Roma Culture Biblioteche di Roma Roman Multietnica

Premio letterario per autori di cultura araba

L’Associazione culturale MedArt&Cultures (http://www.medwritersandpoets.com) lancia un premio letterario indirizzato a coloro che provengono da paesi di cultura araba e vivono in Italia, con l’obiettivo di scoprire e valorizzare talentuosi scrittori e graphic novelists, sconosciuti o chiunque abbia un testo nel cassetto meritevole di essere pubblicato.

Coloro che intendono partecipare al concorso devono far pervenire le opere entro il 31 dicembre 2022.

Leggi di più...

L’ultima battaglia del capitano Ni’mat

Sono sessantenni panciuti e stanchi quelli che sguazzano nella piscina dell’esclusivo club Maadi, per lo più militari in pensione, generali e alti gradi dell’esercito egiziano. Fra loro c’è il capitano Ni’mat, ex pilota di caccia che ha combattuto nella guerra dei Sei Giorni, quella del 1967 contro Israele che si è conclusa con una pesante sconfitta dell’Egitto e, quindi, sua. A un certo punto il club viene invaso dai giovani, i ragazzi della locale squadra di nuoto venuti ad allenarsi, e i vecchi sono costretti loro malgrado a lasciare la piscina e rifugiarsi al tavolo sotto il pergolato, dove proseguono le loro interminabili chiacchiere. Solo il capitano Ni’mat resta in disparte ad ammirare i corpi lisci e flessuosi dei giovani che guizzano agili nell’acqua azzurra. Poi quell’osservazione diventa contemplazione e il capitano Ni’mat è il primo a sorprendersi del rapimento estatico da cui è travolto e al quale non sa ancora dare un nome.

Leggi di più...

Rose d’Arabia

I racconti di questa antologia offrono un’inedita panoramica di uno degli universi femminili più nascosti della nostra epoca. L’higiab, il tradizionale velo nero che nasconde il volto delle donne saudite, è il simbolo della condizione femminile in Arabia Saudita. Ed è una presenza ingombrante in molti di questi racconti. La società saudita è rigidamente divisa in due, uno sdoppiamento tra popolazione maschile e popolazione femminile unico al mondo: doppie università, doppie redazioni di giornali, doppi ospedali, doppi ministeri, ma anche doppi, e separati, ingressi negli uffici e nei ristoranti.

Leggi di più...

Passione. La dolcezza e il fascino del mondo arabo

Venerdì 24 settembre 2021 alle ore 19 presso Angelo Colazingari Art Studio, in viale Gottardo, 82/a si tiene l'inaugurazione della mostra Passione. La dolcezza e il fascino del mondo arabo con spettacolo di danza araba, letture e poesia. Artisti in mostra: Amjed Rifaje, Angelo Colazingari, Valentina Cocciolo, Tiziana Samara. La mostra rimane aperta fino al 27 settembre 2021.

Leggi di più...

Mosaico Iracheno

Venerdì 9 aprile 2021 dalle ore 18 alle ore 20 Un Ponte per... presenta in diretta streaming su facebook Mosaico Iracheno. A un mese dalla straordinaria visita di Papa Francesco in Iraq, alcuni esperti/e e giornalisti/e analizzano quelli che sono e potranno essere gli effetti dello storico viaggio: le speranze di coesione, di un nuovo patto di fratellanza e solidarietà tra le diverse comunità del paese. Di "pace", per dirlo con una sola parola. Ma anche le paure e le tensioni che gli squilibri potrebbero far rinascere. Ne parlano Laura Silvia Battaglia (Radio Rai Tre), Massimiliano Menichetti (Radio Vaticana) e Padre Jens Petzold (Comunità monastica di Mar Mousa a Sulaymania) in collegamento dall'Iraq, oltre a Eleonora Biasi (Capa Missione in Iraq), Martina Pignatti Morano (Direttrice dei programmi di cooperazione) e Fabio Alberti (Comitato Nazionale).

Leggi di più...

