Friday, 21 July 2017 14:59

Amjed Rifaie

Written by
Rate this item
(0 votes)

Iracheno della Mesopotamia, culla della civiltà dove vennero codificate le prime leggi dell’umanità e scritta la prima lettera della storia, Amjed Rifaiecalligrafo arabo, ora abita a Roma, e tra il Colosseo e Piazza San Pietro vive i suoi giorni orgoglioso di essere un piccolo pezzo del mosaico romano, questo mosaico storico così ricco di cultura e arte. Dalla sua terra di origine, l’Iraq, ha portato con sé un tesoro che si tiene stretto perché fa parte di lui e della storia della sua famiglia di origini Sufi. Stiamo parlando dell’antica arte della calligrafia araba, la scrittura che attraverso veri e propri tratti artistici ricrea su carta parole e frasi - anche sotto le spoglie di forme antropomorfe - dei caratteri dell’alfabeto arabo.

Iracheno della Mesopotamia, culla della civiltà dove vennero codificate le prime leggi dell’umanità e scritta la prima lettera della storia, Amjed Rifaie, calligrafo arabo, ora abita a Roma, e tra il Colosseo e Piazza San Pietro vive i suoi giorni orgoglioso di essere un piccolo pezzo del mosaico romano, questo mosaico storico così ricco di cultura e arte. Dalla sua terra di origine, l’Iraq, ha portato con sé un tesoro che si tiene stretto perché fa parte di lui e della storia della sua famiglia di origini Sufi. Stiamo parlando dell’antica arte della calligrafia araba, la scrittura che attraverso veri e propri tratti artistici ricrea su carta parole e frasi - anche sotto le spoglie di forme antropomorfe - dei caratteri dell’alfabeto arabo.

«Quello che creo è il risultato di grande meditazione e concentrazione. In realtà chi si avvicina alla calligrafia, molto presto capisce che c’è un’energia più profonda che si tramuta in uno stile di vita, in un modo di essere nel quale la tranquillità e la serenità diventano le chiavi di lettura della vita e del mondo che ci circonda» racconta Amjed.

Amjed tiene corsi e workshop di calligrafia araba in tutta Italia ed è seguito sui social da diversi allievi ed appassionati di questa magnifica arte. Tra i suoi lavori più importanti c’è la decorazione della “Iraq Room” presso la sede della FAO a Roma.

La calligrafia araba è una delle forme artistiche più belle fatte dalla mano dell'uomo. Questa arte è stata utilizzata molto dagli arabi per abbellire, adornare e impreziosire le opere architettoniche. Esistono diversi tipi di calligrafia e ognuna deve rispettare delle regole ben precise.

Il calligrafo (khattat الخطاط) esegue le sue opere rigorosamente a mano. I tipi più usati sono naskh, kufi, thuluth, diwani, raqa e persiano. La calligrafia araba è l'arte di scrivere l’alfabeto arabo; è considerata
un’arte sacra e mistica e anche una forma di meditazione e rilassamento. La calligrafia araba aiuta tanto a conoscere noi stessi e ad imparare la pazienza, la tranquillità e la concentrazione.

La calligrafia araba è un arte sacra per eccellenza, essa richiede all'amanuense di comporre sotto una diretta ispirazione divina. E' quindi un'arte sviluppata soprattutto nell'ambito del Sufismo, dove il calligrafo, oltre agli insegnamenti tecnici, formali e artistici, segue anche una disciplina interiore sotto la guida di un maestro Sufi.


Contatti:
Cellulare : 389 3438109
Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Sito web: www.amjedrifaie.com
Facebook: Amjed Rifaie

Read 1223 times Last modified on Monday, 01 October 2018 12:16
More in this category: « Luigi Ballarin JessicaHenna Tattoo »