Martedì, 04 Giugno 2019 13:40

Cerealia. La festa dei cereali. Cerere e il Mediterraneo In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si svolgerà dal 6 al 9 giugno 2019 a Roma e nel Lazio, e successivamente in altre regioni italiane, il festival Cerealia. La festa dei cereali. Cerere e il Mediterraneo. Il tema di quest'anno è L’etica nel piatto: Cibo, Salute, Ambiente. Paese ospite: la Tunisia. La manifestazione culturale annuale ispirata ai Vestalia e Ludi di Cerere dell’antica Roma, che valorizza lo scambio e l’arricchimento interculturale tra i paesi del Mediterraneo, incentrando gli appuntamenti sui temi di cultura, alimentazione, ambiente, territorio, società, economia e turismo è giunta alla sua nona edizione. Ingresso libero.

Si svolgerà dal 6 al 9 giugno 2019 a Roma e nel Lazio, e successivamente in altre regioni italiane, il festival Cerealia. La festa dei cereali. Cerere e il Mediterraneo. Il tema di quest'anno è L’etica nel piatto: Cibo, Salute, Ambiente. Paese ospite: la Tunisia. La manifestazione culturale annuale ispirata ai Vestalia e Ludi di Cerere dell’antica Roma, che valorizza lo scambio e l’arricchimento interculturale tra i paesi del Mediterraneo, incentrando gli appuntamenti sui temi di cultura, alimentazione, ambiente, territorio, società, economia e turismo è giunta alla sua nona edizione. Ingresso libero.

Il progetto, nato nove anni fa, è promosso dalla Rete Cerealia Festival che, grazie alla collaborazione di numerosi partner istituzionali e privati, promuove la condivisione delle sfide comuni a livello di cluster regionali tra i popoli che si affacciano sul mare nostrum, stimolando lo sviluppo di modelli sostenibili di economia circolare e sposando quindi anche il modello globale della blue economy.
Se il cereale scelto per questa edizione è il farro, il più antico grano coltivato dall’uomo, sostenibilità ed economia circolare ispirano invece il tema guida 2019, “L’etica nel piatto. Cibo, salute e ambiente”: un focus analitico su come i comportamenti e gli stili di vita incidano sul territorio e anche sulla salute di esseri umani e animali, oltre che sulla qualità dell’ambiente in cui viviamo.
Il Festival 2019 è dedicato ai 60 anni dell’INSOR (Istituto Nazionale Sociologia Rurale) e al prof. Corrado Barberis, recentemente scomparso. Una ricorrenza che verrà celebrata in particolare nell’evento di apertura, martedì 6 giugno mattina, presso l’Istituto Luigi Sturzo, con un seminario interdisciplinare dal titolo Il farro: cultura, scienza, nutrizione ed economia del più antico frumento coltivato, accreditato presso l’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Roma. Nel pomeriggio dello stesso giorno, il Museo Macro Asilo in via Nizza, ospiterà l’evento di apertura ufficiale del festival e il passaggio del testimone al Paese ospite 2019, da Malta alla Tunisia, alla presenza degli Ambasciatori di entrambe i Paesi, ed eventi collaterali, tra installazioni, dibattiti ed azioni sceniche.

Venerdì 7 giugno il programma romano si articola in due appuntamenti per pubblico e operatori ospitati negli Orti Botanici dell’Università la Sapienza e dell’Università di Tor Vergata: il primo promosso dall’Osservatorio sul Dialogo nell’Agroalimentare e il secondo dal Mercato Contadino Castelli Romani, in collaborazione con il Festival della Sostenibilità.
Nel pomeriggio, in occasione del 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, l’Archeoclub di Roma offre una visita guidata al Braccio di Carlo Magno per il San Girolamo nel deserto.

La mattina di sabato 8 giugno, nella passeggiata a cura del Touring Club Italiano, si potranno esplorare la storia e i sapori del Rione Ludovisi, dai Savoia agli anni ’40, con un aperitivo finale nella splendida sala del Grand Hotel Palace.

