Roma Culture Biblioteche di Roma Roman Multietnica

Viaggio a Itaca

La natura ambigua dell'amore divino e dell'amore umano sono al centro di questo romanzo, che Anita Desai ha cominciato a scrivere nel 1992, durante un lungo soggiorno in Italia. I protagonisti sono due giovani europei: Matteo che, come molti altri della sua generazione, negli anni Settanta va in cerca di illuminazione spirituale negli ashram dell'India, e Sophie, una giovane donna tedesca che pur non condividendo il suo bisogno di ascetismo e preghiera decide di seguirlo per amore. Desai osserva con occhio insieme compassionevole e ironico le loro peregrinazioni esistenziali fino all'incontro con la Madre personaggio centrale del romanzo, esplicitamente ispirato a Mirra Alfassa, che nel 1926 fondò lo Sri Aurobindo Ashram di Auroville.

Leggi di più...

Un villaggio sul mare

Dimenticato dall'evolversi dei secoli e indifferente ai progressi del Novecento, Thul, minuscolo paesello di pescatori non lontano da Bombay, continua a seguire quei ritmi delle stagioni che da sempre si tramandano. Hari e Lila sono nati e cresciuti nel villaggio, ma adesso la loro famiglia sta precipitando nella disperazione: il padre si è dato all'alcol mentre la madre è gravemente malata. Quanto al denaro, quello disponibile non è sufficiente nemmeno per far fronte alle più elementari fra le necessità.

Leggi di più...

L’artista della sparizione

Tre novelle, un trittico, o meglio un retablo a tre ante sulle quali Anita Desai dipinge tre personaggi silenziosi, tre figure marginali alle prese con valori e disvalori dell'India contemporanea. Ambientate in luoghi dove si stende l'ombra lunga della storia, le tre novelle descrivono spazi fisici e mentali sui quali tuttora incombe il passato. Ne sono protagoniste figure indolenzite, un anziano custode, una traduttrice frustrata e un artista segreto, ognuno a suo modo maestro della cancellazione di sé. E che tuttavia proprio cancellandosi impongono la propria presenza, una sorta di corporeità dell'ombra.

Leggi di più...

Tutti i racconti

"Polvere di Diamante" è composto da nove storie, dislocate in luoghi diversi, India, Cornovaglia, Messico. Briciole di vita che segnano l'impalpabile confine tra vita esterna e vita inferiore, dettagli che acquistano un imprevisto rilievo, ora bizzarro ora tragico, ora di quieta accettazione del mistero dell'esistenza.

Leggi di più...

Un percorso a zigzag

Gli antichi cinesi ritenevano che il tempo non fosse una scala che si sale verso il futuro bensì una scala che si scende verso il passato. Per il protagonista di questo nuovo romanzo di Anita Desai, un viaggio intrapreso per caso in un momento di crisi esistenziale diventa un meticoloso percorso alla scoperta di sé e delle proprie origini. La scrittrice indiana, con la sua scrittura sensuale ed esatta, compone una partitura in quattro movimenti, ognuno dei quali corrisponde a un momento del viaggio di Eric in uno spazio che trova nella memoria il suo unico confine.

Leggi di più...

Chiara luce del giorno

Protagonista di questo romanzo è una casa della Vecchia Delhi, palcoscenico della vita di una famiglia borghese tra gli ultimi anni del dominio britannico e i primi decenni dell’Indipendenza.
Qui si ritrovano a distanza di anni Bim e Tara, due sorelle che hanno scelto strade diverse, e Baba, il fratello mentalmente ritardato che tutti si ostinano a considerare un eterno fanciullo.

Leggi di più...

Digiunare, divorare

La scrittrice, che vive tra Delhi e New York, in questo più che negli altri suoi romanzi, realizza l’intento di mettere a confronto due mondi: la vecchia India e il “nuovo mondo” gli Stati Uniti.
Per farlo non sceglie la facile strada di contrapporre il bene e il male: un posto buono e uno cattivo.

Leggi di più...

In Custodia

Divertente romanzo che narra l’incontro tra un giovane professore di hindi, lingua da molti ritenuta inferiore, e il più grande poeta vivente di urdu, idioma colto della tradizione, parlato prevalentemente dai musulmani.

Leggi di più...

Notte e Nebbia a Bombay

Hugo Baumgartner, ebreo tedesco, è da 50 anni in India per fuggire alla persecuzione nazista.
Nella solitudine rumorosa di Bombay si è ritagliato un suo angolo tranquillo rinunciando per sempre a una patria e una lingua, ma non ai ricordi che riaffiorano prepotenti alla mente.

Leggi di più...

Fuoco sulla Montagna

Ambientato in una villa alle pendici dell’Himalaja dove la vedova di un professore universitario conduce vita ritirata.
Inaspettate giungono due ospiti.

Leggi di più...