A due passi da Piazza Re di Roma, la Giapponeria Sakurashu è un negozio pieno di gadget provenienti dal paese del Sol Levante: tazze e ciotoline, set per tè, sakè e sushi, bastonicini decorati, bambole Kokeshi, gatti e altri pupazzetti portafortuna, carte per origami, pennelli e inchiostri per calligrafia, biglietti d’auguri, kimono per uomo, donna e bambino, zoccoli tipici in legno, calze per infradito, sciarpette fantasia, borsette e borsellini variopinti, e un’infinità di riproduzioni in plastica – dalle più minuscole alle più grandi- dei personaggi di Manga e Anime (cartoni animati), oltre ad art books, cd, dvd, in lingua originale.
Orario: lun-sab 10-13; 16-20

via Ceneda, 13
tel. 06 64821651
http://ameblo.jp/giapponeriasakurashu

Fabindia è stata fondata a New Delhi da John Bissell, un americano innamorato dell’India e delle sue tradizioni. John, un esperto di tessuti, uomo avventuroso, grande conoscitore dell’India, negli anni Sessanta ha deciso di iniziare una piccola produzione tessile basata su di un sistema familiare ed esclusivamente artigianale. Fondamentale è il lavoro di recupero e utilizzo di antiche tecniche di tessitura, tintura e stampa sul tessuto. Fabindia oggi dà lavoro a 100.000 artigiani, sparsi per le varie regioni dell'India.

via di Banco di Santo Spirito, 40
tel. 06 68891230
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.fabindia.it

Griot Emporio Culturale, oltre ai libri, propone un originale arredo composto da pezzi di antiquariato e raffinati elementi di decorazione, di provenienza prevalentemente africana, come stuoie mauritane, manufatti, oggettistica varia, vestiti dal Senegal per bambini, sgabelli e terracotte di origine maliana.
Tutto ciò che è esposto da Griot è in vendita, persino lo stesso tavolo, sedia, sgabello dove ci siamo appena accomodati per bere qualcosa.

A due passi da Piazza S. Maria Maggiore, Il negozio di Khan è una vera delizia per gli occhi. In pochi metri quadrati tutta la grandezza dell’artigianato del sub continente. Afghanistan, Pakistan e India trovano spazio tra gli scaffali. Il Sind e il Rajastan propongono le suberpe stoffe lavorate a mano, tutte arricchite da piccoli specchi. Gli argenti sbalzati, i lapislazzuli incastonati e le collane di ambra rimandano ad un passato fastoso fatto di imperi e maharajah. E ancora mobili antichi intarsiati afgani e pakistani.
Orario: lun-sab dalle 9 alle 20
chiuso: domenica

via Carlo Alberto, 10/ B
tel. 06 44341249 fax 06 44340368
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Birama Cisse, detto Ndiasse, senegalese, nato a Dakar è un artista-creatore di moda, che esprime, attraverso la sua arte, il mondo, il suo Paese e la comunità umana.
Oltre a essere stilista, è anche ideatore di Africa Creation, una struttura culturale creata nel cuore del quartiere popolare di Médina non solo per promuovere i prodotti e i valori africani, ma allo stesso tempo per unire tutte le categorie professionali esistenti in seno a un'entità di formazione, al fine di rafforzare le capacità e creare una sinergia che sfoci nella valorizzazione di tutti i talenti conosciuti e nascosti dei giovani di Médina.

Ndiasse Cisse: cell. 347 6593196
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Espone in bella vista saree, vestiti e tessuti broccati dell’India. Tessuti internazionali.

Mercato coperto Esquilino
Via Mamiani

Abbigliamento indiano: saree, lehnga chuni e le tipiche gonne e camice delle donne indiane.
Mercato coperto Esquilino
via Ricasoli

Negozio di artigianato etnico, in particolare gioielli e tessuti, proveniente dal Pakistan e dall'Afghanistan.
Orario: lun-sab dalle 10 alle 19
chiuso: venerdi mattina e domenica

via Principe Amedeo, 83/ A

Métissage è una parola che ne contiene 3 al suo interno Métis-meticcio, sage-saggio, Tissage-tessitura. Laboratorio di sartoria e vendita di artigianato africano ed etnico Métissage è un nome programmatico, scelto per indicare la predilezione del sarto Laity Mbaye, senegalese ma da molti anni in Italia, a mescolare tessuti e forme appartenenti a culture e popoli diversi dando vita a modelli esemplari oltre ad eseguire modelli su ordinazione.

In un ora si può avere un bellissimo salwar-kamees, il tipico vestito indo pakistano.
Orario: lun-sab dalle 8.30 alle 18
chiuso: domenica

Mercato coperto Esquilino
via Mamiani, 10

Pagina 4 di 7