Roma Culture Biblioteche di Roma Roman Multietnica

Nessun amico se non le montagne

Ilam, Kurdistan iraniano. Dopo le intimidazioni e l’arresto di alcuni giornalisti, Behrouz Boochani raggiunge clandestinamente l’Indonesia e da lì l’Australia, dove vuole chiedere lo status di rifugiato politico. Intercettato dalle forze militari australiane, viene confinato nel centro di detenzione per immigrati irregolari di Manus Island in Papua Nuova Guinea. Qui ha iniziato un’intensa campagna di denuncia della politica anti-migratoria e delle umiliazioni cui vengono sottoposti i rifugiati: articoli, documentari e questo libro, digitato in farsi su un cellulare e mandato a Omid Tofighian che lo ha tradotto in inglese.

Leggi di più...

Tu

Tu, primo romanzo di Uzun del 1984 è un libro a due voci in cui risuona l’appello diretto al lettore e alle coscienze. In prima persona si legge il dialogo tra il prigioniero, d’ispirazione autobiografica, e un insetto che condivide la sua cella, metafora ricca di riferimenti letterari e del “grado zero” della comunicazione, come si legge nell’introduzione del libro, in seconda persona sono raccontati invece gli eventi che precedono la notte in cui il personaggio è arrestato, e digressioni nel passato in una Diyarbakır millenaria e attuale, politica, sanguinosa e oppressa, ma al tempo stesso protagonista, ambita e viva.

Leggi di più...

Zehra Doğan – la mia guerra a colori per il Kurdistan

Sabato 19 dicembre 2020 alle ore 16.30 presso Casetta Rossa, in Via Giovanni Battista Magnaghi, 14 è prevista la presentazione di Zehra Doğan - la mia guerra a colori per il Kurdistan di Francesca Nava, disegni di Creative Nomads Studio. In questa graphic novel In questa graphic novel. Ne discutono con l’autrice: Gianluca Peciola, Liberare Roma; Amedeo Ciaccheri, Presidente Municipio Roma VIII; Michela Cicculli, Assessora alle politiche di genere Municipio VIII e collettivo Una Volta per Tutte. Coordina Nadia Bagni, Casetta Rossa. Nel rispetto delle regole per il contenimento dell'emergenza sanitaria, l'evento è ad accesso limitato.

Leggi di più...

Zerocalcare-Kobane Calling. Oggi

Giovedì 16 luglio 2020 dalle ore 21 alle 22:30 al MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo in Via Guido Reni 4 A, Kobane Calling, di (Z)ZeroCalcare, torna in un’edizione aggiornata, che comprende una nuova copertina, risguardi geografici aggiornati, una nuova introduzione dell’autore e la storia su Lorenzo “Orso” Orsetti pubblicata originariamente su Internazionale nel luglio del 2019.

Leggi di più...

Roma Multietnica per la promozione della cultura curda nella città

Nell’ambito dell’annuale Fiera della Piccola e Media Editoria Più Libri Più Liberi, che si tiene da mercoledì 4 fino a domenica 8 dicembre 2019 presso il Roma Convention Center La Nuvola, viale Asia 40, ricordiamo l’incontro di sabato 7 dicembre alle ore 14 presso l’Arena Biblioteche, Roma Multietnica per la promozione della cultura curda nella città, a cura di Biblioteche di Roma – Servizio Intercultura. Intervengono Giovanni Caputo, scrittore e studioso del popolo curdo; Antonella De Biasi, giornalista ed esperta della questione curda e un rappresentante della comunità curda romana. Modera Claudia Giannini, mediatrice culturale freelance.

Leggi di più...

Una pizza per il Rojava

Mercoledì 27 novembre 2091 alle ore 19 l'Acrobax, via della Vasca Navale 6, ospita l'evento Una pizza per il Rojava + Mubin & Giano Live, Kurdish Acid Concert; ospite speciale Linda Rakell, cantante venezuelana.

Leggi di più...