A Leonardo da Vinci è dedicato anche parte del programma della serata di sabato 8 giugno al Circolo Ufficiali delle Forze Armate d’Italia, che si concluderà con lo spettacolo di e con Patrizia La Fonte, Maturina fantesca, erede di Leonardo da Vinci. Nella stessa serata, la splendida cornice del circolo, ospita un approfondimento della cultura del cibo tra Italia e Tunisia, con la nomina dello chef Massimo Biale ad ambasciatore della cucina tunisina in Italia da parte di Abderrazak Kaddachi, presidente dell’associazione tunisina de Les Toques Blanches.

Nazione ospite 2019, come accennato, è la Tunisia, che nel XIX secolo contava una numerosa comunità italiana. Il Paese produce ed esporta prodotti agricoli di vario tipo, tra cui cereali (mais, frumento, avena), con una crescente attenzione alla qualità e sostenibilità della filiera. In tale ambito, in collaborazione con l’Ambasciata di Tunisia in Italia, Agrocamera Roma, Lazio Innova e il coordinamento di Agroalimentare in rosa, il Wegil accoglie una intera giornata con tavoli espositivi di aziende di Lazio e Tunisia: domenica 9 giugno, dalle 10,30 alla sera, si succederanno infatti meeting professionali e iniziative aperte al pubblico tra cui salotti culturali, laboratori del gusto, show-cooking (con lo Chef tunisino Nabil Bakouss, vincitore del Cous Cous Festival 2018 di San Vito Lo Capo), convegni e incontri con i produttori, al fine di valorizzare le eccellenze enogastronomiche tunisine e stimolare scambi culturali e commerciali tra i due Paesi. Il concerto del gruppo tunisino Carthage Mosaïque chiuderà la manifestazione.

Nel Lazio Cerealia si articola tra Ariccia, Artena, Capena, Tarquinia e Velletri, per continuare in Sicilia (Palermo, Enna, Tusa, Bagheria), Puglia (Gioia Del Colle) e Lombardia fino in autunno inoltrato.

Il padrino del Festival 2019 è Michele Maffei, campione olimpico di scherma, presidente A.M.O.V.A. (Associazione Medaglie d'Oro al valore atletico) e accademico della cucina.

Si ringraziano tutti gli enti e le organizzazioni che collaborano e sostengono la manifestazione, rendendo possibile la sua realizzazione.

Cerealia è un festival promosso dalla Rete Cerealia Festival con collaborazione di enti nazionali ed internazionali. La produzione esecutiva è curata dall’associazione culturale Music Theatre International e, da questa edizione, la Rete per il dialogo Euromediterraneo RIDE-APS è coproducer della manifestazione. La direzione artistica è di Letizia Staccioli e Paola Sarcina che, insieme a Tiziana Briguglio, ne cura anche la direzione organizzativa.

Per il terzo biennio consecutivo il Festival è stato premiato con l’EFFE LABEL assegnato ai Festival Europei di Eccellenza (2019/2020).

 

Cerealia Festival
prenotazioni +39 350 011 9692 (11:00-13:00 / 16:00 – 20:00) Whatsapp Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


FACEBOOK: https://www.facebook.com/CerealiaFestival
TWITTER: https://twitter.com/CerealiaFest

Video showreel: https://www.youtube.com/watch?v=ewnZIkP0IJY&t=47s

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni
+39 06 3225044 - +39 328 4112014 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

IL PROGRAMMA

MARTEDÌ 4 GIUGNO
INSOR (Istituto Nazionale di Sociologia Rurale) | via dei Rutoli 2
11:00 | Conferenza stampa di presentazione del festival

Il Cerchio Naturale | Largo Somalia, 62
18:30 – 21:00 | La Piazza che vorrei … degustando con Amatrice. Tra etica, qualità e solidarietà, un momento d’incontro per riscoprire le ricchezze di un territorio da rilanciare e sostenere: aziende, storie e realtà per riprogettare il futuro. Degustazioni e musica con la fisarmonica di Riccardo Sanna. A cura de Il Cerchio Naturale, con la collaborazione dell’associazione Il Sorriso di Filippo. Partecipano le aziende: Casale Nibbi, Azienda Agricola Fantusi Fabio, Azienda Agricola Rendina Eugenio. Si consiglia la prenotazione.

