Roma Culture Biblioteche di Roma Roman Multietnica

Il bibliotecario

Dopo il crepuscolo dell'impero sovietico, l'opera di Dmitrij Gromov, conosce un'impressionante fortuna postuma fino a divenire oggetto di autentico culto e venerazione. La spasmodica ricerca e conservazione di questi ormai rari tesori testuali genera una serie di faide e conflitti cruenti tra contrapposte fazioni di adepti riuniti intorno a organizzazioni paramilitari denominate Biblioteche. Tra gli iniziati i Libri ricevono un nuovo titolo in base al mistero che sono in grado di svelare: il Libro della Forza (che rende invincibili), il Libro del Potere, il Libro dell'Ira, il Libro della Sopportazione (che rende insensibili), il Libro della Gioia (che rende euforici), e il Libro della Memoria (che evoca ricordi felici).

Leggi di più...

Poesie

Nella vita e nell'arte la Cvetaeva aspirò sempre, impetuosamente, avidamente, quasi rapacemente, alla finezza e alla perfezione: e nell'inseguirle si spinse molto in avanti, sorpassò tutti. Oltre al poco che ci è noto, essa ha scritto una quantità di cose che da noi sono ancora sconosciute: opere immense, tempestose...

Leggi di più...

Conversazioni

Come nasce la poesia? Di quale misterioso lavoro è l'esito? E qual è il suo compito? Chiunque si sia posto, almeno una volta, domande del genere potrà finalmente trovare in queste interviste – che coprono l'intero arco della vita di Brodskij in esilio, dall'inizio degli anni Settanta fino a poche settimane prima della morte improvvisa, avvenuta a New York nel 1996 – risposte di un'audace limpidezza.

Leggi di più...

Poesie

In questo volume sono state raccolte, in accordo con l’autore, poesie degli anni 1972-1985, anni di un esilio che preesisteva alla partenza e al tempo stesso non sarà mai, perché Brodskij ha la sua patria nella lingua russa. Così i suoi versi si leggono, dopo Mandel’štam, la Cvetaeva, l’Achmatova, come parte di un’unica storia.

Leggi di più...

Il mare nero

Evgenij Petrovič, esule russo, non è più un uomo felice: è irrimediabilmente segnato dal suo male nero, così come una delle sue gemme che ha riscattato dal Monte di pietà si rivela colpita dal male nero che la priva di qualunque valore. Al centro di un flusso di personaggi e racconti vitali, il protagonista rifiuta di esserne lambito e persegue con tenacia una condizione di indifferenza e distacco.

Leggi di più...

Antologia personale. Poesie 1945-1983

Dopo le poesie scritte negli anni dal 1921 al 1933, raccolte in volume in questa stessa collana, con questo secondo volume si completa l'Antologia personale di Nina Berberova, famosa in tutto il mondo come narratrice e saggista, ma la cui produzione poetica è stata per lungo tempo ignorata. La sua poesia è invece di alta qualità

Leggi di più...

Condannato all’immortalità

Due scritti autobiografici e una piccola antologia di poesie di un mito vivente della poesia mondiale. Dalle riflessioni su Solženicyn ( condannato all'immortalità ) ai ricordi personali del soggiorno a Cuba, quando la pace era appesa a un sottile capello... della calvizie di Nikita Chruščëv. .

Leggi di più...

Romanzo con la vita e altre poesie

Numerose trame si intrecciano nel percorso poetico di Evtušenko e tutte hanno un rapporto diretto con la vita, con l'autobiografia che sembra un romanzo scandito da eventi che hanno lasciato un segno, una cicatrice incisa sulle pagine da lui scritte. Più che un titolo d’occasione, dunque, questo di oggi – Romanzo con la vita – è un ennesimo autoritratto personale e storico, ma è anche un referto biologico, un’anamnesi delle malattie e delle cure per alleviare le ferite che hanno colpito mondo, persone e libri.

Leggi di più...

Ragazzi di zinco

Dopo averci fatto ascoltare in Preghiera per Černobyl’ le voci delle vittime del disastro nucleare, Svetlana Aleksievič fa parlare qui i protagonisti di un’altra grande tragedia della storia sovietica: la guerra in Afghanistan tra il 1979 e il 1989. Un milione di ragazzi e ragazze partiti per sostenere la “grande causa internazionalista e patriottica”. Almeno quattordicimila di loro rimpatriati chiusi nelle casse di zinco e sepolti di nascosto, nottetempo, cinquantamila feriti,  mezzo milione di vittime afgane, torture, droga, atrocità, malattie, vergogna, disperazione...

Leggi di più...

Preghiera per Cernobyl’

Dice Svetlana Aleksievič del suo libro: Questo libro non parla di Černobyl’ in quanto tale, ma del suo mondo. Proprio di ciò che conosciamo meno. O quasi per niente. A interessarmi non era l’avvenimento in sé, vale a dire cosa era successo e per colpa di chi, bensì le impressioni, i sentimenti delle persone che hanno toccato con mano l’ignoto. Il mistero. Černobyl’ è un mistero che dobbiamo ancora risolvere... Questa è la ricostruzione non degli avvenimenti, ma dei sentimenti.

