Martedì, 09 Dicembre 2014 14:35

La convivenza religiosa nei paesi di tradizione islamica

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Mercoledì 10 dicembre 2014 presso il Centro Congressi Roma Eventi Fontana di Trevi, piazza della Pilotta 4, si terrà una conferenza sulla multireligiosità dal titolo La convivenza religiosa nei paesi di tradizione islamica. Coesistenza tra diverse religioni in un paese musulmano: l’esperienza dell’Azerbaigian.

Mercoledì 10 dicembre 2014 presso il Centro Congressi Roma Eventi Fontana di Trevi, piazza della Pilotta 4, si terrà una conferenza sulla multireligiosità dal titolo La convivenza religiosa nei paesi di tradizione islamica. Coesistenza tra diverse religioni in un paese musulmano: l’esperienza dell’Azerbaigian.
 

La conferenza vuole essere un'occasione di confronto, in un momento particolarmente delicato e complesso e metterà in rilievo la situazione odierna in alcuni paesi di tradizione islamica dove convivono musulmani, cristiani ed ebrei. In questo senso saranno presentati alcuni esempi, in primo piano quello dell’Azerbaigian da sempre modello di tolleranza religiosa.
La conferenza coinvolge Istituzioni politiche e religiose dell’Azerbaigian, dell’Italia, dello Stato Pontificio e di altri paesi europei ed extra-europei, oltre che i principali atenei e centri di studi e ricerca.

Interverranno Kamal Abdullayev Consigliere di Stato per il Multiculturalismo e gli Affari Interetnici e Religiosi; Mubariz Gurbanli Presidente del Comitato Statale per i Rapporti con le Organizzazioni Religiose della Repubblica dell’Azerbaigian; Azar Karimli Capo del Gruppo Interparlamentare di Amicizia Italia Azerbaigian; Milikh Yevdayev Presidente della Comunità Ebraica dell’Azerbaigian; Simran Hasanov Capo dell’Amministrazione del Dipartimento dei Musulmani del Caucaso; Michail Zabelin, Presidente della Comunità Russa dell’Azerbaigian, Milikh Yevdayev Presidente della Comunità Ebraica dell’Azerbaigian; Robert Mobili Capo della Comunità degli Udini Albanici dell’Azerbaigian; Stefan Kormancik Vice Capo della Chiesa Cattolica in Azerbaigian, Fiorello Provera Politico Italiano; Claudio Lo Jacono Presidente IPOCAN (Istituto per l’Oriente); Victor Magiar Responsabile per la Cultura dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI) e Consigliere della Comunità Ebraica di Roma; Saul Meghnagi direttore scientifico dell’Associazione di cultura ebraica Hans Jonas e autore di diverse pubblicazioni; Adnane Mokrani Professore Associato di Studi Arabi e Islamici presso il Pontificio Istituto di Studi Arabi e d'Islamistica di Roma; Yhaya Pallavicini Vice Presidente e Imam del CO.RE.IS (Comunità Religiosa Islamica).
Inoltre, porteranno i loro saluti i Vice Presidenti del Senato Maurizio Gasparri e Linda Lanzillotta, il Rabbino Capo di Roma Riccardo Di Segni, il Presidente della Commissione Parlamentare per la Politica Giuridica e dello State Bulding Ali Huseynli, il Presidente del Fronte Popolare Unito e Membro del Parlamento Gudrat Hasanguliyev, il Vice Presidente della Commissione Azera per i diritti umani e rappresentante di una parte della Comunità ebraica azero, Yevda Abramov, oltre ad essere membro dell’Assemblea Nazionale dell’Azerbaigian.
La conferenza è organizzata dal Parlamento della Repubblica dell’Azerbaigian, con il Patrocino del Senato della Repubblica Italiana su iniziativa del Gruppo Interparlamentare di Amicizia Azerbagian Italia e l’Associazione Azerbaigian Italia.
 

Si prega di dare conferma della presenza per gli accrediti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Ufficio Stampa
Tina Martelloni 347 6874437


Centro Congressi Roma Eventi Fontana di Trevi
Piazza della Pilotta, 4

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Mercoledì, 10 Dicembre 2014
  • data fine: Mercoledì, 10 Dicembre 2014
  • Indirizzo: Piazza della Pilotta, 4 roma
Letto 1487 volte Ultima modifica il Giovedì, 11 Dicembre 2014 10:21
Show Street View
Leila D

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.