Venerdì, 26 Gennaio 2018 13:22

Moni Ovadia per la Giornata della Memoria: Io sono l'altro In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lunedì 29 gennaio 2018 alle ore 21 presso il Teatro Vascello in via Giacinto Carini, 78 Moni Ovadia si esibirà in concerto raccontando i Rom attraverso canti, musiche e parole in occasione della Giornata della Memoria. Ovadia si fa portavoce della cultura e dello spirito dei Rom, mettendo in scena l'epopea del popolo più vessato e perseguitato della terra, il più frainteso e il più colpito da razzismo, vessazioni, persecuzioni.
Lo spettacolo è inserito nella rassegna Calendario Civile del Circolo Gianni Bosio: memoria, musica, teatro per la memoria laica, democratica e civile del nostro Paese.

Lunedì 29 gennaio 2018 alle ore 21 presso il Teatro Vascello in via Giacinto Carini, 78 Moni Ovadia si esibirà in concerto raccontando i Rom attraverso canti, musiche e parole in occasione della Giornata della Memoria. Ovadia si fa portavoce della cultura e dello spirito dei Rom, mettendo in scena l'epopea del popolo più vessato e perseguitato della terra, il più frainteso e il più colpito da razzismo, vessazioni, persecuzioni.
Lo spettacolo è inserito nella rassegna Calendario Civile del Circolo Gianni Bosio: memoria, musica, teatro per la memoria laica, democratica e civile del nostro Paese.

Moni Ovadia

con:
Albert Florian Mihal, fisarmonica
Marian Sherban, tzimbalon
Petrika Nomol, contrabbasso a tre corde
Paolo Rocca, clarinetti

Teatro Vascello
via Giacinto Carini, 78
Biglietti - Promozione speciale Calendario Civile:
Biglietto singolo 15€
Due biglietti €20
Prenotazioni: 062898031
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Lunedì, 29 Gennaio 2018
  • data fine: Lunedì, 29 Gennaio 2018
  • Indirizzo: via Giacinto Carini, 78 - Roma
  • Depubblicazione homepage: Martedì, 30 Gennaio 2018
Letto 550 volte Ultima modifica il Venerdì, 26 Gennaio 2018 13:26
Show Street View
Giorgia DM

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.