Friday, 19 June 2020 12:25

Giornata mondiale del rifugiato - Violenze sulla Rotta Balcanica: The Game di Paolo Martino Featured

Written by
Rate this item
(0 votes)

Il 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, ma le violenze contro rifugiati e migranti lungo la rotta Balcanica, nel cuore dell’Europa, si fanno sempre più atroci. Il Consiglio Italiano per i Rifugiati esprime forte preoccupazione per le segnalazioni e i casi che continuano ad arrivare dalla rotta Balcanica. Persone, tra cui molti minori, fisicamente e mentalmente provate da un viaggio che si trasforma in un incubo vissuto alle porte dell’Italia. Il videomaker Paolo Martino ha realizzato per il CIR e in collaborazione con Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa il video The Game che testimonia l’esperienza vissuta dai migranti lungo la rotta Balcanica, tra violenze e respingimenti.  Che provano infinite volte, fino a quando non riescono ad arrivare a destinazione e ricevere finalmente una forma di protezione.

Il 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, ma le violenze contro rifugiati e migranti lungo la rotta Balcanica, nel cuore dell’Europa, si fanno sempre più atroci. Il Consiglio Italiano per i Rifugiati esprime forte preoccupazione per le segnalazioni e i casi che continuano ad arrivare dalla rotta Balcanica. Persone, tra cui molti minori, fisicamente e mentalmente provate da un viaggio che si trasforma in un incubo vissuto alle porte dell’Italia.
Una rotta sempre più importante, dopo la chiusura dei porti e le forti limitazioni degli arrivi dal Mediterraneo. Basti pensare che da gennaio 2019 a maggio 2020 in Bosnia Erzegovina l’UNHCR ha registrato 35 mila passaggi. Nello stesso periodo meno di 16mila persone sono arrivate via mare in Italia.

Il videomaker Paolo Martino ha realizzato per il CIR e in collaborazione con Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa il video The Game che testimonia l’esperienza vissuta dai migranti lungo la rotta Balcanica, tra violenze e respingimenti.  Che provano infinite volte, fino a quando non riescono ad arrivare a destinazione e ricevere finalmente una forma di protezione. Le immagini, girate prima della pandemia da Covid-19, raccontano di una situazione che purtroppo ancora oggi non è cambiata e che sembra invece essere, giorno dopo giorno, sempre più grave.

Quello che i migranti chiamano The game consiste nell’attraversare i confini dei Paesi balcanici per cercare di raggiungere l’Unione europea a costo della vita, evitando fili spinati, barriere, telecamere termiche, droni, le violenze della polizia, abusi, ingiustizie e umiliazioni. Come in un videogioco, dove la posta è la vita stessa delle persone.

The Game è il primo di una serie di tre video che descrivono le condizioni vissute dai richiedenti asilo in Italia e in Europa. Il secondo e il terzo video della serie affronteranno i temi del Decreto Sicurezza e del Regolamento Dublino.


Clicca QUI per il trailer
Clicca QUI per il video completo

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
www.cir-onlus.org


Additional Info

  • data inizio: Saturday, 20 June 2020
  • Depubblicazione homepage: Wednesday, 30 September 2020
Read 192 times Last modified on Monday, 20 July 2020 11:15
Giorgia DM

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.