Leggi di più...

Luna allo Zenith

Questa raccolta delle poesie di Anna Achmatova, che uscì in prima edizione nel 1962 e dunque solo quattro anni prima della scomparsa della grande poetessa russa, resta a tutt'oggi la più completa e organica antologia della sua opera poetica in edizione italiana.

Leggi di più...

Lo Giuro

Una scelta di liriche di Bella Achmadùlina, che con la sua opera poetica, ma anche con le sue vicende sentimentali, ha avuto sempre un enorme successo. Figura rappresentativa del fenomeno tipicamente sovietico del divismo letterario. Di Bella Achmadùlina Marc Slonim ha scritto: La sua voce ha una tale purezza di tono, una tale ricchezza di timbro, una tale originalità di dizione che se continuerà così potrà prendere il posto di Anna Achmatova, la quale alla fine della sua vita è stata riconosciuta come la più grande poetessa russa contemporanea.

Leggi di più...

Il progetto e le forme di un cinema politico a cento anni dalla rivoluzione d’ottobre

Nei giorni 5-6-7 gennaio 2018 alla Casa del Cinema, Largo M. Mastroianni, 1 – Roma la Cinerivoluzione 17 torna nel 2018! Dopo i numerosi consensi e riscontri ottenuti dalla prima edizione della manifestazione Il progetto e le forme di un cinema politico a cento anni dalla rivoluzione d'ottobre, i promotori dell'iniziativa - Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e Fondazione Gramsci - hanno deciso di dar seguito all'appassionante rassegna cinematografica dei film russi realizzati nel periodo 1925- 1934. Ingresso libero

Leggi di più...

Omaggio alla pioniera del cinema sovietico Olga Preobrazhenskaya

Mercoledì 13 dicembre 2017 ore 18 alla Casa Internazionale delle Donne, via della Lungara 19, a 100 anni dalla rivoluzione del 1917, verrà proiettato Le Donne di Ryazan di Olga Preobrazhenskaya. Presenta Nadia Pizzuti. Interviene Maria Luisa Boccia. Le donne di Ryazan (Babya Ryazanske) è un film muto del 1927, primo lungometraggio di finzione realizzato da una donna in Urss. E’ un melodramma di ambientazione rurale che si svolge parte prima della rivoluzione del ’17 e parte nei primi anni post-rivoluzionari. Contrappone due figure di giovani donne, Anna, vittima delle tradizioni patriarcali, e Vassilisa, che incarna la ribellione e il cambiamento ed è considerato il primo film femminista sovietico.

Leggi di più...

Cena Russa con spettacolo

L'Istituto di Cultura e Lingua Russa con il gruppo musicale Ottocento Club di Mosca e il ristorante russo Matrioshka invitano giovedì 9 novembre e venerdì 10 novembre 2017 alle ore 21 presso l'associazione Matrioska Associazione Culturale in via Della Collina Volpi 6g a due serate con cena e spettacolo. La partecipazione è aperta a tutti. Prenotazione obbligatoria entro e non oltre il 6 Novembre 2017.

Leggi di più...

Storia della letteratura russa

Mercoledì 27 settembre 2017 alle ore 18 presso il Centro Congressi Cavour, via Cavour 50/a, si terrà la presentazione del volume Storia della letteratura russa, del prof. Guido Carpi, edita da Carocci. Il prof. Guido Carpi è professore ordinario di Letteratura russa all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”. I due volumi di Storia della letteratura russa illustrano la cultura letteraria della Russia imperiale (I. Da Pietro il Grande alla rivoluzione d’Ottobre) e dell’ultimo secolo (II. Dalla rivoluzione d’Ottobre a oggi) colmando una lacuna del panorama editoriale italiano: da molti anni, infatti, mancava un’opera che ricostruisse una delle civiltà letterarie più importanti di tutti i tempi.

Leggi di più...

Versi di Russia. Viaggio nella nuova poesia russa

Mercoledì 25 gennaio 2017 alle ore 18 alla Libreria Pagina 2, Ex-Orientalia, via Cairoli 63, Esquilino Rione dei libri e Controverso liberatorio di poesia invitano ad una lettura poetica dal titolo Versi di Russia. Viaggio nella nuova poesia russa. Daniela Liberti, studiosa e traduttrice, introduce e illustra i nuovi poeti russi. Letture di Daniela Liberti e Stefano Mura.

Leggi di più...

Viaggiatori nel freddo. Come sopravvivere all’inverno russo con l’ausilio della letteratura

Lunedì 7 dicembre 2015 alle ore 18.30 presso la Libreria Koob in Via Luigi Poletti, 2 Elisa Baglioni e Francesco Ruggiero presentano il libro Viaggiatori nel freddo. Come sopravvivere all'inverno russo con l'ausilio della letteratura. Un viaggio a Mosca senza passaporto, nella capitale che in tempi non lontani è stata visitata da Satana. Un incontro per raccontare un paese che cambia tra i viali innevati e le cupole dorate. Intervengono Marco Giovenale e Tommaso Ottonieri. Balletti e letture a cura di Isadora Duncan e Sergej Esenin.

Leggi di più...