Cinema indiano

Per quanto riguarda il cinema, a Roma si sta cominciando a conoscere almeno la parte migliore dell’immensa quantità di titoli che annualmente vengono prodotti nei tre centri principali della cinematografia indiana: Calcutta, Madras, Bombay, quest’ultima detta, non a caso, “Bollywood”. Cinema “colto”, da Satyajit a Bimal Roy, ma anche tanta produzione “di cassetta”, che domina, con molti aspetti interessanti, le videoteche dell’Esquilino gestite dagli immigrati.


Filmografia del subcontinente indiano consigliata

Gandhi di Richard Attenborough (1982)

My beautiful laundrette di Stephen Frears (1985)

Mississippi masala di Mira Nair (1991)

Fire di Deepa Mehta (1996)

Mio figlio il fanatico di Udayan Prasad (1998)

East is East di Ayub Khan-Din (1999)

Monsoon wedding di Mira Nair (2001)

Sognando Beckham di Gurinder Chadha (2002)

Un bacio appassionato di Ken Loach (2004)

Salaam Bombay di Mira Nair (2004)

Water di Deepa Mehta (2005)

Il destino nel nome di Mira Nair (2007)