Mercoledì, 15 Novembre 2017 11:52

Una serata di musica, canto e letture con Naby Eco Camara In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Giovedì 23 novembre 2017 dalle ore 18.30 alle ore 20 presso la Libreria griot in via di Santa Cecilia, 1/a si terrà la presentazione- spettacolo dove Naby Eco Camara, Paolo Mastromo e il pubblico si alterneranno nella musica, nel canto e nella lettura di brani del libro: L’Aventure est dure. Negli ultimi venti anni, grazie all’avvicinamento fra la cultura africana e quella europea, i Griot hanno portato in Occidente la musica nera, riscuotendo straordinario e crescente successo. Il Griot Naby Eco Camara, trentasei anni, appartenente a una delle famiglie artistiche più note della Guinea, è da dodici anni in Italia. Suona il balafon e canta, insieme con il suo complesso Les Amis d’Afrique. Oggi tiene concerti in tutta Europa ma gli inizi furono difficili. Li racconta nel libro che ha scritto insieme con il giornalista Paolo Mastromo e che, non a caso, ha voluto intitolare L’aventure est dure.

Giovedì 23 novembre 2017 dalle ore 18.30 alle ore 20 presso la Libreria griot in via di Santa Cecilia, 1/a si terrà la presentazione- spettacolo dove Naby Eco Camara, Paolo Mastromo e il pubblico si alterneranno nella musica, nel canto e nella lettura di brani del libro: L’Aventure est dure. Negli ultimi venti anni, grazie all’avvicinamento fra la cultura africana e quella europea, i Griot hanno portato in Occidente la musica nera, riscuotendo straordinario e crescente successo. Il Griot Naby Eco Camara, trentasei anni, appartenente a una delle famiglie artistiche più note della Guinea, è da dodici anni in Italia. Suona il balafon e canta, insieme con il suo complesso Les Amis d’Afrique. Oggi tiene concerti in tutta Europa ma gli inizi furono difficili. Li racconta nel libro che ha scritto insieme con il giornalista Paolo Mastromo e che, non a caso, ha voluto intitolare L’aventure est dure.
Portano a memoria, da generazioni, le storie delle famiglie e quella, collettiva, della Nazione; officiano le cerimonie civili e si offrono come mediatori nei conflitti. E soprattutto sono artisti: cantanti, musicisti, spesso ballerini. I Griot sono ancora oggi una sorta di memoria vivente dell’intera Africa equatoriale occidentale e per questo, come disse lo storico maliano Hampáté Bá durante una conferenza all’Unesco negli anni Sessanta, “ogni Griot che muore è come una biblioteca che brucia”.

Libreria Griot
via di Santa Cecilia, 1/a

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Giovedì, 23 Novembre 2017
  • data fine: Giovedì, 23 Novembre 2017
  • Indirizzo: via di Santa Cecilia, 1/a - Roma
  • Depubblicazione homepage: Venerdì, 24 Novembre 2017
Letto 559 volte Ultima modifica il Mercoledì, 15 Novembre 2017 11:55
Show Street View
Giorgia DM

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.