Lunedì, 12 Giugno 2006 02:00

Sensibili alle foglie

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

La casa editrice, gestita da una cooperativa formata anche da detenuti ed ex detenuti politici, è stata attenta fin dalla sua nascita, nel 1990, ai temi della diversità culturale, del pregiudizio e del razzismo. Nel suo catalogo sono presenti vari saggi che ne affrontano in diverse prospettive alcune implicazioni, e numerose opere che valorizzano culture extra-europee, anche attraverso l’esperienza e lo sguardo di chi vive in prima persona la condizione di immigrato, nomade, rifugiato.
Sensibili alle foglie è anzitutto un modo di guardare, un modo di cercare, un modo di porre domande sui vissuti delle esperienze estreme, sui dispositivi totalizzanti che sono all'opera nelle istituzioni, sulle risposte adattative e sulle risorse creative delle persone che le attraversano.

La casa editrice, gestita da una cooperativa formata anche da detenuti ed ex detenuti politici, è stata attenta fin dalla sua nascita, nel 1990, ai temi della diversità culturale, del pregiudizio e del razzismo. Nel suo catalogo sono presenti vari saggi che ne affrontano in diverse prospettive alcune implicazioni, e numerose opere che valorizzano culture extra-europee, anche attraverso l’esperienza e lo sguardo di chi vive in prima persona la condizione di immigrato, nomade, rifugiato.
Sensibili alle foglie è anzitutto un modo di guardare, un modo di cercare, un modo di porre domande sui vissuti delle esperienze estreme, sui dispositivi totalizzanti che sono all'opera nelle istituzioni, sulle risposte adattative e sulle risorse creative delle persone che le attraversano. Le esperienze estreme, d'altra parte, affondano le loro radici nella normalità, e per questo possono porsi di fronte ad essa come efficaci specchi di consapevolezza.
L'attività editoriale ha visto realizzate nove collane, immaginate per offrire libri di prima mano, storie di vita e saggi, testi emblematici, selezionati con l'intenzione di offrire ai lettori un altro sguardo sulla complessità della società globale e sul malessere relazionale prodotto della sua 'normalità'.
La Collana Ospiti, ad esempio, offre un servizio editoriale rivolto a singoli, associazioni o gruppi interessati a sostenere e comunicare storie di vita, voci inascoltate, riflessioni competenti sui temi più cruciali della vita sociale (le trasformazioni del mondo del lavoro, gli esclusi, l’immigrazione, le guerre, la sofferenza psichica, le malattie terminali, la morte, il lutto).

via Enrico Toti, 24 Tivoli
tel/fax 0774 311618
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.sensibiliallefoglie.it

Letto 1898 volte Ultima modifica il Lunedì, 10 Luglio 2017 16:59
Altro in questa categoria: « Meltemi Sinnos »