Roma Culture Biblioteche di Roma Roman Multietnica

Io sono confine

Questa ricerca etnografica condotta da un antropologo iraniano sulla natura non solo fisica ma anche immaginaria dei confini prende le mosse da un'esperienza di migrazione illegale vissuta in prima persona. Così l'auto-narrazione si coniuga alla scrittura etnografica in un'indagine a tutto campo sull'attuale regime delle frontiere e sui concetti chiave di cittadinanza, Stato-nazione, diritti, disuguaglianza. Nell'investigare quel «feticismo dei confini» che contrassegna la nostra epoca, Khosravi si muove nel tempo e nello spazio, mettendo insieme le riflessioni sul tema di autori come Kafka, Benjamin e Arendt con l'analisi dei flussi migratori in atto, o meglio dei suoi protagonisti clandestini, trafficanti di esseri umani compresi.

Leggi di più...

Nelle stanze della soffitta

Chi sono e cosa mi porto dietro del mio passato? Questi sono gli interrogativi che accompagnano la protagonista di questa storia, una studentessa iraniana che si trasferisce a Parigi per iscriversi a Medicina, ma che finisce per cambiare i propri progetti e lavorare, quasi per caso, in un obitorio musulmano. La città si rivela una fonte inesauribile di scoperte, a partire dalla soffitta in cui la ragazza vive insieme ad altri inquilini provenienti da tutto il mondo.

Leggi di più...

A Tehran le lumache fanno rumore

In una frenetica Tehran contemporanea, tra le sue strade e i suoi ingorghi, i destini di tre donne diverse si intrecciano di nuovo nel tentativo di superare l’assenza dell’uomo che le univa. Khosrou manca da casa dai tempi della guerra Iran-Iraq, ma la madre non si è ancora arresa alla sua scomparsa e ne mantiene intatta la stanza. La sorella Shirin, timida e introversa, si costruisce un mondo parallelo fatto di cinema nazionale e internazionale. Tra i suoi film preferiti compare anche La stanza del figlio di Nanni Moretti, in cui la ragazza rivede la tragica storia della propria famiglia.

Leggi di più...

Nowruz 1399

"Anche se i rami dell’albero soffrono per la lontananza l’uno dall'altro, le loro radici si stringono e non si lasciano mai" (Hushang Ebtenaj, poeta contemporaneo persiano).
Il 20 marzo, si festeggia il Nowruz, il Nuovo Anno per iraniani, curdi e altri popoli, che entrano nel 1399. Nowruz (anche detto Norouz, Nawruz, Norooz, Norouz) significa “nuovo giorno”; nella tradizione, nella cultura e nella mentalità persiana, da quattromila questo giorno  rappresenta la vittoria sull’inverno e su tutto ciò di cui l’inverno può essere il simbolo: una vittoria che nessuna circostanza storica è mai riuscita ad oscurare.
La Taberna Persiana, manda per l'occasione un saluto e un augurio in questo momento così particolare per tutti (all'interno il testo completo).

Leggi di più...

Musica persiana con il Maestro Kayhan Kalhor e Behnam Samani

L’Associazione Culturale Italo Iraniana Alefba in collaborazione con l’Associazione Internazionale di Studi sul Mediterraneo e l'Oriente ISMEO presenta un imperdibile concerto di Kayhan Kalhor, celeberrimo musicista persiano e il maestro di kamancheh e setar che si esibirà insieme a Behnam Samani, un grande percussionista iraniano. Appuntamento domenica 9 febbraio 2020 alle ore 19 il Teatro Greco, in via Ruggero Leoncavallo 10.

Leggi di più...

IO SONO Confine. L’inatteso a Roma Est

Mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 16 si tiene al MACRO Asilo, via Nizza 138, la presentazione del libro di Sharham Khosravi, IO SONO Confine. Alle ore 18 si prosegue con il workshop Atlante dell'inatteso a Roma Est, in cui le realtà artistiche coinvolte nel progetto omonimo discutono con Sharham Khosravi ed il pubblico le esplorazioni realizzate a Roma est durante la Scuola di Urbanesimo Nomade.

Leggi di più...

L’Arca della salvezza

L’Associazione Culturale Imam Mahdi presenta sabato 28 settembre 2019, dalle ore 17 alle ore 20,  mostra L’Arca della Salvezza dell’artista iraniano Hassan Roholamin, che, dopo Parigi e Berlino, esporrà a Roma delle sue opere inedite dedicate a
"Islam e Cristianesimo: la Passione di Ashura".

Leggi di più...

Operazione Peace Dreaming – Orizzonti dall’Iran

Lunedì 23, mercoledì 25 e giovedì 26 settembre 2019 sempre alle ore 18, Palazzo Merulana, via Merulana 121, ospita una rassegna cinematografica di giovani documentaristi iraniani sulla Guerra Iran-Iraq (1980-1988). "Spesso si parla della guerra con una facilità disarmante, ma è possibile che da questo fiume di parole possano nascere delle idee, degli spunti, delle immagini che ci aiutino a  trovare la chiave per una pace duratura? Da questa semplice, forse ingenua, ma essenziale domanda, nasce il percorso della rassegna Orizzonti dall’Iran, attraverso l’opera di alcuni dei più interessanti tra i giovani documentaristi iraniani. Si può notare come gran parte degli autori, al racconto immediato del conflitto, preferiscano la via indiretta di trattare la guerra attraverso la narrazione della pace che la segue. L’orrore non si esaurisce con la fine delle ostilità, ma rimane per sempre impresso nella carne e nell’anima delle persone e dei luoghi che lo hanno subito". Il programma all'interno.