Yemen, sei anni di guerra

Lunedì 29 marzo 2021 alle ore 18 su facebook è possibile seguire l'evento di Agenzia di stampa DIRE e Intersos, Yemen, sei anni di guerra, dedicato al conflitto armato che dura ormai da anni, definito dall'Onu una catastrofe umanitaria.

Leggi di più...

Yemen: il dramma ignorato

Giovedì 25 marzo 2021 alle ore 18 nell'ambito di Finestra sul Medio Oriente, è previsto l'evento onne su Youtube Yemen: il dramma ignorato. Da oltre 5 anni nello Yemen lo scontro fra Huti, la componente sciita del Paese, e le forze sunnite fedeli al presidente Hadi, si è trasformato in una guerra a distanza fra Arabia Saudita e Iran. E l'intervento militare saudita voluto dal principe Mohammed bin Salman ha provocato una delle più grandi catastrofi umanitarie del nostro tempo. Intervengono: Laura Silvia Battaglia, giornalista esperta di Medio Oriente, e a Mons. Giorgio Bertin, vescovo di Gibuti e amministratore apostolico di Mogadiscio.

Leggi di più...

Incontro tra due sponde del Mediterraneo

Venerdì 26 marzo 2021 alle ore 19,30, l'Associazione Grecam invita all'Incontro tra due sponde del Mediterraneo con i poeti Ghianis Ritsos e Mahmoud Darwish. Con il desiderio di continuare a condividere momenti di lettura di poesie, Grecam propone questa serata, frutto del lavoro di sperimentazione realizzato durante questo lungo periodo di distanziamento sociale, dal gruppo poesie e dal gruppo video dell'associazione. Ghianis Ritsos e Mahmoud Darwish sono poeti accomunati dall’esperienza della repressione e della resistenza, l'uno imprigionato per le sue idee nelle isole del Mediterraneo e l'altro esiliato dal suo paese, la Palestina, fin da bambino. Entrambi capaci di tenere lo sguardo sempre lucido e appassionato, di indagare l’essere umano in tutti i suoi molteplici aspetti, e parlare senza retorica alla ragione e al sentimento.

Leggi di più...

Buon compleanno Mahmoud Darwish, poeta del mondo

Il 13 marzo 2021 ore 18, il 18 ore 21 e il 21 marzo 2021 ore 18 Buon compleanno Mahmoud Darwish, poeta del mondo, tre appuntamenti in diretta facebook per ricordare Mahmoud Darwish a ottant'anni dalla nascita e tredici dalla morte, a cura di AssoPacePalestina con la collaborazione di Wasim Dahmash, Nabil Salameh e Simone Sibilio.

Leggi di più...

Ogni volta che prendo il volo di Youssef Fadel

Domenica 7 marzo 2021 alle ore 19.30 nell'ambito degli incontri letterari di Oriental Bookclub è prevista la diretta su facebook e You tube dedicata al libro Ogni volta che prendo il volo di Youssef Fadel. pubblicato da Francesco Brioschi Editore nel 2019. Interviene la traduttrice del romanzo Cristina Dozio.

Leggi di più...

Il seme della speranza di Amedeo Ricucci

Il 25 gennaio del 2011 è il giorno di inizio della Rivoluzione egiziana, quando venticinque mila persone si sono trovate in piazza per protestare contro il dittatore Mubarak e il suo regime. Ma le proteste erano iniziate un mese prima in Tunisia, in seguito al suicidio del giovane venditore ambulante Mohamed Bouazizi e si sono diffuse in quasi tutto il mondo arabo dando vita a quelle che sono state chiamate "primavere arabe".
A dieci anni da quegli eventi, la Libreria GRIOT organizza sabato 23 gennaio 2021 alle ore 18 sulla sua pagina facebook, un incontro per provare a capire quale è l'eredità di quei movimenti popolari. L'evento prevede la visione dello Speciale Tg1 di Amedeo Ricucci "Il seme della speranza" andato in onda su Rai1 a metà dicembre. Dopo la visione del documentario (che dura 1 ora) se ne parla con l'autore, con Chiara Comito e Silvia Moresi, curatrici del libro "Arabpop" (2020, Mimesis), Laura Silvia Battaglia, giornalista esperta di mondo arabo e Gianni del Panta, autore de "L'Egitto tra rivoluzione e controrivoluzione" (2019, Il Mulino).