Gemme dal ROJAVA. La rivoluzione verde delle donne

Venerdì 29 Novembre 2019 dalle ore 19 al CSOA Forte Prenestino in via Federico Delpino è previsto l'evento Gemme dal ROJAVA. La rivoluzione verde delle donne con aggiornamenti dal Kurdistan sotto attacco, presentazione libro: Make Rojava Green Again, dibattito con Comitato Europeo di Jineolojî - Jinwar” il villaggio delle donne in Rojava, proiezioni video, connessione live con il Rojava. Alle 21 cena curda in Taverna con “zuppa per il Rojava” in enoteca. A seguire musicisti curdi e italiani in concerto.

Leggi di più...

Rojava – Sguardo oltre la guerra

Mercoledì 4 dicembre 2019 dalle ore 18 alle 20 presso l'Agenzia di stampa DIRE in Corso D’Italia 38/A, è previsto un incontro con rappresentanti delle organizzazioni curde, cooperanti e testimoni della guerra in Siria. Intervengono: Haskar Kirmizigul - Movimento donne curde, Comitato Jineoloji Europa, Yilmaz Orkan - Uiki Onlus, Martina Pignatti - Un ponte per, Gianni Del Bufalo - Focsiv. Modera Giulia Beatrice Filpi - Agenzia Dire con una testimonianza di Jamila Hami - Mezzaluna Rossa curda.

Leggi di più...

Terroriste. Zehra e le altre

Domenica 17 novembre 2019 alle 18.30 il Nuovo Cinema Palazzo, piazza dei Sanniti 9 A, ospita la proiezione del docufilm Terroriste. Zehra e le altre di Marica Casalinuovo, Francesca Nava, Vichie Chinaglia, Marella Bombini. Il docufilm racconta le storie di tre donne coraggiose, ingiustamente incarcerate e accusate di terrorismo nella Turchia di Erdogan: un’artista, una scrittrice e un medico. Si tratta di Zehra Doğan, Asli Erdoğan e Şebnem Korur Fincanci. La loro colpa? Avere appoggiato la causa curda. Sarà presente l'artista curda Zehra Doğan.

Leggi di più...

Mshakht in concerto: musiche dal Kurdistan iracheno

Domenica 17 novembre 2019 ore 21 Apollo 11, presso Itis Galilei - ingresso laterale di via Bixio 80/a, in collaborazione con Un Ponte Per... e ZaLab presenta Walking sounds italian tour 2. Mshakht in concerto. Musiche dal Kurdistan iracheno: un'ensamble musicale speciale, composta da giovani musicisti e musiciste iracheni, siriani e curdi, nata nel 2017 nei Centri giovanili che Un Ponte Per... ha aperto in Iraq. Il gruppo, che alla sua base ha l'incontro tra culture e tradizioni diverse, e come obiettivo quello di diffondere un messaggio di pace e convivenza attraverso la musica, è il risultato di alcuni laboratori organizzati nei Centri giovanili e coordinati dal musicista italiano Luca Chiavinato, nell'ambito dei progetti di coesione sociale e difesa dei diritti umani portati avanti da Un Ponte Per... in Iraq, in collaborazione con Associazione Ya Basta - Caminantes.

Leggi di più...

Le ragazze della Rivoluzione

Mercoledì 13 novembre 2019 dalle 11 alle 13 presso il Nuovo Cinema Aquila in via L'Aquila, 66/74, è prevista la proiezione in anteprima a Roma, a sostegno della lotta del popolo curdo, del film documentario Le ragazze della Rivoluzione, di Giancarlo Bocchi in apertura del RIFF Rome Independent Film Festival.

Leggi di più...

Dolci e Solidali. Una Canzone per il Rojava

Mercoledì 6 novembre 2019 in via Casilina 607 dalle ore 19 in occasione della Settimana Solidale Una Settimana per Il Rojava, organizzata dalla Campagna Una Zuppa per Il Rojava, BAZAR - Taverna Curdo Meticcia è lieta di ospitare un progetto di Musica e Poesia: Una canzone per il Rojava, un album composto da eccellenti artisti e artiste che hanno interpretato in chiave musicale poesie della cultura curda.

