Giovedì, 24 Ottobre 2013 13:34

Essere o non essere italiani

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ZaLab torna a dar voce ai giovani di seconda generazione, italiani di fatto ma non sulla carta, con Essere o non essere italiani, un breve video girato con l'obiettivo principale di riaprire il dibattito sulla cittadinanza in direzione dello Ius Soli, oltre che come strumento di conoscenza e advocacy. Potete vedere il video su questo link http://www.zalab.org/progetti-it/64/#.UmkCMBBgE45
L'iniziativa "insieme per lo ius soli", avviata a maggio 2013 ha avuto un grande successo, costringendo i governanti a dare ascolto alla società civile sul tema della cittadinanza per i figli degli immigrati. In quell'occasione il video Italenas, prodotto da ZaLab e distribuito gratuitamente, ha veicolato le nostre istanze e il dibattito, dando voce direttamente a chi vive sulla sua pelle l'ingiustizia di una normativa iniqua e obsoleta.

ZaLab torna a dar voce ai giovani di seconda generazione, italiani di fatto ma non sulla carta, con Essere o non essere italiani, un breve video girato con l'obiettivo principale di riaprire il dibattito sulla cittadinanza in direzione dello Ius Soli, oltre che come strumento di conoscenza e advocacy. Potete vedere il video su questo link http://www.zalab.org/progetti-it/64/#.UmkCMBBgE45
L'iniziativa "insieme per lo ius soli", avviata a maggio 2013 ha avuto un grande successo, costringendo i governanti a dare ascolto alla società civile sul tema della cittadinanza per i figli degli immigrati. In quell'occasione il video Italenas, prodotto da ZaLab e distribuito gratuitamente, ha veicolato le nostre istanze e il dibattito, dando voce direttamente a chi vive sulla sua pelle l'ingiustizia di una normativa iniqua e obsoleta.
 
 
Comunicazione Zalab
Via Fanfulla da Lodi 5
tel. 06 89021680  cell. 333 612748
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.zalab.org
www.zalab.tv

Letto 2703 volte Ultima modifica il Lunedì, 18 Novembre 2013 12:56
Leila D

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.