GIOVEDÌ 6 GIUGNO
Istituto Luigi Sturzo, sala Rossa | via delle Coppelle, 35
09:30 – 13:30 | Il farro: cultura, scienza, nutrizione ed economia del più antico frumento coltivato. Seminario interdisciplinare. Relatori: Letizia Staccioli (Cerealia Festival) Dalla tavola all'altare: il farro nell'antica Roma, tra alimentazione e ritualità; Ernesto di Renzo (Università Roma 2) Il farro: una retroinnovazione alimentare tra gusto della necessità e gusto del lusso; Valentina Narducci (CREA - Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione) Il farro tra tradizione e innovazione: aspetti nutrizionali; Francesco Maria Bucarelli (FOSAN - Fondazione Studio degli Alimenti e Nutrizione) Tecniche di trasformazione ed usi gastronomici del farro; Lucio Fumagalli (INSOR – Istituto Nazionale di Sociologia Rurale/Agrinsieme) Tracce digitali di farro. Metodologie per la promozione del Made in Italy; Maria Rita Spreghini (Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – IRCCS) Il Farro in età pediatrico-adolescenziale
Testimonianze di aziende del Lazio: Giuseppe Verri (Az. Agr. Agrituristica Casale della Mandria), Umberto Di Pietro (Azienda agricola Umberto Di Pietro di Capena)
Degustazione di ricette e prodotti a base di farro a cura dell’Az. Agr. Agrituristica Casale della Mandria
Evento in occasione delle celebrazioni dei 60 anni dell’INSOR. Gli atti del seminario saranno pubblicati sulla rivista del FOSAN. Accreditato presso l’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Roma per la Formazione Professionale Continua degli iscritti all’albo (0,5)
In collaborazione e partecipazione con INSOR, FIDAF, Mercato Contadino Roma e Castelli Romani
Attività gratuita con prenotazione obbligatoria


Macro Asilo | via Nizza angolo via Cagliari
10:00 – 20:00 | Ti-Mi Guardo installazione di Laura Niola
17:30 Silvia Sfrecola Romani intervista l’artista Laura Niola
18:00 Auditorium | Incontro con il padrino del Festival Cerealia 2019 Michele Maffei (campione olimpico presidente A.M.O.V.A. e accademico della cucina).
Saluti: Romolo Augusto Staccioli (Presidente Archeoclub d’Italia, sezione di Roma), Min. Pl. Stefano Queirolo Palmas (MAECI – DGSP programma “vivoallitaliana”), Enrico Molinaro (Segretario Generale RIDE-Aps)
Cerimonia di passaggio del testimone tra Malta e Tunisia: S.E. Vanessa Frazier Ambasciatore di Malta in Italia e S.E. Moez Sinaoui Ambasciatore di Tunisia in Italia
La Tunisia e il suo patrimonio culturale, dalla fenicia Cartagine ad oggi dialogo tra il prof. Sergio Ribichini (CNR Roma e Scuola Archeologica Italiana di Cartagine) e la prof.ssa Leila El Houssi (Università di Padova).
19:00 Atrio | Azione scenica Didone regina di Cartagine, a cura degli studenti dell’IIS Croce-Aleramo di Roma (laboratorio teatrale nell’ambito del percorso di alternanza scuola lavoro a cura Paola Sarcina e Marisa Giampietro). Partecipazione gratuita
In collaborazione con Museo Macro Asilo, Ambasciata della Repubblica di Tunisia, A.M.O.V.A., Al Forno Alessi dal 1921


VENERDÌ 7 GIUGNO
Orto Botanico di Roma | Largo Cristina di Svezia, 24
10:00 – 16:00 Aranciera | Il dialogo nell’agroalimentare. Secondo workshop nazionale a cura dell’Osservatorio sul Dialogo nell’Agroalimentare (ODA) per proseguire la riflessione multidisciplinare avviata nel 2018 sullo stato della comunicazione tra le componenti dei sistemi agroalimentari (detentori ufficiali di conoscenza, società civile e poteri politici ed economici) e costruire insieme proposte concrete per (ri)costruire un clima di fiducia reciproca, migliorare i flussi di comunicazione e facilitare percorsi di assunzione ed attuazione di decisioni condivise. L’incontro è strutturato nella forma di consultazione partecipata e sono invitati a partecipare i vari portatori d’interesse del settore agroalimentare. Promosso dalla FIDAF, l’associazione Passinsieme e la rete del Festival Cerealia, con il sostegno di ARSIAL. Light lunch a cura di Al Forno Ottavi dal 1921. Attività ad inviti e con prenotazione obbligatoria.