Leggi di più...

Kurdistan Memories

Sabato 19 ottobre 2019 alle ore 18 in via di Santa Cecilia, 1/a Griot ospita la presentazione del libro fotografico Kurdistan Memories di Eugenio Grosso. Insieme all’autore è presente il giornalista de La Repubblica, Fabio Tonacci. Dalla loro resistenza allo Stato islamico, i curdi sono tornati ad essere al centro dell’attenzione pubblica. Chi è questa gente, divisa tra Turchia, Iraq e Siria, che ha sfidato il terrore? Il giovane fotografo italiano Eugenio Grosso ha trascorso molti mesi nelle aree curde dell’Iraq, prima e dopo l’offensiva militare per liberare Mosul. E al di là della pura cronaca militare, le sue immagini mostrano la vita di tutti i giorni, le ville di lusso e gli alloggi per rifugiati, i Peshmerga, i mercati, le montagne e le città. La guerra c’è e se ne sente il pericolo, nelle immagini e nel diario del fotoreporter che accompagna le fotografie.

Leggi di più...

Concerto Artisti kurdi per Anna Marconi

Si tiene giovedì 26 settembre 2019 alle ore 20 al Centro Culturale Ararat, in largo Dino Frisullo, un concerto dedicato ad Anna Marconi, attivista di Un ponte per... nel Kurdistan turco, morta ormai 9 anni fa. L'evento è stato organizzato con la promozione di Un Ponte Per, Rete Kurdistan e Ufficio di Informazioni del Kurdistan in Italia (UIKI). Suoneranno "Hunermendén kurd ji bo Anna" (Artisti kurdi per Anna), formazione costituita appositamente per questa occasione da alcuni musicisti del gruppo Koma Amed - il complesso che ha tradotto Bella Ciao in kurdo - che proprio su invito di Anna vennero più volte in Italia negli anni '90, prima di doversi sciogliere per ricercare asilo politico in Europa.

Leggi di più...

Arte di [p]Arte – Incontro con Zehra Dogan

Venerdì 19 luglio 2019 dalle ore 19 alle 22 in Via Casilina 607 BAZAR Taverna Curdo Meticcia invita alla serata Arte di [p]Arte - Incontro con Zehra Dogan, artista, attivista e giornalista Kurda.Durante la serata saranno disponibili stampe e disegni di artisti di (p)Arte a sostegno della Staffetta Sanitaria Rojava, oltre che di Zehra stessa.

Leggi di più...

Serata Benefit Kurdistan -Mubin Dunen Live

Giovedì 18 luglio 2019 dalle ore 19.30 presso Bartali in via Giovannipoli, 30 è prevista una serata dedicata alla cultura Kurda e Mediorientale attraverso la Musica del musicista di fama internazionale Mübin Dünen e i racconti dei progetti della Staffetta Sanitaria Rojava, gli aggiornamenti della comunità Kurda con base a Il Centro Ararat e la presentazione di AzadìBeer, una birra chiamata Libertà spillata per l'occasione a sostegno del Rojava, regione autonoma nel Nord della Siria.

Leggi di più...

Amed in Musica e Fotografia

Giovedì 13 giugno 2019 dalle ore 19 alle 22 in via Casilina 607 BAZAR - Taverna Curdo Meticcia e Arci Solidarietà Onlus presentano un evento culturale interamente dedicato alla città più grande, simbolo del Kurdistan Bakur (Kurdistan del Nord) nell'attuale Turchia: Amed (Dyarbakir in turco, "Città del Rame") con il suo incantevole centro storico "Sur", recentemente bombardato e parzialmente rasa al suolo. Ora nei nuovi spazi "liberati" dai bombardamenti lentamente crescono enormi palazzi destinati alle fasce più abbienti. Vittima di una violenta gentrificazione che assume i toni di una sostituzione etnica, tuttavia Amed resiste. Vernissage Amed, incontri in bianco e nero di Valerio Tursi con aperitivo e musica dal vivo di Mübin Dünen.

Leggi di più...