Lunedì, 28 Novembre 2011 13:48

Pape Kanoute e Mande Quartet in concerto

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sabato 10 dicembre, Afrodisia presenta un evento del tutto eccezionale, atteso per anni dai tanti appassionati italiani di musica africana: la ricostituzione del mitico Mande Quartet di Pape Kanoute. Discendente di un'importante e antica famiglia di Griot manding, Kanoute ha fatto parte per dieci anni dell'Orchestra nazionale del Senegal e successivamente della prima incarnazione della leggenda della salsa africana, Africando. Di passaggio in Italia per una tournée, decide di stabilirsi a Roma per diffondere la cultura, la tradizione africana e la bellissima musica della Kora. Fonda, quindi, il gruppo dei Mande, assieme ad altri fuoriclasse della musica africana in Italia.

Sabato 10 dicembre, Afrodisia presenta un evento del tutto eccezionale, atteso per anni dai tanti appassionati italiani di musica africana: la ricostituzione del mitico Mande Quartet di Pape Kanoute. Discendente di un'importante e antica famiglia di Griot manding, Kanoute ha fatto parte per dieci anni dell'Orchestra nazionale del Senegal e successivamente della prima incarnazione della leggenda della salsa africana, Africando. Di passaggio in Italia per una tournée, decide di stabilirsi a Roma per diffondere la cultura, la tradizione africana e la bellissima musica della Kora. Fonda, quindi, il gruppo dei Mande, assieme ad altri fuoriclasse della musica africana in Italia. Il loro repertorio si compone di brani della tradizione orale dei Griot, i leggendari cantastorie che da sempre rappresentano la memoria vivente dei popoli africani, declinati secondo i canoni della musica latina e dell’improvvisazione jazz. Ed il griot può rappresentare in un certo senso l’archetipo del jazzista: egli ricorda, ricordando racconta e raccontando improvvisa. A seguire Afro dance hall con Dj Khalab, Sekou Diabate.

Angelo Mai
Via delle Terme di Caracalla, 55

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Mercoledì, 12 Ottobre 2011
  • data fine: Mercoledì, 12 Ottobre 2011
Letto 1810 volte Ultima modifica il Lunedì, 28 Novembre 2011 13:53
Giorgia DM

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.