Venerdì, 20 Novembre 2015 12:28

Dibattito sull'Islam

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lunedì 23 novembre 2015 alle ore 17 la Federazione nazionale della stampa italiana, corso Vittorio Emanuele II 349, ospiterà un dibattito sull'Islam e sui musulmani, a seguito degli attentati di Parigi. Parteciperanno vari teologi, islamologi e giornalisti.

Lunedì 23 novembre 2015 alle ore 17 la Federazione nazionale della stampa italiana, corso Vittorio Emanuele II 349, ospiterà un dibattito sull'Islam e sui musulmani, a seguito degli attentati di Parigi. Parteciperanno vari teologi, islamologi e giornalisti.

 

DIBATTITO CON
Ernesto Galli della Loggia (storico)
Shahrzad Houshmand (teologa)
Zouhir Louassini (giornalista Rai News 24)
Adnane Mokrani (teologo)
Francesco Zannini (islamologo)
introduce Claudio Paravati (direttore Confronti)
modera Paolo Di Giannantonio (giornalista Rai Uno)

Saranno presenti all’incontro:
l’ambasciatore del Marocco Hassan Abouyoub
il segretario generale del centro islamico culturale d’Italia Abdellah Redouane

 

Gli attacchi terroristici di Parigi del 13 novembre hanno riacceso fortemente il dibattito sull’islam e sui musulmani che vivono in Europa. Gli attentati di matrice jihadista avvenuti in Tunisia, in Turchia, in Egitto con l’abbattimento dell’aereo civile russo, quello in Libano e in Francia, per citare solo gli ultimi, hanno innalzato il livello di paura e di preoccupazione presso l’opinione pubblica, con il rischio di fomentare lo scontro sociale, culturale e civile e scatenare una nuova spirale di violenza e contro-violenza in seno e fuori dall’Europa.

Urge quindi affrontare questa drammatica situazione con razionalità e responsabilità per disinnescare un latente scontro culturale e ideologico, denunciando con determinazione la barbarie criminale di chi, «in nome di Dio», uccide e semina il terrore. Urge anche ragionare seriamente sull’origine e sulle cause di fondo che hanno consentito a questo fenomeno di diffondersi capillarmente nel mondo per porre un efficace rimedio.

Quanto influiscono il fattore sociale, quello economico e quello religioso sull’adesione, di tanti giovani che si definiscono musulmani, all’internazionale del jihadismo? E quanto influiscono invece gli squilibri geopolitici globali che coinvolgono gran parte del mondo musulmano e – direttamente e indirettamente – anche l’Europa?

Per affrontare questi interrogativi la rivista Confronti, organizza il 23 novembre a Roma un dibattito pubblico con la partecipazione di intellettuali cristiani, musulmani e non credenti nel tentativo di affrontare questo tema scottante e cercare di fornire una chiave di lettura propositiva che ci aiuti tutti ad andare oltre la paura, lo scontro ideologico e i pregiudizi.

 

Stiamo raccogliendo le firme su un Appello "Contro il terrorismo e ogni forma di violenza".
Chi intendesse aderire, può farlo scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Federazione nazionale della stampa italiana
Corso Vittorio Emanuele II 349

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Lunedì, 23 Novembre 2015
  • data fine: Lunedì, 23 Novembre 2015
  • Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele II 349 roma
Letto 817 volte Ultima modifica il Martedì, 24 Novembre 2015 10:26
Show Street View
Leila D

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.