Arte e artigianato russo

Fondato nel 1976 da padre Nilo Ezio Cadonna e don Sergio Mercanzin per aiutare i profughi dell'URSS e far conoscere la situazione dei cristiani in quel paese, è oggi un luogo sia d’incontro tra credenti sia di dialogo ecumenico. 
La Fondazione promuove tra i cattolici occidentali la conoscenza della cultura cristiana del vicino Oriente mediante una libreria specializzata nonché cicli di conferenze e seminari su liturgia, spiritualità e catechesi. Si mantiene viva in occidente la memoria e la tradizione ortodossa.
Il Centro è un punto di riferimento di livello internazionale per quanto riguarda i corsi di iconografia orientale. L’iconografia è lo strumento tramite cui viene diffusa la conoscenza delle culture bizantina e slava. 
Nella sede è presente una vasta scelta di icone contemporanee provenienti da diversi paesi dell'Oriente Cristiano.

La scuola è nata per avvicinare i giovani alla moda e formarli come veri e propri stilisti del ricamo. Si propone il corso nel quale verranno insegnate varie tecniche di ricamo: a rilievo come Silk Ribbon (ricamo con dei nastri di seta) e Stumpwork (tecnica poco diffusa in Italia), fiori 3D, applicazione di perline e pailette, lavorazione con vari materiali come organza, chiffon, lana e piume.
Questa è la prima scuola in Italia che in un unico corso propone la storia e la progettazione dei diversi tipi di ricamo. AI termine dei corsi il migliori studenti saranno proposti per stages presso vari atelier di moda italiani.

Una vastissima scelta di oggetti ispirati alla cultura, alla storia ed al folclore. Il negozio tratta quadri, drappi, tappeti ed altri piccoli oggetti quali scatole di lacca, cristalli di San Pietroburgo, smalti, porcellane, matriosche, uova, copechi sovietici e rubli in argento di Nicola II. Sul sito dell’attività è possibile trovare informazioni storiche dettagliate sui prodotti in vendita e sulla genesi di tradizioni centenarie come quella iconografica. Il negozio è specializzato nella commercializzazione di antiche Icone russe, dipinti dei pittori russi del ‘900 iscritti nei registri delle belle arti Russe e tappeti caucasici.