Lunedì, 23 Marzo 2020 10:25

Richiesta di aiuto di Cittadini del Mondo per Palazzo Selam In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Palazzo Selam, dove vivono circa 800 persone provenienti dal Corno D'Africa (Somalia, Eritrea, Etiopia e Sudan), è la più grande occupazione abitativa romana di titolari di protezione internazionale. Le condizioni igieniche e di sicurezza sono estremamente precarie. Il palazzo è dotato di allacci di fortuna per acqua ed elettricità e il numero sempre crescente di occupanti ha aggravato il degrado abitativo. Famiglie, spesso numerose, vivono in micro-appartamenti privi di bagni e finestre. La mancanza di aerazione, il sovraffollamento, l’assenza di mezzi di riscaldamento e raffreddamento, rendono gli ambienti insalubri trasformandoli in potenti alleati per la diffusione del Covid-19. Per prevenire la possibile trasmissione del virus, Cittadini del Mondo, due volte al giorno, si reca davanti al Palazzo ad informare gli abitanti su quali siano i comportamenti corretti da seguire per evitare il contagio, attraverso materiale informativo tradotto in inglese, somalo, tigrino, amarico e arabo. In relazione a tale emergenza sanitaria, l’Associazione Cittadini del Mondo ha bisogno di diversi materiali.

Palazzo Selam, dove vivono circa 800 persone provenienti dal Corno D'Africa (Somalia, Eritrea, Etiopia e Sudan), è la più grande occupazione abitativa romana di titolari di protezione internazionale. Le condizioni igieniche e di sicurezza sono estremamente precarie. Il palazzo è dotato di allacci di fortuna per acqua ed elettricità e il numero sempre crescente di occupanti ha aggravato il degrado abitativo. Famiglie, spesso numerose, vivono in micro-appartamenti privi di bagni e finestre. La mancanza di aerazione, il sovraffollamento, l’assenza di mezzi di riscaldamento e raffreddamento, rendono gli ambienti insalubri trasformandoli in potenti alleati per la diffusione del Covid-19. Per prevenire la possibile trasmissione del virus, Cittadini del Mondo, due volte al giorno, si reca davanti al Palazzo ad informare gli abitanti su quali siano i comportamenti corretti da seguire per evitare il contagio, attraverso materiale informativo tradotto in inglese, somalo, tigrino, amarico e arabo. In relazione a tale emergenza sanitaria, l’Associazione Cittadini del Mondo ha bisogno di diversi materiali.

mascherine;
guanti monouso;
alcool etilico denaturato;
candeggina;
panni per pulire;
coperte;
lenzuola;
asciugamani;
t-shirt bianche;
tute;
calzini;
scarpe;
biancheria intima.

Per informazioni è possibile chiamare o inviare un messaggio whatsapp al numero 389 9112893, oppure inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Associazione Cittadini del Mondo
Viale Opita Oppio, 41 – 00174 Roma
Tel. 06 31057259 - 389 9112893
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.associazionecittadinidelmondo.it
Facebook: Cittadini del Mondo
Canale YouTube: Associazione Cittadini del Mondo

 

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Martedì, 24 Marzo 2020
  • Depubblicazione homepage: Lunedì, 01 Giugno 2020
Letto 305 volte Ultima modifica il Mercoledì, 22 Aprile 2020 11:09
Federica Q

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.