Mercoledì, 15 Agosto 2007 02:00

Libreria Nima

Vota questo articolo
(0 Voti)

Dal gennaio 1994, quando l'architetto iraniano Fereydoun Rangrazi ha aperto Nima, questa libreria è divenuta un punto di riferimento per chi desidera trovare libri in lingua araba, persiana, turca, tibetana, cinese e giapponese, albanese, afghana dari, urdu.

Dal gennaio 1994, quando l'architetto iraniano Fereydoun Rangrazi ha aperto Nima, questa libreria è divenuta un punto di riferimento per chi desidera trovare libri in lingua araba, persiana, turca, tibetana, cinese e giapponese, albanese, afghana dari, urdu.
Opere di letteratura, ma anche a carattere scientifico e testi di spiritualità. Si può acquistare la maggior parte di ciò che è stato tradotto in italiano della letteratura del Vicino o Estremo Oriente insieme alla letteratura per l’infanzia e ai libri di racconti di questi mondi.
Appena si entra si è accolti dalla musica di questi paesi anch’essa in vendita in cd, così come i poster e le cartoline che ornano quel poco spazio lasciato libero dai libri.
Si possono trovare, inoltre, i libri di testo della facoltà di Studi Orientali dell'Università La Sapienza.
Al piano superiore si trova una sala dove si fanno anche presentazioni di libri e si allestiscono mostre di pittori e fotografi italiani e stranieri.
Orario: martedì-sabato dalle 10:30 alle 20

Circonvallazione Nomentana, 552 (stazione Tiburtina)
tel./fax 06 44233457
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.librerianima.com
Letto 5278 volte Ultima modifica il Giovedì, 21 Marzo 2013 11:49
Altro in questa categoria: Cartolibreria di Marrakech »