Mercoledì, 09 Novembre 2011 17:04

COOPI Lazio e il Teatro Ygramul insieme per una serata speciale

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Coopi Lazio invita venerdì 11 novembre dalle ore 21.30 alla serata speciale Io non me ne frego, presso il Teatro Ygramul in via N. M. Nicolai, 14.
COOPI  - Cooperazione Internazionale, da maggio sta girando l’Italia con eventi e iniziative per promuovere la sua campagna di sensibilizzazione contro la povertà nel sud del mondo. La serata prevede l’esibizione del gruppo Le Carte di De Andrè, un trio nato nella primavera del 2010 dall'idea di Elena Paparusso e Fabio De Vincenti, composto da chitarra, voce e violino che riprende i brani di uno dei più grandi cantautori italiani, Fabrizio De Andrè.

Coopi Lazio invita venerdì 11 novembre dalle ore 21.30 alla serata speciale Io non me ne frego, presso il Teatro Ygramul in via N. M. Nicolai, 14.
COOPI  - Cooperazione Internazionale, da maggio sta girando l’Italia con eventi e iniziative per promuovere la sua campagna di sensibilizzazione contro la povertà nel sud del mondo. La serata prevede l’esibizione del gruppo Le Carte di De Andrè, un trio nato nella primavera del 2010 dall'idea di Elena Paparusso e Fabio De Vincenti, composto da chitarra, voce e violino che riprende i brani di uno dei più grandi cantautori italiani, Fabrizio De Andrè. Dotati di un’ottima miscela di suoni e ritmi che possono colpire sia gli appassionati di Fabrizio De Andrè sia chi si diletta ad ascoltare buona musica, propongono alcuni pezzi che rispettano appieno le versioni originali, altri brani che invece sono arrangiati e riproposti in chiave riletta, al fine di innovare alcuni elementi.  A rendere innovativo e affascinante questo progetto sono il timbro caldo e forte della voce della cantante Elena Paparusso, l’esperienza artistica del suono della chitarra acustica e dei fantasiosi arrangiamenti del chitarrista Fabio De Vincenti e la classe e l’abilità del violinista Roberto Palma. Il gruppo del teatro Ygramul nel mese di marzo ha collaborato con COOPI e ha portato in Uganda lo spettacolo Ubuganda, volto alla sensibilizzazione della popolazione locale sul tema della violenza di genere e della lotta all’alcolismo e all’Aids. Il gruppo ha svolto nel corso degli anni molti viaggi di ricerca da cui sono nati di volta in volta spettacoli teatrali che affrontano ognuno un tema sociale e culturale molto forte, come: Affabulazione, ideato sull’isola di Bali, che tratta il tema della lotta alla pedofilia e al turismo sessuale e l’ultimo lavoro del gruppo, lo spettacolo Godot, un percorso sui popoli della Mongolia dedicato allo studio della psicosi da urbanizzazione e della qualità della vita nomade.

COOPI Lazio - Ufficio Comunicazione  
tel 06 89685318 mob. 338 8685596
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.coopi.org

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Venerdì, 11 Novembre 2011
  • data fine: Venerdì, 11 Novembre 2011
Letto 831 volte Ultima modifica il Lunedì, 14 Novembre 2011 15:36
Giorgia DM

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.