Leggi di più...

Oggi, dieci anni fa

Venerdì 18 dicembre 2020 alle ore 18 in diretta sulla pagina Facebook di Q Code Mag si tiene la Tavola rotonda Oggi, dieci anni fa per parlare delle rivolte arabe, lontano da improbabili bilanci, ma attenti a dinamiche e tensioni regionali in corso. Intervengono Laura Silvia Battaglia, Nancy Porsia, Laura Cappon, Sara Borrillo. Modera: Christian Elia.

Leggi di più...

Arabpop. Arte e letteratura in rivolta dai Paesi arabi

Mercoledì 11 novembre 2020 alle ore 17 nell'ambito del MedFilm Festival di Roma, che quest'anno è totalmente online, è prevista la presentazione di Arabpop. Arte e letteratura in rivolta dai Paesi arabi (Mimesis Edizioni, 2020) sui canali social del Festival. Intervengono le autrici Chiara Comito, Anna Gabai e Luce Lacquaniti; modera Ada Barbaro, docente di letteratura araba della Sapienza di Roma; introduce Veronica Flora, MedFilm.

Leggi di più...

Filastin III edizione

Da venerdì 25 a domenica 27 settembre 2020 il Parco delle Energie/exSnia, via Prenestina 173, ospita la terza edizione del festival Filastin, un'iniziativa culturale del Centro Documentazione Palestinese, con tre giornate di proiezioni, dibattiti, musica e laboratori all’aperto e cibo tipico.
Nel corso dell’iniziativa si alterneranno attività come laboratori di cucina araba, di letture per bambini, esibizioni musicali e momenti di dibattito e analisi, di proiezione di materiale documentaristico volto ad una maggiore conoscenza dei fenomeni sociopolitici che caratterizzano l’attuale fase con cui il popolo palestinese, in Palestina e nella diaspora, si trova a convivere.

Leggi di più...

Crescendo di Dror Zahavi

In varie sale cinematografiche di Roma è possibile vedere il film Crescendo del regista israeliano Dror Zahavi. Film vincitore del Premio Cinema per la Pace 2020 e di numerosi Premi nei Festival internazionali di tutto il mondo, Crescendo ripercorre la vicenda di Eduard Sporck, un famoso direttore d’orchestra, incaricato di mettere insieme un’ orchestra composta da giovani musicisti israeliani e palestinesi per un unico concerto in occasione dei negoziati di pace tra Israele e Palestina. Sporck dovrà mettere a disposizione tutte le sue capacità e risorse per riuscire a superare le tensioni e discordie che li contrappongono ideologicamente e culturalmente al fine di condurli a suonare in armonia verso un finale teso ed emozionante.

Leggi di più...

Arabpop. Arte e letteratura in rivolta dai paesi arabi

Sabato 30 maggio 2020 dalle ore 18:30 alle 20 è prevista sulla pagina facebook di Libreria GRIOT la presentazione del libro ARABPOP. Arte e letteratura in rivolta dai paesi arabi (2020, Mimesis). Ne parlano Chiara Comito e Silvia Moresi, co-curatrici e autrici del volume, Catherine Cornet, giornalista esperta di Medio Oriente e autrice del capitolo sull’arte visiva, con Christian Elia, giornalista esperto di Mediterraneo, Balcani e Medio Oriente e co-direttore della rivista QCodeMag.

Leggi di più...

Arabpop. Arte e letteratura in rivolta dai paesi arabi

Italia le cosiddette Primavere arabe del 2011 sono state spesso analizzate da commentatori e giornalisti solo come inaspettati scoppi di violenza o come il risultato di giochi di potere tra Stati occidentali. La miopia di un pensiero appiattito su posizioni islamofobe ci ha impedito di conoscere davvero chi scendeva nelle piazze di Tunisi, del Cairo o di Damasco: una giovane generazione che chiedeva libertà, rimettendo in discussione appartenenze politiche, religiose e di genere.

Leggi di più...