Roma Culture Biblioteche di Roma Roman Multietnica

L’amore è un fiume

Venâncio e Dalva, marito e moglie, si amano di un amore totale. La loro è un’unione inestricabile di anima e corpo; amano parlarsi, toccarsi, guardarsi, abbandonarsi completamente l’uno all’altra. Lui e lei, lei e lui. Fino al giorno in cui la tragedia irrompe nella loro vita incrinando questa simbiosi perfetta. Nelle crepe di un amore che all’improvviso sembra svanito si insinua Lucy, prostituta orgogliosa che invade le loro esistenze a testa alta.

Leggi di più...

Giornata della Lingua Portoghese

In occasione della Giornata della Lingua Portoghese giovedì 9 maggio 2024 dalle 11 alle 13.30 presso la Sede dell'Ambasciata del Brasile, piazza Navona 14 si tiene un incontro con interventi di esperti di economia, geopolitica, turismo, traduzione, interpretariato e mediazione culturale.Inoltre saranno presenti professori universitari di lingua e letteratura portoghese e brasiliana. A conclusione dell'evento sarà offerto un buffet.

Leggi di più...

Oscura foresta

Rio de Janeiro, 2014: sono giorni di grande speranza ed euforia, con i Mondiali di calcio alle porte e la città nel pieno dei preparativi per le Olimpiadi. Júlia è socia di uno studio di architettura che sta lavorando ad alcuni progetti per il futuro Villaggio Olimpico. Un pomeriggio, prima di una riunione, va a correre nei pressi di Vista Chinesa, un belvedere all’interno della Floresta da Tijuca.

Leggi di più...

L’amore degli uomini soli

Nel calore stordente di un’estate di Rio de Janeiro degli anni Settanta, tra le mura di una villa borghese in un quartiere povero della città, Camilo vive protetto dai racconti ancestrali della domestica Maria Aína e dalle cure distratte di una famiglia in procinto di cambiare per sempre la propria storia. Quando il padre, medico negli anni della dittatura, porta a casa Cosme, un ragazzo mulatto dalle origini sconosciute, l’odio iniziale di Camilo presto si tramuta nel primo, accecante amore

Leggi di più...

Occhi d’acqua

Un viaggio per racconti nel cuore della comunità afrobrasiliana, con storie che partono dal tessuto urbano della favela e si intersecano tra povertà e violenza urbana, sulla corda tesa tra la vita e la morte. Un’opera che dà corpo alla peculiare escrevivência, concetto coniato dall’autrice per descrivere il fitto intreccio tra scrittura e vissuto, non solo individuale ma comunitario, e ancorato alla storia del popolo a cui appartiene. Racconti fatti di infanzia, vita adulta, mascolinità Nera anche se il vero protagonista dell’opera è l’universo variegato della donna Nera.

Leggi di più...

Stupore indigeno

Un diario di viaggio nelle viscere del Brasile: Stupore indigeno si articola intorno ai margini smarginati e a un intermezzo che affronta le difficoltà del viaggiare tra localismi rivendicati o subiti e cosmopolitismi vissuti o desiderati. Massimo Canevacci presenta le culture xavante, bororo e krahô attraverso una narrazione che spazia dal vissuto personale al racconto di usi e rituali che ha avuto il privilegio di conoscere da dentro. Una costellazione concettuale ed emozionale fondata sullo stupore che dilata e attraversa il corpo poroso in una mescolanza resa possibile dalla profondità dell’amicizia.

Leggi di più...

Romulo Lins

Noto sambista operativo principalmente nell' area romana, con un repertorio infinito di samba e pagode espressi dalle sue qualità vocali e dal suo cavaquinho lo hanno reso tra i primi e rari titolari di un bagaglio di originalità brasiliana che include la roda de samba e l’emozione pagodeira, il ballo intorno al palco, la continuità dell'esecuzione musicale che, dal momento iniziale, non conosce pause, come vuole la tradizione della musica e danza in Brasile. Fondatore del gruppo Rio Samba, anima con esso il "Brasile romano" raccogliendo attorno a sé i migliori sambisti.

Leggi di più...

