Associazioni rom

L’impegno della Comunità di Sant’Egidio con gli zingari inizia nel 1982, con l’incontro fra un gruppo di rom Khorakené provenienti dalle repubbliche della ex-Jugoslavia, e alcuni volontari che hanno dato vita a vari progetti perlopiù rivolti ai bambini, come corsi di alfabetizzazione e inserimento nelle scuole, ma anche agli adulti, attraverso interventi di mediazione.
Tra gli attuali progetti, le cosiddette “scuole della pace”: due o tre volte alla settimana diversi gruppi di minori rom e sinti partecipano insieme a minori non rom ad incontri attraverso i quali si vuole educare all’incontro interculturale, al rispetto dei disabili, al rispetto dell’ambiente, e così via.
Fra le altre attività, viene fornita assistenza per particolari necessità, come visite mediche o problemi con le istituzioni ed è stato istituto un centro di prima accoglienza per i nuovi arrivati (aperto il venerdì tra le 15.30 e le 19.30).
Grazie a questi interventi diretti, la Comunità di Sant’Egidio è diventato un osservatorio privilegiato delle comunità zingare presenti sul territorio romano, nonché uno strumento di integrazione, di incontro e di scambio interculturale.

piazza S.Egidio 3/a
tel. 06 8992234 fax 06 5800197
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.santegidio.org

La Cooperativa Zajedno nasce dalla fusione dell’associazione Insieme Zajedno e di operatrici sociali con lo scopo di elaborare una specifica azione di sostegno all’occupabilità femminile. Dall’esperienza del Laboratorio Manufatti Donne Rom e dall’incontro di un gruppo di donne, che hanno condiviso le motivazioni, lo spirito e il modello organizzativo secondo un’ottica di genere, è nata l’idea di fondare, insieme a donne Rom, la Cooperativa Zajedno. La Cooperativa promuove azioni di rafforzamento delle competenze sociali e professionali delle donne, favorendo la creazione di opportunità di lavoro per donne rom e donne in situazione di fragilità sociale.
L’attività della Cooperativa Zajedno spazia dalla realizzazione e vendita di manufatti sartoriali, originali e unici, accessori d’abbigliamento e d’arredo, a libri tattili, a forniture per Enti Pubblici, esercizi commerciali e del privato sociale, a percorsi di una specifica formazione professionale e di inclusione sociale. 


L’associazione Popica è una onlus che cerca di dare una risposta alla tragica realtà dei bambini di strada in Romania, attraverso una costante sensibilizzazione e formazione sulla problematica e attraverso l’intervento in loco con la progettazione e la creazione di strutture quali case-famiglia, centri d’accoglienza, centri di formazione e d’inserimento lavorativo. Sul territorio nazionale e romano l’associazione è impegnata nell’affrontare le problematiche legate al tema dell’immigrazione, prestando particolare attenzione alle comunità Rom e Sinti.
Tra i progetti: "Progetto Unità di strada per la scolarizzazione e l'assistenza dei Rom" che ha come obiettivo quello di raggiungere gli insediamenti spontanei delle aree di competenza per intraprendere un percorso di scolarizzazione dei minori e prestare assistenza sanitaria e legale agli adulti.
I rom intercettati sul territorio, vivono negli insediamenti non riconosciuti e per questo non godono di alcun servizio minimo di base. L’unità di strada si propone di raggiungere l’utenza nel suo contesto per portare le informazioni necessarie affinché possano poi autonomamente raggiungere i servizi d’assistenza necessari per attivare i percorsi di regolarizzazione e integrazione.
Il lavoro viene sviluppato da un’equipe composita, costituita da un coordinatore di progetto, un mediatore interculturale e due operatori volontari che abbiano qualifiche di carattere giuridico o sanitario.

Popica Onlus
piazzale Konrad Adenauer, 8 (sede amministrativa)
via Filippo De Grenet, 46 (sede legale)
tel 06 54649376 – fax 06 5916798
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.popica.org