Venerdì, 12 Ottobre 2018 14:05

UNCUT La guerra delle donne contro le mutilazioni genitali femminili In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Fino al 18 ottobre 2018 presso La Casa delle Letterature in piazza dell'Orologio, 3 è possibile visitare la Mostra Fotografica UNCUT. La Guerra delle Donne contro le Mutilazioni dei Genitali Femminili con la quale Differenza Donna ONG, Non C’è Pace Senza Giustizia, Commission pour l’Abolition des Mutilations Sexuelles – CAMS (Francia), Institut de Santé Génésique – ISG (Francia) e La Palabre (Belgio) raccontano l’impegno che stanno portando avanti, con la realizzazione del Progetto BEFORE, per rafforzare il ruolo delle donne nella lotta contro le Mutilazioni dei Genitali Femminili (MGF). In occasione della Mostra si terranno due eventi: il 12 ottobre 2018, ore 16-19, si inaugurerà un Tavolo giuridico con focus sugli aspetti legali e di protezione internazionale per la tutela dei diritti delle donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo; il 18 ottobre 2018, ore 17-20, sarà dedicato alle voci delle comunità migranti al fine di far emergere la rivoluzione delle donne contro le MGF attraverso racconti e testimonianze di chi proviene da Paesi in cui si praticano MGF.

Fino al 18 ottobre 2018 presso La Casa delle Letterature in piazza dell'Orologio, 3 è possibile visitare la Mostra Fotografica UNCUT. La Guerra delle Donne contro le Mutilazioni dei Genitali Femminili con la quale Differenza Donna ONG, Non C’è Pace Senza Giustizia, Commission pour l’Abolition des Mutilations Sexuelles – CAMS (Francia), Institut de Santé Génésique – ISG (Francia) e La Palabre (Belgio) raccontano l’impegno che stanno portando avanti, con la realizzazione del Progetto BEFORE, per rafforzare il ruolo delle donne nella lotta contro le Mutilazioni dei Genitali Femminili (MGF). In occasione della Mostra si terranno due eventi: il 12 ottobre, ore 16-19, si inaugurerà un Tavolo giuridico con focus sugli aspetti legali e di protezione internazionale per la tutela dei diritti delle donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo; il 18 ottobre, ore 17-20, sarà dedicato alle voci delle comunità migranti al fine di far emergere la rivoluzione delle donne contro le MGF attraverso racconti e testimonianze di chi proviene da Paesi in cui si praticano MGF.


PROGRAMMA

12 0ttobre 2018, ore 16.00-19.00
Tavolo di confronto per migliorare le possibilità di accesso alla giustizia e alla protezione internazionale da parte di donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo.

È possibile migliorare l'accesso alla giustizia e alla protezione internazionale? Uno spazio di confronto per contribuire all'elaborazione di raccomandazioni per una migliore applicazione degli strumenti giuridici, con focus particolare sulle MGF.

Introduzione con focus di genere, interventi di:
Elisa Ercoli, Presidente Differenza Donna ONG: Contrastare la doppia discriminazione che vivono le donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo: una sfida politica;
Valentina Pescetti, Gender Expert Differenza Donna ONG: Progetti di contrasto delle MGF e percorsi di empowerment e protezione per donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo sopravvissute alla tratta;
Giulia Schiavoni, Responsabile Programma di genere Non C’è Pace Senza Giustizia: Politiche di contrasto alle MGF in Africa e in Europa;
Marta Bonafoni, Consigliera Regione Lazio: L’impegno della Regione Lazio per promuovere una cultura di inclusione e protezione delle donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo e delle loro bambine;
Emanuela Zuccalà, Giornalista e filmmaker specializzata in diritti delle donne: Presentazione della Mostra e focus sui cambiamenti legali-culturali in Africa;
Simona Ghizzoni, Fotografa di Uncut: Come celebrare il coraggio delle Donne Africane nella lotta contro le MGF attraverso gli scatti fotografici;
Coordinamento Tavolo giuridico a cura di Ilaria Boiano, Avvocata di Differenza Donna ONG,
che presenterà le raccomandazioni che si stanno elaborando nell'ambito del Progetto BEFORE.
Interventi di:
Dr.ssa Luciana Sangiovanni, Presidente Sezione Immigrazione Tribunale di Roma: Politiche del diritto in materia di immigrazione e asilo e tutela dei diritti fondamentali delle donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo;
Dr.ssa Maria Monteleone, Proc. Agg. Procura di Roma, a capo della Sezione Antiviolenza: Le linee guida del CSM e la peculiare condizione delle donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo;
Dr. Francesco Menditto, Procuratore capo della Procura di Tivoli: L’accesso alla giustizia penale delle donne straniere e il ruolo della Procura;
Dr.ssa Marta Cigna, Avvocata di Differenza Donna ONG: Obblighi di diritto internazionale in tema di accesso alla giustizia delle donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo;
Avv. Duale Douglas, Patrocinante in Cassazione esperto in leggi e pratiche MGF: Come viene percepita dalle comunità migranti la legislazione vigente in Italia che vieta la pratica delle MGF.
Intervento di UNHCR: Gli strumenti della protezione internazionale contro le discriminazioni e la violenza di genere, con particolare attenzione alle MGF.

