Ristoranti

Nella rilassante atmosfera della sua sala da thé i soci possono consultare un buon libro davanti a un'aromatica tazza di thé ayurvedico, accompagnato dai dolci tradizionali dell'India vittoriana. E' inoltre disponibile un ricco e saporito menù vegetariano ispirato alle ricette della più autentica tradizione ayurvedica. Periodicamente si svolgono corsi di cucina ayurvedica.
Orario: lun-sab pranzo vegetariano dalle 13 alle 15
servizio Tea room dalle 15.30 alle 20.30
sabato cena su prenotazione ore 20.30


Govinda: cibo vegetariano per lo Spirito
In questa “casa spirituale” degli Hare Krishna, oltre che seguire un programma religioso, si può anche mangiare.
A cena ogni venerdì e sabato dalle ore 20.30 è possibile gustare genuine preparazioni vegetariane della tradizionale cucina vedica, solo su prenotazione entro le 17 del giorno prima.
Martedì e giovedì dalle 18 Govinda organizza incontri su Bhagavad- Gita e mercoledì Mantra Yoga dalle 18.
Orario: venerdì e sabato dalle 20.30 su prenotazione; domenica dalle 17.30 in poi.


Pietanze indiane in un piccolo locale dagli arredi essenziali con sedie di pelle scure e pareti colorate.
Aperto 19-24


Himalaya Palace ha 70 posti per due sale. Con la bella stagione è possibile mangiare anche all’aperto, 25 posti per godersi la frescura dell’estate romana. I piatti sono quelli tipici della cucina del nord. Molte le specialità, tra cui lo stesso proprietario Anil Gupta, consiglia il paneer makhani, formaggio indiano cotto nel forno tandoori. Ma anche il chicken tandoori o l’agnello korma, carne condita con una salsa di yogurt e mandorle, meritano di essere assaggiati.
Orario: lun-dom dalle 12.30 alle 15 e dalle 19.30 alle 23.30
chiuso: lunedi a pranzo


Nel cuore del quartiere Monti, c’è un pezzo di India: il ristorante Il Guru. Con i suoi 75 posti e tredici anni di esperienza offre un’atmosfera decisamente rilassante. All’entrata gli ospiti si intrattengono degustando piccoli antipasti. Musica ambient accompagna la cena su tavole finemente apparecchiate. Bellissimi i lampadari in vetro colorato. La cucina è ricca di piatti del sud dell’India, come il Masala dosa, una crepe salata ripiena di verdure. Specialità sono anche il Tandoori sia di carne che di pesce e la grande varietà di curry. Da bere il lassi e birra indiana. Consigliato su Trip Advisor.
Orario: tutte le sere dalle 19.30 alle 23
chiuso: a pranzo


Tre scalini per entrare in una vera rosticceria “stile indiano”. Tavoli di plastica per mangiare fast o portar via. Video di Bollywood e musica indiana fanno da colonna sonora ai pasti veloci dei tanti turisti che sono alla ricerca di nuovi sapori.
L’Indian espone in bella vista le sue piccanti prelibatezze: dalle Samosa di carne alla verdura al Briani,un piatto tipico del subcontinente composto da riso basmati, carne di pollo o di montone e verdure.
Orario:tutti i giorni dalle 11 alle 23, con una pausa dalle 16 alla 17
(zona Esquilino)

via Mamiani, 11
tel. 06 4460792

Sotto il cupolone una nuova gemma, Kohinoor. Un delizioso ristorante indiano arredato con stile. 70 posti e una cucina con piatti che variano dal nord al sud dell’India. Inoltre il Kohinoor offre una vasta scelta di vini indiani. Il più richiesto; il bianco Kamasutra.
Orario: tutti i giorni dalle 12 alle 14.30 e dalle 19 alle 23


80 posti, luci basse e atmosfera speziata: ristorante semplice ma con un’ottima cucina indiana a prezzi contenuti.
Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 22
(zona Esquilino)


Un pezzo di India nel cuore di Roma. Il ristorante prende il nome da un famoso film di Boolywood. Due sale, una da 40 posti e l’altra da 60 riservata per gli eventi e le feste. E con i suoi 20 posti è assicurato il servizio all’aperto. Cucina dell’India del Nord con le sue specialità Tandoori e mughlai. Atmosfera semplice dal forte profumo speziato.
Orario: continuato tutti i giorni dalle 11 alle 23,30.
(zona Esquilino)


Tra i locali più suggestivi di Roma per la sua terrazza che da direttamente sulla fontana di piazza Trilussa, il Surya Mahal è uno dei ristoranti indiani più “vecchi” della capitale. 90 posti tra la sala interna e la terrazza che, si può frequentare anche in inverno. La cucina è tipica del nord con le sue samosa di carne, il riso briani e il cabab di pesce. Senza dimenticare la grande varietà di dolci come gajrela una mousse di carote con pistacchi e mandorle.
Orario: mart-dom a cena dalle 18 alle 23.30
chiuso: a pranzo e il lunedi
(zona Trastevere)


