non cittadini? di qui o di altrove? italiani o stranieri? Sabato 24 giugno 2017 dalle ore 10 alle 14 alla Biblioteca Vaccheria Nardi, via Grotta di Gregna 37, si terrà una nuova edizione della Biblioteca Vivente di ABCittà, che questa volta sarà dedicata ai 2G, ragazzi e ragazze italiani con origini di altrove. Biblioteca Vivente è un'occasione per ascoltare e interagire con le storie di nuovi italiani che vivono identità plurali e complesse, ricche delle origini familiari e saldamente innestate nella nostra società. Azione di ABCittà coop. nell'ambito del progetto Sar San finanziato da Fondazione Van Leer, in collaborazione con Roma Multietnica, Biblioteche di Roma, Piùculture e Associazione New Romalen.

Venerdì 16 giugno 2017 alle ore 17 alla biblioteca Elsa Morante di Ostia, via Aldo Cozza 7, verrà proiettato il film Rock the Kasbah di Barry Levinson, con introduzione e commento a cura di Mauro Castagno. Ispirato a una storia vera, il film racconta le disavventure di Richie Vance (Bill Murray), manager musicale caduto in disgrazia, costretto a seguire il suo unico cliente per un tour in Afghanistan.

Pagina 1 di 110