17:00 – 18:00 Giardino dei semplici | Nel nome dei Semplici, Escape Game medievale a squadre. Si potrà vivere un Escape Game medievale con un gioco di evasione a grandezza naturale, per risolvere un mistero storico al fine di conoscere i poteri delle piante aromatiche sulla salute e rivivere divertendosi la storia, la botanica e la fitoterapia del Medio Evo. Solo 60 minuti per risolvere il mistero. Attività gratuita con prenotazione obbligatoria a cura di Family Smile con la guida di due Game Master. È richiesta la prenotazione (nome, numero ed età dei partecipanti) via SMS al numero 392 757 8867. Sarà inviato un SMS di conferma.

In collaborazione con Università La Sapienza di Roma – Dipartimento di Biologia Ambientale, Orto Botanico di Roma

Braccio di Carlo Magno - colonnato | piazza San Pietro
16:30 | Il San Girolamo nel deserto di Leonardo da Vinci. Archeoitinera: visita guidata gratuita a cura dell’Archeoclub d’Italia- Roma, con Alessandra Pignotti. Per celebrare il genio immortale di Leonardo da Vinci a 500 anni dalla morte (Amboise, Francia, il 2 maggio 1519), il Governatorato della Città del Vaticano e i Musei Vaticani offrono (dal 22 marzo al 22 giugno) la possibilità di ammirare gratuitamente il San Girolamo nel deserto, che l’artista, inventore e scienziato fiorentino realizzò tra il 1486 e il 1490. Unica sua opera presente nelle Collezioni Pontificie in uno spazio riservato nel Braccio di Carlo Magno del colonnato di piazza San Pietro. Il breve ma denso percorso espositivo, accoglie anche un documento dell'Archivio Storico della Fabbrica di San Pietro a testimonianza della permanenza di Leonardo in un appartamento per lui allestito nel Belvedere Vaticano presso l'originario nucleo storico dei Musei. La visione del "San Girolamo" è accompagnata da un nutrito apparato didattico (uno specifico approfondimento è tratteggiato da Papa Emerito Benedetto XVI) e da un video che indaga il dipinto e la sua storia a 360 gradi. Dopo Roma l’opera andrà al Metropolitan di New York e al Louvre di Parigi. Prenotazione obbligatoria

Giardino Botanico, Dip. Di Biologia Università di Roma "Tor Vergata" | Viale Guido Carli snc
18:00 | Seminario sull’agricoltura sostenibile e presentazione della Start-up “Orto 2.0”
20:30 | proiezione del film di Thomas Torelli ‘Food reLovUtion’
Nell'ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile (agenda 2030) organizzato dall'Orto Botanico Università di Tor Vergata e a cura di Mercato Contadino Castelli Romani
http://www.ortobotanicoroma2.it/ - www.mercatocontadino.org Ass. Consorzio APS km0 info:389.8830642

SABATO 8 GIUGNO
Passeggiata con i volontari del Touring Club Italiano | via Boncompagni, 18
10:00 | Il Rione Ludovisi tra storia e architettura, con approfondimenti sulla gastronomia romana dai Savoia agli anni ‘40. Appuntamento al Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative, il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX. La passeggiata riguarderà la repentina trasformazione di Roma dopo la breccia di Porta Pia. Camminando attraverso il rione Ludovisi, vedremo come in pochi decenni si sia trasformato non solo l'aspetto architettonico ed urbanistico della città, ma anche la cultura gastronomica, grazie a prepotenti ed inediti influssi esterni. Un intreccio di architettura e cibo, fra edifici, hotel e villette costruite dai maggiori architetti del tempo lungo via Veneto ed i loro illustri ospiti, che hanno portato una ventata di novità nella gastronomia romana. La passeggiata si concluderà nella Sala Cadorin del Grand Hotel Palace, tra gli affreschi realizzati nel 1926 da Guido Cadorin con personaggi abbigliati nella fascinosa moda degli anni ‘20 all’interno di scene di festa. La visita guidata è gratuita
Facoltativo: aperitivo con ricette a base di farro preparato per Cerealia dallo chef del Cadorin, Ristorante Bistrot & Lounge Bar dell’Hotel (contributo 15€)
Si ringraziano per la collaborazione il Touring Club Italiano, il Museo Boncompagni e il Grand Hotel Palace.
Attività con prenotazione obbligatoria