Projeto Misturando

Misturando è un progetto musicale aperto, nato a Roma con il proposito di far conoscere al pubblico italiano generi della tradizione brasiliana quali lo choro, il samba, il forró. L’intento è di rimanere fedeli ai principali aspetti ritmici e di linguaggio dei generi, e al contempo di contaminarli con le varie sensibilità musicali presenti nel trascorso dei musicisti coinvolti. Mondi apparentemente distanti, ma contigui, si uniscono in un territorio di confine, legati da una comunità di intenti e da una maniera condivisa di concepire l’esperienza musicale, tipica delle varie culture di tradizione popolare che danno vita al progetto. La dimensione della danza, della festa, del suonare per il piacere di farlo si uniscono a un approccio rispettoso e di ricerca nei confronti dei diversi stili musicali attraversati.

Leggi di più...

Mel Freire

Cantante ed autrice, nasce a Belo Horizonte, nel sud est del Brasile, ma inizia il suo percorso artistico in Italia dove vive da 30 anni. Durante più di vent’anni di carriera arricchisce il suo repertorio di mondi culturali differenti in dialogo tra loro, miscelando varie influenze, dai diversi stili musicali presenti nella sua terra di origine, come il samba, la bossa nova, lo choro e la Musica Popular Brasileira, fino al jazz e alla musica leggera ed autorale italiana. Nel 2010 incide il suo primo CD in duo con il chitarrista brasiliano Luís Felipe Bisaggio. Nel 2017 realizza il suo primo album da compositrice dal titolo “Clarão” con brani inediti ed originali, registrato tra Brasile, Italia e Portogallo. Attualmente Mel Freire è in fase di produzione del suo terzo album, interamente dedicato alle composizioni del chitarrista e cantante brasiliano Fred Martins.

Leggi di più...

Casa dello Choro

La Casa dello Choro è un’associazione socio-culturale-musicale che si pone come punto di riferimento per la diffusione e lo studio dello choro in Italia, svolgendo una funzione di orientamento per il musicista o il semplice appassionato che voglia avvicinarsi a questo affascinante genere della musica brasiliana. È un luogo condiviso che accoglie chiunque voglia abitarlo, aprendosi in particolar modo a chi predilige la pratica della musica d’insieme e ritiene sia indispensabile promuoverla nell’attuale realtà musicale italiana. L'associazione – costituita da un gruppo di musicisti, insegnanti, compositori e ricercatori esperti nel settore – si impegna nello svolgere un ruolo di mediazione tra la nostra cultura musicale e quella brasiliana, attraverso l'organizzazione di eventi, laboratori didattici, rassegne, attività di ricerca e divulgazione.

Leggi di più...

Bruna Iodice

Chitarrista, cantante e docente di lingua e cultura brasiliana e portoghese. Nasce a San Paolo del Brasile, dove vive fino al 2018, dividendosi tra lo studio delle Lettere presso la locale Università statale (USP) e lo studio della Chitarra Classica in prestigiose scuole, come Emesp Tom Jobim, Escola Municipal de Música di São Paulo e USP Ribeirão Preto, dove ha studiato con maestri rinomati quali Eder Francisco, Paulo Porto Alegre, Everton Gloeden, Paulo Martelli, Gustavo Costa e Paola Pichezky, frequentando importanti festival, tra cui il Festival Vital Medeiros, il Festival Leo Brouwer e il Festival Assad. Si trasferisce successivamente a Roma per continuare gli studi musicali presso il Conservatorio di Santa Cecilia sotto la guida del Maestro Leonardo de Angelis. Il suo repertorio spazia dal classico al popolare, includendo generi come la Bossa Nova, il Samba, la MPB, il rock brasiliano, con una speciale predilezioni per interpreti e compositori come Clara Nunes, Nara Leão, Elizeth Cardoso, Radamés Gnattali, Villa Lobos e Tom Jobim. Si esibisce sia in gruppo (Grupo Ipê, As morenas), che in qualità di solista.

Leggi di più...

Piccolo manuale antirazzista e femminista

Dieci lezioni brevi per comprendere le origini del razzismo e combatterlo. Dalla necessità di riconoscere il privilegio bianco, alla violenza razziale, Djamila Ribeiro delinea un percorso di critica e consapevolezza, per offrire nuovi spunti di riflessione e nuovi strumenti a chi voglia approfondire la propria percezione del razzismo e assumersi la responsabilità di trasformare il presente.

Leggi di più...

Brasil!

