Lunedì, 09 Novembre 2020 17:52

Bookcity-Statale: Il corpo delle altre: migrazioni femminili, sfruttamento e percorsi di emancipazione In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Giovedì 12 novembre 2020 alle ore 15.30 è previsto l'incontro online Bookcity-Statale: Il corpo delle altre: migrazioni femminili, sfruttamento e percorsi di emancipazione. A partire dalla presentazione del volume di Simona Taliani "Il tempo della disobbedienza. Per un'antropologia della parentela nella migrazione" (ombre corte 2019), l'incontro intende proporre una declinazione del tema di Bookcity “Donne della cultura” in una chiave critica postcoloniale volta a cogliere le soggettività plurime che compongono l’universo femminile – oggi sempre più articolato in una direzione multiculturale -, sfidando l’ambiguo regime di visibilità e, al contempo, invisibilità a cui donne considerate altre a causa della loro origine nazionale, culturale e sociale, del colore della pelle e della condizione di presunta subalternità sono relegate.

Giovedì 12 novembre 2020 alle ore 15.30 è previsto l'incontro online Bookcity-Statale: Il corpo delle altre: migrazioni femminili, sfruttamento e percorsi di emancipazione. A partire dalla presentazione del volume di Simona Taliani "Il tempo della disobbedienza. Per un'antropologia della parentela nella migrazione" (ombre corte 2019), l'incontro intende proporre una declinazione del tema di Bookcity “Donne della cultura” in una chiave critica postcoloniale volta a cogliere le soggettività plurime che compongono l’universo femminile – oggi sempre più articolato in una direzione multiculturale -, sfidando l’ambiguo regime di visibilità e, al contempo, invisibilità a cui donne considerate altre a causa della loro origine nazionale, culturale e sociale, del colore della pelle e della condizione di presunta subalternità sono relegate. Partendo dall’esperienza di ricerca dell’autrice del volume nel corso degli ultimi 20 anni nel campo delle migrazioni, l’incontro è volto a offrire un’occasione di riflessione e dibattito sui percorsi di soggettivazione e di emancipazione intrapresi dalle donne nigeriane sfruttate nei circuiti della prostituzione. Sottoposte ai vincoli di un debito che induce forme di coercizione psichiche, fisiche e morali, queste donne si trovano quotidianamente a lottare contro stereotipi e pregiudizi diffusi, mostrando la loro capacità di resistenza senza dare segno di sottomissione.


Partecipano all'incontro:
Federica Cabras (Università di Milano)
Gianluca Gatta (Università di Kobe)
Alessandro Jedlowski (Università di Bordeaux)
Monica Massari (Università di Milano)
Simona Taliani (Università di Torino)
L'evento si terrà on-line attraverso la piattaforma Teams
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
bookcity.unimi.it
bookcitymilano.it

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Giovedì, 12 Novembre 2020
  • data fine: Giovedì, 12 Novembre 2020
  • Depubblicazione homepage: Venerdì, 13 Novembre 2020
Letto 216 volte Ultima modifica il Lunedì, 09 Novembre 2020 18:01
Giorgia DM

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.