Martedì, 05 Novembre 2019 11:32

Quando comincia il tempo, dove finisce lo spazio. Berlino e altri muri In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lunedì 18 novembre 2019 dalle 17 alle 19 presso l'Università La Sapienza, in aula Seminario (IV piano, DSEAI, Facoltà di Lettere e Filosofia) in piazzale Aldo Moro, 5 il Laboratorio di Studi Interculturali "Textra" invita al primo incontro del nuovo ciclo di seminari Quando comincia il tempo, dove finisce lo spazio. Berlino e altri muri. In occasione del trentennale della caduta del muro di Berlino, l'incontro intende offrire uno spazio di riflessione attorno alle fortificazioni create in epoche e luoghi diversi, allo scopo di controllare, limitare o impedire la circolazione delle persone. Tanto a Berlino come in altre città, erigere un muro ha costituito una risposta estrema all'incapacità del potere di gestire una contiguità indesiderata, la dichiarazione fisica del fallimento della relazione. Laddove la parola non sembra in grado di regolare la separazione voluta, il muro fisico la ottiene anche attraverso il silenzio. Di fronte a questo, la cultura risponde incorporando il muro nei propri discorsi, interferendo con il suo potere simbolico.

Lunedì 18 novembre 2019 dalle 17 alle 19 presso l'Università La Sapienza, in aula Seminario (IV piano, DSEAI, Facoltà di Lettere e Filosofia) in piazzale Aldo Moro, 5 il Laboratorio di Studi Interculturali "Textra" invita al primo incontro del nuovo ciclo di seminari Quando comincia il tempo, dove finisce lo spazio. Berlino e altri muri. In occasione del trentennale della caduta del muro di Berlino, l'incontro intende offrire uno spazio di riflessione attorno alle fortificazioni create in epoche e luoghi diversi, allo scopo di controllare, limitare o impedire la circolazione delle persone. Tanto a Berlino come in altre città, erigere un muro ha costituito una risposta estrema all'incapacità del potere di gestire una contiguità indesiderata, la dichiarazione fisica del fallimento della relazione. Laddove la parola non sembra in grado di regolare la separazione voluta, il muro fisico la ottiene anche attraverso il silenzio. Di fronte a questo, la cultura risponde incorporando il muro nei propri discorsi, interferendo con il suo potere simbolico.

Università La Sapienza
aula Seminario (IV piano, DSEAI, Facoltà di Lettere e Filosofia)
piazzale Aldo Moro, 5

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Lunedì, 18 Novembre 2019
  • data fine: Lunedì, 18 Novembre 2019
  • Indirizzo: Piazzale Aldo Moro, 5 - Roma
  • Depubblicazione homepage: Martedì, 19 Novembre 2019
Letto 125 volte Ultima modifica il Martedì, 05 Novembre 2019 11:38
Show Street View
Giorgia DM

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.