Circolo Ufficiali Forze Armate d’Italia | via XX Settembre 20
Cultura del cibo tra Italia e Tunisia
18:00 | Un ambasciatore della cucina tunisina in Italia: investitura ufficiale dello chef Massimo Biale (main chef e catering responsabile del Circolo Ufficiali delle Forze Armate d'Italia. Nel 2016 cuoco di "Casa Italia" alle Olimpiadi di Rio, candidato al premio Eccellenze Italiane 2019) da parte di Abderrazak Kaddachi, presidente dell’associazione tunisina de Les Toques Blanches. Francesco Martinelli (p. president Rotary Club Roma Cassia): I grani antichi in Tunisia.
Nel segno dell'humanitas: 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci
19:00 | June di Schino, L’arte del banchetto al tempo di Leonardo.
19:30 | Spettacolo Maturina Fantesca erede di Leonardo da Vinci di e con Patrizia La Fonte, produzione Progetto Goldstein in collaborazione con M.Th.I.. Degustazione di ricette rinascimentali
Attività gratuita con prenotazione obbligatoria
In collaborazione con il Circolo Ufficiali Forze Armate d’Italia

DOMENICA 9 GIUGNO
Wegil | Largo Ascianghi, 5
L’etica nel piatto: cibo, salute, ambiente. Giornata dedicata alla Tunisia e alla valorizzazione delle pratiche di eccellenza dell’economia circolare nel Lazio e in Tunisia.

10:00 – 14:00 | Convegno L’etica nel piatto: cibo, salute, ambiente, accreditato presso l’Ordine dei Giornalisti per la Formazione Professionale Continua degli iscritti all’albo (4 crediti). Evento riservato a 100 professionisti della comunicazione organizzato in collaborazione con Arga Lazio. Temi: economia circolare, deontologia della comunicazione, spreco alimentare, agricoltura sostenibile e sana alimentazione, dal punto di vista della qualità delle produzioni/alimenti e degli stili di vita (safety and security). Relatori: Anna Maria Aisha Tiozzo (Confassociazioni International con delega ai Paesi Arabi, WHAD World Halal Development); Umberto Scognamiglio (CREA – Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione di Roma, Università Roma Tor Vergata); Tiziana Zottola (Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Lazio e Toscana, Fondazione Bio Campus); Valentina Canali (Agro Camera, Borsa Merci di Roma); Carlo Hausmann (Agro Camera); Tiziana Briguglio (UnagaArgalam Lazio, Agroalimentare in rosa); Stefania Ruggeri (CRA-NUT), Cristina Giannetti (giornalista agroalimentare)

10:30 – 19:30 | Tavoli espositivi di aziende dal Lazio e Tunisia
14:00 | Show Cooking di Cous Cous ed altre specialità tunisine - Laboratorio del gusto con lo Chef tunisino Nabil Bakouss, vincitore del Cous Cous Festival 2018 di San Vito Lo Capo
15:30 | Le tavole sociali: dal Cous-Cous alle paste corte (Richta, Nouasser, tagliatelle, lacne), il Garum laboratorio del gusto
16:30 | Albergo diffuso e turismo lento salotto culturale a cura di Cibele Editore
16:30 | Impariamo degustando: la merenda perfetta (pane, olio e pomodoro) laboratorio del gusto per bambini
17:30 | I datteri nella cultura antropologica e nella cucina di Roma antica, salotto culturale con Giuseppe Nocca e il pasticcere Alfonso Troiano
18:30 | La sostenibilità per le giovani imprese presentazione del progetto INSOR
20:00 | Concerto della troupe tunisina Carthage Mosaïque

In collaborazione con Ambasciata di Tunisia, Wegil, Agro Camera, Lazio Innova, Agroalimentare in rosa, INSOR Partecipazione gratuita

 

Per ulteriori informazioni e per conoscere tutti gli appuntamenti:  www.cerealialudi.org

 

 

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Giovedì, 06 Giugno 2019
  • data fine: Domenica, 09 Giugno 2019
  • Indirizzo: Roma
  • Depubblicazione homepage: Lunedì, 10 Giugno 2019
Letto 133 volte Ultima modifica il Martedì, 04 Giugno 2019 14:00
Show Street View
Federica Q

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.