Fino al 17 settembre 2021, presso la galleria Candido Portinari di Palazzo Pamphilj, sede dell’Ambasciata del Brasile a Roma, è possibile visitare la collettiva di arte contemporanea Brasil! Sono esposte 23 opere di 17 tra i più significativi nomi brasiliani dell’attuale panorama artistico internazionale. Le opere provengono dalla collezione privata dello stilista italiano Ernesto Esposito, vero appassionato del Brasile, che le ha acquistate da rinomate gallerie in tutto il mondo (A Gentil Carioca, Rio de Janeiro; Gagosian, Roma; Peres Projects, Los Angeles; Sotheby’s e Sprovieri Gallery, Londra; Galleria Franco Noero, Torino) o avute in donazione dagli stessi artisti.

Leggi di più...

Fascismo tropicale

Giovedì 15 aprile 2021 alle ore 21 è prevista la presentazione in diretta streaming del libro di Claudileia Lemes Dias: Fascismo tropicale. Ne parla con l’autrice Edda Pando di Todo Cambia. Fascismo tropicale racconta il Brasile di Bolsonaro, che ha conquistato la Presidenza con una politica di estrema destra, misogina, omofoba, razzista e antiambientalista, con il sostegno del fondamentalismo religioso che ha diffuso l’intolleranza in Brasile e non solo. Tendenze diffuse anche in Italia nei ceti popolari, che devono essere contrastate con interventi interculturali, come quelli promossi da Todo cambia.

Leggi di più...

Fascismo tropicale: il Brasile tra estrema destra e Covid-19 di Claudiléia Lemes Dias

Martedì 9 marzo 2021 alle ore 17 viene presentato online il saggio della scrittrice brasiliana Claudiléia Lemes Dias, Fascismo tropicale: il Brasile tra estrema destra e Covid-19 edito da Dissensi Edizioni. Intervengono oltre all'autrice, Anna Lodeserto e Claudia De Martino. L'evento viene trasmesso  sulla pagina Facebook di Enoteca Letteraria.

Leggi di più...

Il destino del Brasile tra autoritarismo e fanatismo religioso

Domenica 28 febbraio 2021 alle ore 18 in occasione del Black History Month Florence 2021 - VI edizione è previsto l'evento online su zoom e su facebook Il destino del Brasile tra autoritarismo e fanatismo religioso in cui viene presentato il libro Fascismo tropicale. Il Brasile tra estrema destra e Covid - 19 (Dissensi edizioni) di Claudileia Lemes Dias. Intervengono oltre all'autrice, David Pacavira e Matias Mesquita. L'evento, promosso da Ass. Njinga Mbande, Casa de Angola na Italia e Kizomba Romana, può essere seguito su zoom e facebook.com/totus.summit.

Leggi di più...

Fascismo tropicale: il Brasile tra estrema destra e Covid-19

Fascismo tropicale racconta l'avanzare dell’estrema destra in Brasile, l’opera di convincimento delle fasce più deboli, indotte a consegnare la massima carica dello Stato a un uomo politico misogino, omofobo, razzista e anti ambientalista. L’arrivo della pandemia del COVID-19 ha messo in evidenza la totale l’incapacità di un governo composto da personaggi negazionisti, complottisti, difensori dell’immunità di gregge e dell’utilizzo del controverso medicinale clorochina come cura preventiva, di gestire un paese multietnico e disuguale.

Leggi di più...

Fascismo tropicale: il Brasile tra estrema destra e Covid-19 di Claudiléia Lemes Dias

Sabato 30 gennaio 2021 alle ore 11 viene presentato online il saggio della scrittrice brasiliana Claudiléia Lemes Dias, Fascismo tropicale: il Brasile tra estrema destra e Covid-19 edito da Dissensi Edizioni. L'evento viene trasmesso sulle pagine Facebook di EscaMontage, di Dissensi Edizioni e dell'autrice stessa.

Leggi di più...

Lasci la stanza com’è

Ogni racconto di questa raccolta apre per il lettore un ventaglio di interpretazioni potenzialmente infinito, gli elementi ricorrenti diventano indizi da seguire per giungere ogni volta ad una soluzione nuova. Il realismo quasi soffocante dei primi racconti lascia pian piano posto ad elementi sempre meno contestualizzabili, fino a sfociare apertamente nella narrazione onirica, in un continuo crescendo di kafkiana surrealtà. Così ci troviamo catapultati in un mondo in cui gli uomini vivono con un animale totem aggrappato alle spalle e in cui le planimetrie di città e case mutano continuamente.

Leggi di più...