Martedì, 12 Maggio 2015 14:41

Il venditore del tempo

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il venditore del tempo è un'ampia selezione antologica della prima e più celebre raccolta del poeta di Baalbek, in dialetto arabo-libanese, qui pubblicata per la prima volta in traduzione con testo a fronte in una lingua straniera. Con quest'opera, vincitrice nel 1972 del premio "Said Aql" (Libano), Haidar offre un valido contributo ai dibattiti sulla modernità poetica e sul linguaggio della letteratura nel Libano contemporaneo.

Il venditore del tempo è un'ampia selezione antologica della prima e più celebre raccolta del poeta di Baalbek, in dialetto arabo-libanese, qui pubblicata per la prima volta in traduzione con testo a fronte in una lingua straniera. Con quest'opera, vincitrice nel 1972 del premio "Said Aql" (Libano), Haidar offre un valido contributo ai dibattiti sulla modernità poetica e sul linguaggio della letteratura nel Libano contemporaneo. Per Haidar, l'adozione dell'arabo-libanese come lingua poetica — scrive Simone Sibilio nella prefazione — "si inserisce in una più ampia prospettiva filosofica che interroga non solo l'identità, nelle sue più articolate diramazioni, ma l'essenza stessa della poesia".

Informazioni aggiuntive

Letto 830 volte Ultima modifica il Martedì, 12 Maggio 2015 14:49