Leggi di più...

Notti di poesia persiana alla Sapienza

Giovedì 18 luglio 2019 dalle 18 alle 21.30 presso il Pratone della Sapienza Università di Roma in Piazzale Aldo Moro, 5, Danesh, Associazione degli studenti di persiano della Sapienza e Alefba, Associazione culturale Italo-iraniana organizzano in collaborazione con Sapienza in Movimento una serata immersa nella cultura persiana con poesia e musica. Con l’occasione verrà presentata la raccolta di poesie della grande scrittrice iraniana del ‘900 Forugh Farrokhzād È solo la voce che resta a cura di Faezeh Mardani (con testo persiano a fronte), RiccardoCondò Editore. Accompagnamento musicale di Ali Ghassemieh (violino e voce) e Shahriyar Mohammadi (tar). Per finire aperitivo con specialità persiane.

Leggi di più...

Felicetta Ferraro. Una vita per l’Iran

Venerdì 12 luglio 2019 ore 16.45 presso Palazzo Baleani, corso Vittorio Emanuele II, 244 si tiene l'incontro Felicetta Ferraro. Una vita per l'Iran. Intervengono: Akbar Gholi, Alberto Bradanini, Carlo Cereti, Lisa Chiari, Bianca MAria Filippini, Mohsen Javadi, Ali Asghar Muhammadkhani, Roberto Ruta, Riccardo Sessa, Roberto Toscano, Adriano Rossi, Modera Abolhassan Hatami.

Leggi di più...

Ritornerai a Isfahan

Shamim Shamse, affermato professore di letteratura persiana dell’Università di Tehran, si sta affacciando alla soglia dei quarant’anni quando il passato riemerge con prepotenza nella sua vita. Una studentessa polacca, Eliza, si presenta nel suo studio senza preavviso dicendo di essere la figlia di Adri, la ragazza che Shamim aveva amato da giovane e che gli aveva spezzato il cuore con una partenza tanto inspiegabile quanto definitiva. Adesso, ventitré anni dopo, Eliza è arrivata da Varsavia carica di notizie e determinata a far luce sul vissuto di sua madre e della nonna, Barbara, che durante la Seconda guerra mondiale aveva trovato rifugio nella città di Isfahan dopo essere approdata in Iran insieme ad altre migliaia di profughi polacchi reduci dai gulag sovietici.

Leggi di più...

India – Persia: Imran Khan – Pejman Tadayon in concerto e Workshop

Sabato 11 e domenica 12 maggio 2019 arriva a Roma dall'India Imran Khan, uno dei più importanti suonatori di Sitar  in tournée in Europa. Presso la Galleria Sonora in via Trebula, 5 sabato 11 maggio ore 21 insieme al musicista persiano Pejman Tadayon presenteranno una serata dedicata alla musica Indiana e Persiana. I due musicisti oltre a suonare e presentare gli strumenti e melodie tipiche di queste due culture. Domenica 12 maggio dalle 11 fino alle 13 workshop di musica indiana e araba-persiana su sistema di Raga e Magam e del rapporto storico tra la musica persiana e quella indiana. I partecipanti possono portare qualsiasi loro strumento musicale e possono partecipare anche non musicisti.

Leggi di più...

L’Iran a quarant’anni dalla rivoluzione del 1979: nuove generazioni e nuovi diseredati

Lunedì 15 aprile 2019 dalle 11 alle 13 presso il Dipartimento - istituto Italiano di studi orientali Lingua e Letteratura persiana presso Laboratorio 3 Complesso Marco Polo in Circonvallazione Tiburtina, 4 si tiene l'incontro L'Iran a quarant'anni dalla rivoluzione del 1979: nuove generazioni e nuovi diseredati. Relatore: prof. Pejman Abdolmohammadi, Università di Trento.

Leggi di più...

Ritornerai a Isfahan di Mostafa Ensafi

Sabato 13 aprile 2019 alle ore 18 GRIOT, via di Santa Cecilia 1/a, ospita lo scrittore iraniano Mostafa Ensafi per la presentazione del suo romanzo Ritornerai a Isfahan, pubblicato da Ponte33. Insieme all’autore parteciperanno la giornalista Marina Forti e Parisa Nazari, interprete e promotrice culturale.

Leggi di più...

Festa di Nowruz alla Sapienza

Giovedì 21 marzo 2019 dalle ore 15 alle 17 presso nell'Aula Magna dell'Edificio Marco Polo - Dipartimento Istituto italiano di Studi Orientali Università La Sapienza in Circonvallazione Tiburtina, 4 è previsto un intero pomeriggio dedicato all'Iran con musica, poesia, danze, arti visive, cibo e molto altro per celebrare la Festa del Nowruz, capodanno persiano.

Leggi di più...