Diretto dal famoso chef indiano Sanjeev Arora, esperto dell’autentica cucina del nord dell’India e di tradizione Mughlai.
Elabora piatti tandoori di carne, pesce e verdura e specialità come Bombay kebab, reshmi chicken tikka, paneer tikka, murg peshawari, rogan josh mughal biriyan. Dolci e gelati fatti in casa I prezzi variano a seconda del menu, vegetariano, di carne o di pesce.
Orario: tutti i giorni dalle 12 alle 15 e dalle 19 alle 23


Cucina bangla e non solo. Il locale è piccolo ma si mangia con pochi euro, anche take away.
Orario: tutti i giorni dalle 9 alle 15 e dalle 18 alle 23


Aperto nel 2007, il ristorante indiano GourmIndia si trova a due passi dal Colosseo e ai piedi di Colle Oppio. Il locale, ampio (può contenere 160 posti) ed elegante, con quadri alle pareti di antichi Maharaja e divisori in legno intarsiato, offre un menù tipico del Nord dell'India e tra le sue specialità conta il famoso cicken tandoori e il murgh malai. Ogni anno ospita la comunità hindi di Roma per la festa indiana Diwali.
Orario: tutti i giorni 12-15; 19-24

Via Labicana, 29 (zona Colle Oppio)
tel. 06 7003406 cell. 328 7820289
www.gourmindiaroma.com


Cucina indo-pakistana. A lume di candela si possono assaporare le specialità Tandoori e Mughalai, tipiche dell’arte culinaria degli imperatori Moghul ricca soprattutto di piatti di carne grigliata. Ottimi i dolci Kheer, budino di riso e latte, e i Ghulab Jaman. Non si può dimenticare infine il profumato riso basmati, preparato nelle sue innumerevoli varianti.
Nel 2015 ha ricevuto il Certificato d'Eccellenza di Trip Advisor.
Orario: tutti i giorni dalle 11.30 alle 15.30 e dalle 19 alle 24


A due passi dall’isola Tiberina, l’India House riceve dal 1984 i suoi ospiti. Un centinaio di posti su due livelli. Locale che il suo proprietario ama definire una vera “casa indiana”. Al suo interno si possono gustare, a menu fisso, le ottime specialità della cucina casereccia. Il menu cambia ogni giorno, vi si alternano piatti tipici provenienti dalle diverse regioni del subcontinente. I prezzi contenuti, in rapporto alla qualità del cibo e al servizio, ne fanno un posto molto frequentato anche dal turismo indiano nella capitale.
Orario: mart-dom dalle 19 alle 23
chiuso: a pranzo e il lunedì
(zona Trastevere)

via di S. Cecilia, 8
tel. 06 5818508 fax 06 5815072

Il ristorante è semplice mentre il cuoco è speciale. Aziz Khan da oltre quindici anni è uno degli chef più famosi d’Italia. Ora cucina e sperimenta indo-pakistano al Kashmir, 40 posti e specialità tandoori e mughlai. La spesa è intorno ai 15 o 20 euro mentre si mangia alla tavola calda con 4 euro!
Orario: tutti i giorni dalle 12 alle 15.30 e dalle 19 alle 24.


via Carlo Della Rocca, 30 (Zona Tor Pignattara)
tel. 06 24406859

Luogo di ritrovo per indiani ed immigrati, luogo popolare e modesto ma con un servizio disponibile e attento e dove è possibile fare un gustoso spuntino o mangiare con gli amici.
Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 23


Nel locale aperto da Micky Sehgal la contaminazione oriente-occidente è evidente.
120 posti su due piani riccamente arredati dove tutto, dalle pesanti posate d’ottone lavorato alle preziose sedie sbalzate, ci rimanda ad un’India imperiale. Ottima la carta dei vini.
Melodie indiane suonate dal vivo accompagnano la cena, mentre ai tavoli si possono gustare piatti tipici della cucina del nord, e non solo, come il murgh peshawari, pollo con verdure del nordest, e il vindloo lamb, abbacchio di Goa con cocco.
Il tutto accompagnato da birra indiana e lassi.
Orario: tutti i giorni dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 23.30
chiuso: domenica a pranzo


Piccola rosticceria dove è possibile ordinare pizze a portar via, kebab e piatti tipici indiani.
orario: 10-22
chiuso: lunedì


Segnalato anche nella prestigiosa guida “Il Gambero rosso”, Shanti è un grazioso ristorante nel quartiere Prati. Ambientazione Moghul, archi, colonne e una bellissima porta indiana, abilmente incisa, arredano il locale. Il proprietario pakistano, Arif, è molto orgoglioso quando spiega che shanti significa “pace”. La cucina è quella indo–pakistana con specialità tandoori, mughal curry e masala dosa.
Orario: tutti i giorni dalle 11.30 alle 15 e dalle 19 alle 23
(zona Prati)


Gestione giovane e veloce, indicata per un indian fast food. Un display luminoso incornicia le foto dei piatti classici della cucina indo-pakistana.
Arredo semplice e brocche dell’acqua sempre pronte sui tavoli.
Piatti principali Chichen tandoori, nan e biriani.
Orario: tutti i giorni, dalle 6 alle 24
(zona Esquilino)