Dibattito e Conclusioni a cura di Ilaria Boiano, Avvocata di Differenza Donna ONG specializzata in diritto dell’immigrazione.

18 0ttobre 2018, ore 17.00-20.00
Donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo: le rivoluzionarie invisibili

Modera Giulia Schiavoni, Responsabile Programma di genere Non C’è Pace Senza Giustizia

Interventi di :
Simona Ghizzoni, Fotografa di Uncut: Come celebrare il coraggio delle Donne Africane nella lotta contro le MGF attraverso gli scatti fotografici;
Dott.ssa Marian Mohamed Hassan, Coordinatrice sanitaria, Attivista e Mediatrice linguistica culturale di origine somala: Riflessioni su tradizione della pratica MGF e impatto sulla vita e sulla salute della donna;
Nurta Abas Busuri, Attivista per i diritti delle donne somale: Una testimonianza da chi ha subìto la pratica e lotta per sconfiggerla;
Igiaba Scego, scrittrice: Intersezionalità tra MGF e Seconde Generazioni;
Ejaz Ahmad, Giornalista e Mediatore Culturale: Il ruolo centrale della mediazione interculturale per contrastare MGF, poligamia e matrimoni combinati forzati;
Professor Aldo Morrone: La prevenzione e il contrasto alle MGF;
Isabella Mancini, Associazione Nosotras di Firenze esperta in MGF: L’esperienza di un’associazione che collabora con le donne migranti nel contrasto alle MGF e non solo;
Dott.ssa Daniela Colombo, Fondatrice ed Ex Presidente Aidos: 40 anni di lotta contro le MGF;
Dott.ssa Valentina Pescetti, Gender Expert per Differenza Donna ONG: Accompagnare le donne migranti, rifugiate e richiedenti asilo nel loro percorso di autonomia: una sfida vincente per tutte noi donne;
Prof. Ahmed Abdullahi Ahmed, Rappresentante per la Comunità Somala nel Lazio e Associazione Culturale Somala: Contrasto tra pratica MGF, religione e tradizione;
Gemma Vecchio, Presidente Associazione Casa Africa: Il dramma dell’immigrazione femminile sul territorio: necessità e possibilità di cambiamento;
Mispa Manuella Penda, Presidente Associazione Donne Panafricane Nella Diaspora: Necessità di iniziative di sensibilizzazione per contrastare la pratica delle MGF;
Dott.ssa Cadigia Mohamed, Ginecologa, moglie dell’Ambasciatore Somalo In Italia: MGF: ieri ed oggi in Somalia e provvedimenti necessari.

Chiusura con performance musicale della cantante senegalese attivista per i diritti delle donne Awa Koundoul

Casa delle Letterature
piazza dell'Orologio, 3

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Venerdì, 12 Ottobre 2018
  • data fine: Giovedì, 18 Ottobre 2018
  • Indirizzo: piazza dell'Orologio, 3 - Roma
  • Depubblicazione homepage: Venerdì, 19 Ottobre 2018
Letto 685 volte Ultima modifica il Venerdì, 12 Ottobre 2018 14:12
Show Street View
Giorgia DM

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.