Martedì, 02 Febbraio 2021 13:09

#SetteMenoDieci - AraboPop di Chiara Comito e Silvia Moresi (Mimesis) In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Martedì 2 febbraio 2021 ore 18:50 in diretta su Facebook, YouTube e Twitch, con la presentazione di "ArabPop. Arte e letteratura in rivolta dai Paesi Arabi" a cura di Chiara Comito e Silvia Moresi prosegue la rassegna web “Sette meno dieci”, ideata dall’associazione leccese Diffondiamo Idee di Valore, in collaborazione con Conversazioni sul futuro, Io non l'ho interrotta e Coolclub. L'incontro, moderato dall’imprenditrice sociale Gabriella Morelli e dal giornalista e operatore culturale Pierpaolo Lala, con la partecipazione delle curatrici e di Salvatore De Simone (esperto di musica e cultura araba), si apre con un aggiornamento su “Free Patrick Zaki, prisoner of conscience”, edizione speciale del concorso internazionale di comunicazione sociale “Poster For Tomorrow“ ideata da Amnesty International Italia, Conversazioni sul futuro e Diffondiamo idee di valore, in collaborazione con il Festival dei Diritti Umani di Milano e l'Associazione Articolo 21, con il patrocinio dell'Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e con l'adesione di numerose amministrazioni pubbliche e altri partner.

Martedì 2 febbraio 2021 ore 18:50 in diretta su Facebook, YouTube e Twitch, con la presentazione di "ArabPop. Arte e letteratura in rivolta dai Paesi Arabi" a cura di Chiara Comito e Silvia Moresi prosegue la rassegna web “Sette meno dieci”, ideata dall’associazione leccese Diffondiamo Idee di Valore, in collaborazione con Conversazioni sul futuro, Io non l'ho interrotta e Coolclub. L'incontro, moderato dall’imprenditrice sociale Gabriella Morelli e dal giornalista e operatore culturale Pierpaolo Lala, con la partecipazione delle curatrici e di Salvatore De Simone (esperto di musica e cultura araba), si apre con un aggiornamento su “Free Patrick Zaki, prisoner of conscience”, edizione speciale del concorso internazionale di comunicazione sociale “Poster For Tomorrow“ ideata da Amnesty International Italia, Conversazioni sul futuro e Diffondiamo idee di valore, in collaborazione con il Festival dei Diritti Umani di Milano e l'Associazione Articolo 21, con il patrocinio dell'Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e con l'adesione di numerose amministrazioni pubbliche e altri partner.

In Italia le cosiddette Primavere arabe del 2011 sono state spesso analizzate da commentatori e giornalisti solo come inaspettati scoppi di violenza o come il risultato di giochi di potere tra Stati occidentali. La miopia di un pensiero appiattito su posizioni islamofobe ci ha impedito di conoscere davvero chi scendeva nelle piazze di Tunisi, del Cairo o di Damasco: una giovane generazione che chiedeva libertà, rimettendo in discussione appartenenze politiche, religiose e di genere. Questo spirito di libertà è stato raccolto ed elaborato da intellettuali, artisti e scrittori arabi che al cinema, sui muri delle loro città, nei romanzi, nelle poesie e nelle canzoni hanno raccontato la genesi e le conseguenze dei movimenti di protesta. I contributi di questo volume intendono dare merito a questa incredibile stagione culturale, e far conoscere al pubblico italiano la letteratura, la musica, i film, i lavori artistici e teatrali nati da questo periodo di rivolta.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.– 3394313397
www.conversazionisulfuturo.it

https://www.facebook.com/events/489566948701185/

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Martedì, 02 Febbraio 2021
  • data fine: Martedì, 02 Febbraio 2021
  • Indirizzo: online
  • Depubblicazione homepage: Mercoledì, 03 Febbraio 2021
Letto 83 volte Ultima modifica il Martedì, 02 Febbraio 2021 13:21
Show Street View
Federica Q

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.