Lunedì, 02 Dicembre 2013 13:16

Afrique

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Domenica 8 dicembre 2013 alle ore 11 presso la Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica in viale Pietro de Coubertin, 30 si terrà Afrique, una festa dedicata al continente africano attraverso l'esecuzione di danze popolari africane, di opere del carismatico Dumisani Maraire, il massimo virtuoso di mbira e maestro riconosciuto della tradizione popolare del Centro Africa e del compositore sudafricano Kevin Volans. Attraverso la guida dei prestigiosi griot, Badara Seck e il virtuoso di mbira Gabin Dabirè, i cori dei bambini delle comunità africane insieme alle Voci bianche dell'Accademia trasformeranno la Sala Santa Cecilia dell'Auditorium di Roma in un mercato magico di suoni e colori.

Domenica 8 dicembre 2013 alle ore 11 presso la Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica in viale Pietro de Coubertin, 30 si terrà Afrique, una festa dedicata al continente africano attraverso l'esecuzione di danze popolari africane, di opere del carismatico Dumisani Maraire, il massimo virtuoso di mbira e maestro riconosciuto della tradizione popolare del Centro Africa e del compositore sudafricano Kevin Volans. Attraverso la guida dei prestigiosi griot, Badara Seck e il virtuoso di mbira Gabin Dabirè, i cori dei bambini delle comunità africane insieme alle Voci bianche dell'Accademia trasformeranno la Sala Santa Cecilia dell'Auditorium di Roma in un mercato magico di suoni e colori.

Viale Pietro de Coubertin, 30
tel 06 80241226.408.563
tel 06 80241269
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.auditorium.com

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Domenica, 08 Dicembre 2013
  • data fine: Domenica, 08 Dicembre 2013
  • Indirizzo: viale Pietro de Coubertin, 30 Roma
Letto 2687 volte Ultima modifica il Lunedì, 09 Dicembre 2013 15:10
Show Street View
Giorgia DM

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altro in questa categoria: « Io sono Africa La minoranza inesistente »