Giovedì, 12 Febbraio 2009 01:00

Associazione Popica Onlus

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
L’associazione Popica è una onlus che cerca di dare una risposta alla tragica realtà dei bambini di strada in Romania, attraverso una costante sensibilizzazione e formazione sulla problematica e attraverso l’intervento in loco con la progettazione e la creazione di strutture quali case-famiglia, centri d’accoglienza, centri di formazione e d’inserimento lavorativo.
Sul territorio nazionale e romano l’associazione è impegnata nell’affrontare le problematiche legate al tema dell’immigrazione, prestando particolare attenzione alle comunità Rom e Sinti.


piazzale Konrad Adenauer, 8 (sede amministrativa)
via Filippo De Grenet, 46 (sede legale)
tel 06 54649376 – fax 06 5916798
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.popica.org
L’associazione Popica è una onlus che cerca di dare una risposta alla tragica realtà dei bambini di strada in Romania, attraverso una costante sensibilizzazione e formazione sulla problematica e attraverso l’intervento in loco con la progettazione e la creazione di strutture quali case-famiglia, centri d’accoglienza, centri di formazione e d’inserimento lavorativo.
Sul territorio nazionale e romano l’associazione è impegnata nell’affrontare le problematiche legate al tema dell’immigrazione, prestando particolare attenzione alle comunità Rom e Sinti.
Popica è impegnata nei seguenti progetti: Progetto "Quadrifoglio" nato nel 2002 che si sviluppa presso Sighetu Marmatiei, in Romania, in collaborazione con l’associazione italo-romena “il Quadrifoglio” e si propone di prevenire la dispersione dei minori in difficoltà, intervenendo preventivamente sul loro futuro ed offrendo loro la possibilità di vivere un’esistenza fatta di un reale affetto familiare ed un’assistenza socio-educativa fondamentale per qualsiasi bambino. Il progetto si compone oggi di tre case-famiglia che ospitano un totale di 30 bambini provenienti da contesti sociali difficili quali gli istituti, famiglie disgregate e la strada; il Progetto "Stradalternativa" che ha come obiettivo principale la riduzione del fenomeno dei ragazzi di strada a Satu Mare attraverso un sistema d’intervento specifico volto all’integrazione sociale (familiare, scolastica, professionale) e al reinserimento abitativo.
Questi ragazzi mancano dei riferimenti normali della vita in società, essendo abituati fin dalla nascita alle condizioni della vita di strada. La maggioranza dei bambini e dei ragazzi di strada di Satu Mare è di etnia rom e ungherese.
La metodologia d’intervento elaborata per rispondere a tali bisogni si sviluppa su tre livelli: il contatto di strada attraverso un’unità mobile regolarmente presente sul territorio; il centro diurno come tappa intermedia fra le “non-regole” della strada e il rispetto delle norme proprie del contesto sociale di appartenenza; l’inserimento dei beneficiari in un contesto abitativo “protetto” volto al progressivo raggiungimento della piena indipendenza.


piazzale Konrad Adenauer, 8 (sede amministrativa)
via Filippo De Grenet, 46 (sede legale)
tel 06 54649376 – fax 06 5916798
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.popica.org
Letto 2541 volte Ultima modifica il Lunedì, 01 Agosto 2011 16:16