Stampa questa pagina
Martedì, 19 Marzo 2019 10:26

Manaraga. La montagna dei libri

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)


Carré di agnello con Don Chisciotte , bistecca di tonno con Moby Dick , manzo di Kobe con L'adolescente . E' il 2037, l'unica carta stampata è quella delle banconote e leggere significa dar fuoco ai libri per cuocervi sopra cibi prelibati.


Carré di agnello con Don Chisciotte, bistecca di tonno con Moby Dick , manzo di Kobe con L'adolescente . E' il 2037, l'unica carta stampata è quella delle banconote e leggere significa dar fuoco ai libri per cuocervi sopra cibi prelibati. Le edizioni cartacee sono cimeli conservati nei musei: gli chef che si dedicano 'al book'n'grill' lavorano spesso nella più totale clandestinità per soddisfare le richieste dei loro ricchi clienti. Géza, uno di questi cuochi, specializzato in classici russi, racconta i suoi viaggi per il mondo, tra prelibatezze e traffici illeciti, fino allo scontro con una società segreta dedita alla falsificazione di rare prime edizioni che ha il suo centro in cima al monte Manaraga. Divertente, surreale, spiazzante, un romanzo che critica il presente con raffinati strumenti stilistici e inventivi.

Informazioni aggiuntive

Letto 117 volte Ultima modifica il Martedì, 19 Marzo 2019 10:40
Gabriella Sanna

Ultimi da Gabriella Sanna

Articoli correlati (da tag)